Hamilton in Corea: “Tornare in Pole è una grande emozione”

15 ottobre 2011 12:10 Scritto da: Diego Mandolfo

222 millesimi più veloce del Campione del Mondo, Sebastian Vettel: Lewis Hamilton centra la sua prima pole in stagione (la prima non-Red Bull in questo 2011) e torna davanti a tutti in Qualifica. Non succedeva dal Gp del Canada dello scorso anno. Dietro di lui Vettel e subito dopo un sempre presente Button, che condivide la seconda fila con Webber. Seguono le due Ferrari di Massa e Alonso.

Sono molto felice e orgogliosoha detto Lewis commentando la sua 19esima pole in carrieradi quello che il team ha fatto nelle ultime due gare. Si tratta di uno dei primi momenti positivi che io abbia avuto in quest’ultimo periodo. Tornare in pole position è una gran sensazione. Ho avuto alcune gare difficili e domani proveremo a redimerci. La squadra ha lavorato in maniera incredibilmente dura per tutto l’anno per recuperare il gap che avevano dalla Red Bull. Nelle ultime gare Jenson è stato velocissimo e capace di competere con loro, salendo costantemente sul podio, ma non sempre davanti a Vettel. Fortunatamente dopo l’ultima gara e qui oggi, siamo altamente competitivi e speriamo che domani continueremo con queste performance. Il team ha fatto un grande cambiamento nel set-up della macchina, rispetto all’ultima gara”.

Dal canto suo Button ha accusato un ritardo di 306 millesimi dal compagno di squadra, nonostante avesse staccato il miglior parziale nel primo settore. Queste le parole di Jenson:

Non è stata una qualifica perfetta, ma faccio i miei complimenti a Lewis. Siamo nelle condizioni di fare una buona gara domani. Non avevamo riferimenti circa il degrado delle gomme con il carico di carburante, ma guardo già alla sfida di domani. Non so come andrà la gara. Si potrebbe pensare che sarà una lotta fra noi e le Red Bull, ma in fondo le Ferrari non sono troppo lontane. Come squadra siamo delusi di non essere riusciti ad ottenere queste performance prima, durante questa stagione”.

Sintomatica quest’ultima battuta di Somerset Boy. Crediamo che sia il pensiero di tutti i sostenitori McLaren e, in fondo, anche Ferrari: la consapevolezza di aver raggiunto la maturità, nello sviluppo della propria monoposto, troppo tardi in questo 2011.

8 Commenti

  • quoto ronny in tutto e aggiungo: Lewis, nella foto dell’articolo, mette paura…è inquietante! :)

  • golewis
    se Lewis domani corre con il cervello acceso è perfettamente in grado di gestire le gomme, sperando in strategie non suicide da parte della mclaren,che si deve solamente limitare a marcare Vettel, e con la coda dell’ occhio osservare alonso

    giusto,mai dare per spacciato alonso;se parte bene può fare la sua gara.

  • ronny
    hamilton come velocita non si discute….è un talento pazzesco….purtroppo per lui con le nuove gomme non vince il piu veloce ma chi gestisce meglio e in questo ci sono piloti migliori di lui.

    esatto.
    purtroppo la formula1 oggi è questa e per quanto lewis in corea sia velocissimo la differenza domani la faranno la strategia e l’usura delle gomme.

    spero comunque che abbia ragione bruce,ovviamente 😉

  • se Lewis domani corre con il cervello acceso è perfettamente in grado di gestire le gomme, sperando in strategie non suicide da parte della mclaren,che si deve solamente limitare a marcare Vettel, e con la coda dell’ occhio osservare alonso

  • hamilton come velocita non si discute….è un talento pazzesco….purtroppo per lui con le nuove gomme non vince il piu veloce ma chi gestisce meglio e in questo ci sono piloti migliori di lui.

  • ok lewis,sei stato bravo!del resto non è un mistero che sei molto veloce..complimenti per la poleposition!attento però a non perdere la concentrazione domani,perchè la gara sarà lunga e faticosa..hai una buona macchina e spero che finalmente questo periodo di crisi si chiuda qui!in bocca al lupo!

  • Ronny sai che non parlo a sproposito,la nostra vettura è più veloce della red bull in questo momento. In tutte le condizioni di pista,con qualsiasi pneumatico,e contro ogni strategia avversaria,vedrai domani. Sai anche che non ci sono andato leggero con Lewis, ma oggi ha dimostrato di essere in grado di guidare una McLaren e soprattutto di essere da McLaren. È anche innegabile che i tre/quattro decimi nel piede ce l’ha.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!