Alonso: “Macchina sostanzialmente uguale a Singapore”

7 ottobre 2011 15:42 Scritto da: Davide Reinato

Un venerdì come tanti altri quello di oggi a Suzuka. La prima parte delle prove è stata destinata alle prove orientate al 2012, mentre nelle libere due la Rossa si è dedicata alle diverse valutazioni aerodinamiche e al rendimento degli pneumatici con diversi quantitativi di carburante.

Il venerdì resta sempre difficile fare delle valutazioni sui possibili valori in campo, ma il segnale che arriva dai due piloti sembra comunque positivo. Tra i due, quello più positivo sembra Felipe Massa e la cosa suona strana, dato che ultimamente non aveva negato di avere qualche problemino di troppo.

Soddisfatto delle prove sulla pista giapponese, ha così commentato il suo lavoro: “E’ stata una buona giornata, tutto sommato. La monoposto si comporta bene, anche se fino a domani non sapremo dove saremo di preciso. Abbiamo lavorato tanto sull’assetto e il degrado degli pneumatici è piuttosto marcato, la gara sarà dunque molto aperta”.
Red Bull e McLaren sembrano comunque molto avanti, ma secondo Felipe ci sarà modo di battere qualche avversario: “Forse il podio sarà un obiettivo realistico”.

Con i piedi di piombo, invece, Fernando Alonso. Nonostante qualche giorno fa abbia spiegato che l’obiettivo rimane il secondo posto nel campionato piloti, lo spagnolo spiega che per il resto del weekend non si aspetta nulla di diverso da quanto visto nelle scorse gare: “La nostra vettura è sostanzialmente uguale a due settimane fa. Posso dire che le sensazioni sono un pochino più incoraggianti, speriamo di poter lottare con McLaren e Red Bull, ma siamo consapevoli che sarà difficile”.

Vettura uguale a Singapore, sostiene Alonso. Che si sia deciso di portare le novità da provare solo nelle prove libere?

6 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!