Button: “Possibili anche cinque soste in Corea”

13 ottobre 2011 16:22 Scritto da: Lorenzo Floridia

Il finale di stagione si sta rivelando più felice del previsto per la McLaren; in vista del 700esimo GP e reduce dalla vittoria in Giappone, la scuderia di Woking non può che pensare in positivo. Oggi Jenson Button, in uno stato di forma smagliante, ha analizzato in un’intervista le insidie del prossimo GP in Corea.

Il pilota inglese ha affrontato in primis l’aspetto migliore della sua monoposto: “Lavoriamo meglio sui circuiti ad alta velocità ed è un bene per noi visto che questo era il nostro punto debole in confronto alla Red Bull. A grande velocità guardavamo sempre loro e ci chiedevamo ‘come diavolo fanno a riuscirci?’. In seguito siamo andati bene a Spa ed eravamo competitivi come lo siamo stati a Suzuka”.

Sul GP di Corea Button si è soffermato sul fattore gomme, fondamentale per fare bene su un circuito composto da un mix di curve lente e veloci (fino a 4,5 G di accelerazione laterale). Lo scenario che dipinge il britannico è estremamente interessante e potrà dare sicuramente una scossa ad un GP che, per quanto riguarda il mondiale, non ha più nulla da dire: “Sarà veramente dura col degrado delle gomme” ha detto il pilota della McLaren “Con le gomme morbide è abbastanza difficile fare un lungo tratto, quindi con le Supersoft sarà ancora peggio. Si potrebbero vedere moltissime fermate qui in Corea. Possiamo fare solo cinque cambi gomme, non possiamo averne di più, ma penso che potremmo utilizzare tutti i set di a disposizione, viste le condizioni della pista”.

Non sono da escludere addirittura quattro o cinque soste a causa del degrado delle gomme, un’enormità se consideriamo che ogni team porterà in Corea sei treni di gomme tra Soft e Supersoft e tutte da utilizzare lungo l’intero il weekend.

Infine il pilota della McLaren ha precisato l’importanza delle qualifiche e del risparmio dei treni di gomme: “Le qualifiche saranno interessanti, in quanto non si vuole degradare troppo i pneumatici, perché potremmo avere bisogno di tutti i treni per la gara. Dopo la Corea la situazione sarà ancora peggiore, con il GP dell’India, che è un circuito veloce come Suzuka con temperature di 35 gradi, quindi sarà ancora peggio per le gomme. L’incognita dei prossimi gran premi è questa: non sarà necessario andare veloci, ma avere cura dei propri pneumatici. Questa è la strategia per vincere la gara”.

Button sembra avere le idee chiarissime ed ormai ha dimostrato che in condizioni “estreme” è il pilota più concreto in circolazione, si prospetta una bella battaglia.

13 Commenti

  • 5 soste?non vuol dire che la scelta delle gomme sarebbe un po azzardata?

  • ricordo le 4 soste a barcellona e lewis era nettamente il piu veloce in pista…..!!!!

  • bè diciamo che nella q1 i top team possono uscire in pista,fare un giro lanciato ad andatura di crociera e qualificarsi lo stesso.
    anche se vanno 3 secondi più lenti di quanto potrebbero si qualificano comunque.
    certo,da vedere è triste ma non è colpa dei piloti se hanno gomme contate che si sbriciolano.

  • No infatti era giusto per dire come ultima spiaggia….però se il meteo fosse sole per tutta la settimana io ci proverei anche a distruggere un treno di intermedie 😀

    PaoloR.

    FaB
    Non mi sorprenderei se qualcuno cercasse di superare il q1 con le intermedie…
    Quanto sono più lente le intermedie? In genere 4-5 secondi vero?
    Ma se si fa questo significa che la situazione è davvero grave….

    Le intermedie con la pista asciutta si distruggono subito, quindi è una strategia non utilizzabile (poi i set di intermedie sono molto limitati in numero, se per caso in gara piove non ha senso avere un set in meno). Per gli altri, ho letto che la situazione del tracciato è pessima, è rimasto chiuso per un anno ed è sporchissimo. Quindi le gomme più morbide sono le uniche a dare un minimo di aderenza, penso che se avessero portato le medie le vetture non sarebbero riuscite a rimanere in strada con la scarsa aderenza che avrà il tracciato.

  • FaB
    Non mi sorprenderei se qualcuno cercasse di superare il q1 con le intermedie…
    Quanto sono più lente le intermedie? In genere 4-5 secondi vero?
    Ma se si fa questo significa che la situazione è davvero grave….

    Le intermedie con la pista asciutta si distruggono subito, quindi è una strategia non utilizzabile (poi i set di intermedie sono molto limitati in numero, se per caso in gara piove non ha senso avere un set in meno). Per gli altri, ho letto che la situazione del tracciato è pessima, è rimasto chiuso per un anno ed è sporchissimo. Quindi le gomme più morbide sono le uniche a dare un minimo di aderenza, penso che se avessero portato le medie le vetture non sarebbero riuscite a rimanere in strada con la scarsa aderenza che avrà il tracciato.

