Red Bull davanti a tutti. A Vettel il primo match point

24 settembre 2011 19:32 Scritto da: Mario Puca

Vincerà già a Singapore? Oppure nelle prossime gare? Pane per i bookmakers e nient’altro, visto che il titolo mondiale per Sebastian Vettel è ormai pura formalità. Il campione del mondo in carica della Red Bull ha sancito ancora una volta la propria supremazia in qualifica staccando l’ennesimo pass per la vittoria con una pole position che ha il sapore del dominio assoluto.

Niente da fare per tutti gli altri, compreso il team mate Webber, che nelle libere 3 aveva messo il turbo alla sua RB7 e che in griglia è staccato di tre decimi, che però sembrano un’eternità se pensiamo al fatto che Vettel ha abortito l’ultimo giro buono a pista libera. Mark è certamente il pilota che ha più probabilità di insidiare il compagno di squadra, anche se, conoscendo le sue partenze a rallentatore, è altamente improbabile che darà filo da torcere alla vettura con il numero 1 nei primi giri.

Vettel ha quindi nelle mani (e nei piedi…) il primo match point mondiale, che, nel caso andasse a segno, farebbe di lui il più giovane bi-campione del mondo di F1. Tutto dipende da Fernando Alonso, secondo in classifica e staccato di 112 punti: Vettel è campione del mondo se vince ed Alonso non va oltre la quarta posizione, o se arriva a podio e Alonso non va oltre il nono posto. Tenendo conto che Alonso parte in quinta posizione con due McLaren agguerrite davanti, Vettel ha più di una buona ragione per cominciare a fregarsi le mani. Ma a questo Seb non ci pensa; lui è uno che va in pista e corre, lasciando la matematica e i calcoli ai suoi ingegneri:

“Al primo giro sono stato molto veloce – commenta Sebastian in conferenza stampa – poi sul finale ho aggredito un pò troppo la chichane e così abbiamo deciso di abortire il secondo giro per non rischiare di danneggiare la macchina. E’ stato un ottimo risultato, grazie anche alla pista che si è gommata nel finale. Sono felice, è una bella pista, divertente, ci sono tante curve ed è difficile compiere un giro senza errori. Noi però abbiamo due macchine in prima fila. Domani sarà una gara lunghissima”.

Nonostante anche questo campionato sia ormai matematicamente nelle mani del compagno di squadra, ha di che gioire Mark Webber, il più veloce nelle libere 3 e autore del secondo tempo, a soli tre decimi dal poleman. Lo ripetiamo ancora una volta, Mark è il pilota più accreditato a “rovinare la festa” anticipata a Vettel, perchè è veloce ed è a caccia della sua prima vittoria stagionale. Ma l’australiano ha mostrato più volte durante la stagione di avere grosse difficoltà in partenza. La sua unica possibilità è proprio quella di riuscire a sopravanzare subito il compagno di squadra e accumulare un buon vantaggio che gli permetta di stare al comando nei pit stop:

“Sono abbastanza felice del risultato perchè questa è stata sempre una pista difficile, specialmente al sabato. Sebastian è stato troppo veloce per tutti oggi, ha fatto un gran giro. Essere veloce per tutto il giro è davvero difficile ed è facile fare errori. Comunque sono soddisfatto ed è un grande risultato per noi aver ottenuto la prima fila”.

 

 

5 Commenti

  • facciamoli correre tutti su di una macchina uguale,con sorteggio delle macchine ad ogni gara se vogliamo stabilire una volta per tutte il migliore!se vogliamo”pesare”i piloti non c’e altra soluzione.ovvio che un alonso un hamilton un button uno schumy con questa red avrebbero vinto il mondiale quest’anno,ma anche tanti altri.ricordiamoci il mondiale vinto da button!seb e’ cmq stato bravo a portare la red a destinazione!e…..se la red continua cosi’,pure lui lo fara’!gli altri se non fanno una macchina superiore rimarranno inesorabilmente dietro.

  • john
    bell pilota vettel ma sotto il sederino ha un missile terra- terra !!!!

    e allora? Schumi nel 2004 aveva un missile, Alonso nel 2006 aveva un missile, anche Senna e Prost vincevano dei missili. quest’ anno il missile lo ha avuto Vettel, e direi che lo ha usato in maniera più che eccelsa

    • quando fara la differenza come ha fatto schumacher alonso o hamilton ne riparleremo quando ha avuto una vettura pari alle altre le ha sempre prese da alonso hamilton e button questo vorra pur dire qualcosa…

      • ma quando le ha prese? 😀 il tuo è un vaneggio da tifoso ferrari che non vince più. con una macchina palesemente inferiore Vettel nel 2008 ha fatto la differenza più volte battagliando con gli stessi Alonso su renault ed Hamilton su mclaren, molte volte vincendo (esempio, brasile 2008). inoltre sono sicuro che a te Alonso nel 2006 stava altamente sulle balle, ora è in ferrari ed è un campione… un giorno tiferai anche Vettel, vedrai

  • bell pilota vettel ma sotto il sederino ha un missile terra- terra !!!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!