Di Resta conquista un punto per la Force India

17 ottobre 2011 12:41 Scritto da: Ilaria Della Pepa

Bicchiere pieno a metà per la Sahara Force India, che non brilla nel GP d’esordio in Corea con il nuovo nome: Di Resta finisce decimo e porta a casa un punto, seguito dal compagno Sutil che si ferma ai margini della zona punti.

Lo scozzese, comunque soddisfatto per il risultato, così analizza la sua gara: “Non avevamo il potenziale per battere le Toro Rosso, anche se fino all’ultimo sono stato dietro a Buemi, ma le nostre gomme non hanno retto abbastanza“. Ma proprio gli pneumatici potevano cambiare, in meglio, il risultato finale: “Siamo partiti con un treno di supersoft usate, e questo probabilmente ci ha penalizzato: non ne sono sicuro, ma forse un avvio più aggressivo avrebbe fruttato una posizione migliore“. In ogni caso, il bilancio non è negativo: “A fine anno” continua Paul “ogni punto guadagnato è importante, e quello di oggi ci aiuta nella lotta contro la Sauber“.

Meno soddisfatto Sutil: “Non è stata una gara semplice e non sono contento di essere arrivato fuori dai punti. La partenza è stata buona, e anche la strategia, infatti ho approfittato della Safety Car per fare la prima sosta“. Il ritmo non era sufficientemente alto, però, e il tedesco spiega: “Nonostante quanto detto prima, non eravamo abbastanza forti da battere la Toro Rosso, vero obiettivo di giornata. Le prossime gare saranno sempre più difficili, il gap tra le squadre nostre dirette concorrenti è minimo e dobbiamo dare il massimo per consolidare il nostro sesto posto in classifica“.

Non si abbatte Robert Fernley, Deputy Team Principal: “Non è stata una cattiva gara. Eravamo partiti per fare tre soste, ma con l’ingresso della vettura di sicurezza abbiamo deciso di modificare la strategia (2 soste). Per il resto, nella parte finale in particolare, la Toro Rosso è riuscita a starci davanti, dopo una bella lotta“. Soddisfatto, Fernley si proietta già alla prossima gara, guarda caso quella di casa per la Force India: “Non vediamo l’ora di correre a Delhi, sarà un GP storico per la storia della Formula 1 e vogliamo dare spettacolo davanti ai nostri fan indiani“.

 

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!