  • Non mi sorprenderei se qualcuno cercasse di superare il q1 con le intermedie…
    Quanto sono più lente le intermedie? In genere 4-5 secondi vero?
    Ma se si fa questo significa che la situazione è davvero grave….

  • carloM

    Javert
    5 soste e pure non bastano a giudicare dalle parole di Button (bisognerà conservare al massimo le gomme). Grazie Pirelli grazieee grazie Pirelli grazieee grazie Pirelli grazie grazie!)

    vero,ma la pirelli ha fatto quello che gli ha chiesto ecclestone.
    credo cambi poco tra pirelli bridgestone o michelin,se l’input è fare della formula1 un circo loro obbediscono.
    in motogp c’è stato il problema inverso,con gomme dure come sassi che potrebbero andar bene per l’endurance.
    la cosa migliore sta nel mezzo secondo me:bisogna sì saper gestire le gomme,ma senza esagerazioni.la formula 1 è il massimo dell’automobilismo concentrato in 300 km dove bisogna andare al massimo perchè,in teoria,ci sono i venti migliori piloti del mondo ed è assurdo andare al risparmio.
    ma ecclestone trova più bello che dopo 5 giri le gomme crollino,così chi va in difficoltà all’improvviso perde 5 secondi al giro e si vedono più sorpassi.
    peccato che la formula1 di quest’anno abbia dato per la maggior parte sorpassi artificiali.

    E’ vero che la Pirelli ha fatto quel che ha chiesto il simpatico signore con il parrucchino bianco;)… però è altrettanto vero che le mescole per il GP le sceglie sempre la Pirelli…Forse portare le mescole più dure su questa pista sarebbe stato più ragionevole…Comunque credo che qualcuno tenterà di fare tutte le manche (o almeno q1 e q2) con lo stesso treno per risparmiare…Tra l’altro la situazione spiacevole verificatasi nella q3 a Suzuka rischia di ripetersi e di coinvolgere anche qualche top team…

  • Javert
    5 soste e pure non bastano a giudicare dalle parole di Button (bisognerà conservare al massimo le gomme). Grazie Pirelli grazieee grazie Pirelli grazieee grazie Pirelli grazie grazie!)

    vero,ma la pirelli ha fatto quello che gli ha chiesto ecclestone.
    credo cambi poco tra pirelli bridgestone o michelin,se l’input è fare della formula1 un circo loro obbediscono.
    in motogp c’è stato il problema inverso,con gomme dure come sassi che potrebbero andar bene per l’endurance.

    la cosa migliore sta nel mezzo secondo me:bisogna sì saper gestire le gomme,ma senza esagerazioni.la formula 1 è il massimo dell’automobilismo concentrato in 300 km dove bisogna andare al massimo perchè,in teoria,ci sono i venti migliori piloti del mondo ed è assurdo andare al risparmio.
    ma ecclestone trova più bello che dopo 5 giri le gomme crollino,così chi va in difficoltà all’improvviso perde 5 secondi al giro e si vedono più sorpassi.
    peccato che la formula1 di quest’anno abbia dato per la maggior parte sorpassi artificiali.

  • Se quel che dice Jenson è vero, vorrei sapere tanto in McLaren come sperano di far rimanere Hamilton in pista per tutta la gara…Speriamo che abbiano conservato qualche bridgestone dell’anno scorso…Tempi duri per Lewis…Ancora…Forse la pioggia per lui non sarebbe proprio male…

  • Secondo me si andrà sulle quattro soste e per i più coraggiosi 3!!!Come avevo detto in un post precedente la ferrari per sperare di vincere deve impostare una gara sulle soft per sperare di entrare ai box il meno possibile ed infine chiudere con le supersoft! girare con le supersoft con macchina pesante che si sfaldano dopo 7-8 giri non ne vale la pena…
    Dopo aver valutato l’usura venerdì forse anche qualche top team deciderà di risparmiarsi in q3, cosa che sinceramente io farei, perchè la qualifica stressa tanto la gomma

    certo è che se button dice che ci saranno 5 soste…la MCL ha già in mente di sfruttare prima tutti i treni di super soft….

  • 5 soste e pure non bastano a giudicare dalle parole di Button (bisognerà conservare al massimo le gomme). Grazie Pirelli grazieee grazie Pirelli grazieee grazie Pirelli grazie grazie!)

  • MassaisTheBest

    Che brutta però la frase finale “non sarà necessario andare veloci, ma avere cura dei propri pneumatici. Questa è la strategia per vincere la gara.”
    io preferivo quando “non era necessario avere cura dei propri pneumatici, ma andare veloci. Questa è la strategia per vincere”

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!