GP India: Grand chelem di Vettel, anche Alonso a podio

30 ottobre 2011 13:25 Scritto da: Redazione

Il primo GP d’India della storia della Formula 1 porta la firma di Sebastian Vettel, primo vincitore che mette la firma nell’albo d’oro del Buddh Circuit. Il pilota tedesco ha letteralmente dominato la corsa dal primo all’ultimo giro, segnando anche il crono più veloce e segnando così un grand chelem. Inutile negare che il tedesco fa davvero la differenza all’interno del team.

Seconda posizione per Jenson Button: l’inglese tiene alto il morale in casa McLaren, che conquista qui matematicamente il secondo posto nel mondiale costruttori. Partito bene, è stato l’unico a tenere il passo di Vettel, ma non è mai stato realmente in grado di attaccare la leadership dell’avversario.

La Ferrari può contare sul suo matador, Fernando Alonso, che riesce a conquistare ancora un podio, nonostante la vettura si sia dimostrata meno competitiva del previsto. Anche la McLaren sembrava irraggiungibile, ma Alonso ha corso con il cuore, superando Webber sfruttando la strategia mettendo insieme un paio di giri veloci al momento giusto, utili per salire sul podio. Se c’è un pilota che delude per le prestazioni, è proprio Webber: nonostante la RB7 sia una gran vettura, l’australiano non riesce a dare quel qualcosa in più e qui la situazione è stata rimarcata.

La Mercedes esce dal GP d’India con un buon risultato: Schumacher ha chiuso in quinta posizione, davanti al compagno di squadra Nico Rosberg. Il sette volte iridato, nonostante sia partito fuori dai primi dieci, ha corso bene ed ha conquistato un risultato convincente.

Grande delusione della giornata è Lewis Hamilton. Apparso inconsistente per i 60 giri, ne ha anche combinata una delle sue. Ancora una volta Lewis si è reso protagonista di un incidente con Massa, tentando di superare in un punto davvero improbabile. La cosa curiosa, però, è che i commissari hanno voluto penalizzare Massa con un Drive Through: un episodio che analizzeremo nel dettaglio nelle prossime ore: ci sarà molto da discutere, anche se la situazione sembra piuttosto chiara.

La Toro Rosso festeggia l’ottavo posto di Jaime Alguersuari che raccoglie ancora punti importanti per la classifica costruttori. Sfortunato Buemi che ha accusato un problema al motore che lo ha fermato anzitempo, togliendogli la grande possibilità di portare la seconda STR6 a punti.
A concludere la top ten, Adrian Sutil con la Force India e Sergio Perez con l’unica Sauber superstite.

Ritirato al giro 23 Felipe Massa: dopo il contatto con Hamilton, il pilota brasiliano ha accusato problemi al cambio. A questo, si aggiunga che il povero brasiliano ha sofferto di un incidente dalla dinamica identica a quella delle qualifiche di ieri. La vettura numero 6 ha toccato un cordolo alto e la sospensione della Rossa si è completamente aperta, andando a rimarcare il problema sollevato dal brasiliano nella giornata di ieri.

Nelle retrovie, da segnalare la quattordicesima posizione per Kovalainen. Il pilota del Team Lotus ha preceduto la Williams di Barrichello e i colleghi di Virgin e HRT. Menzione speciale per Karthikeyan, diciassettesimo al traguardo, che ha chiuso la gara a 3 giri dalla fine. L’indiano si è beccato una serie di insulti durante la gara da parte dei colleghi che si ritrovavano a doppiarlo, perché non lasciava strada facilmente. C’è da chiedersi se era il caso di far correre un pilota del genere a certi livelli.

GP INDIA 2011 – CLASSIFICA FINALE

POS  PILOTA        TEAM                       TEMPO
 1.  Vettel        Red Bull-Renault           1h30:35.002
 2.  Button        McLaren-Mercedes           +     8.433
 3.  Alonso        Ferrari                    +    24.301
 4.  Webber        Red Bull-Renault           +    25.529
 5.  Schumacher    Mercedes                   +  1:05.421
 6.  Rosberg       Mercedes                   +  1:06.851
 7.  Hamilton      McLaren-Mercedes           +  1:24.183
 8.  Alguersuari   Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
 9.  Sutil         Force India-Mercedes       +     1 lap
10.  Perez         Sauber-Ferrari             +     1 lap
11.  Petrov        Renault                    +     1 lap
12.  Senna         Renault                    +     1 lap
13.  Di Resta      Force India-Mercedes       +     1 lap
14.  Kovalainen    Lotus-Renault              +    2 laps
15.  Barrichello   Williams-Cosworth          +    2 laps
16.  D'Ambrosio    Virgin-Cosworth            +    2 laps
17.  Karthikeyan   HRT-Cosworth               +    3 laps
18.  Ricciardo     HRT-Cosworth               +    3 laps
19.  Trulli        Lotus-Renault              +    4 laps

GIRO PIU' VELOCE: Vettel, 1:27.457

RITIRATI
PILOTA        TEAM                        AL GIRO
Massa         Ferrari                      33
Buemi         Toro Rosso-Ferrari           25
Maldonado     Williams-Cosworth            13
Glock         Virgin-Cosworth              3
Kobayashi     Sauber-Ferrari               1

CLASSIFICHE MONDIALI

PILOTI                       COSTRUTTORI
 1.  Vettel       374        1.  Red Bull-Renault          595
 2.  Button       240        2.  McLaren-Mercedes          442
 3.  Alonso       227        3.  Ferrari                   325
 4.  Webber       221        4.  Mercedes                  145
 5.  Hamilton     202        5.  Renault                    72
 6.  Massa         98        6.  Force India-Mercedes       51
 7.  Rosberg       75        7.  Toro Rosso-Ferrari         41
 8.  Schumacher    70        8.  Sauber-Ferrari             41
 9.  Petrov        36        9.  Williams-Cosworth           5
10.  Heidfeld      34
11.  Sutil         30
12.  Kobayashi     27
13.  Alguersuari   26
14.  Di Resta      21
15.  Buemi         15
16.  Perez         14
17.  Barrichello    4
18.  Senna          2
19.  Maldonado      1

43 Commenti

  • genio77
    NON SONO UN ESTIMATORE DI MASSA MA DICO CHE COMUNQUE SI STA RIPRENDENDO BENE …..WEBBER E’ PALESEMENTE CASTRATO DALLA RED BULL CHE VEDE IN VETTEL UN CAMPIONE STRATOSFERICO , A MIO AVVISO VETTEL VALE LA META’ DI BUTTON , PER NON PARLARE DI ALONSO CHE SE FOSSE CON LUI IN SQUADRA GLI FAREBBE IL SEDERE A STRISCE !

    Webber si è castrato da solo, e basta guardare i suoi onboard dopo la sosta per vedere tutti gli errori in frenata e le correzioni in curva che gli hanno fatto perdere il podio. La rebull vede in Vettel un campione stratosferico semplicemente perchè è un campione stratosferico tanto quanto Alonso, visto che entrambi guidano sempre al 110% delle loro possibilità. e frasi del tipo “PER NON PARLARE DI ALONSO CHE SE FOSSE CON LUI IN SQUADRA GLI FAREBBE IL SEDERE A STRISCE !”, scritto tra l’ altro come lo scriverebbe un bambino di 9 anni, sono abbastanza ridicole.

  • ronny
    lo ripeto…la colpa è di tutti e 2…..hamilton cerca un sorpasso quasi impossibile dall altra parte massa non fa niente per evitare il contatto…..2 piloti allo sbando piu totale….sembrano 2 pagliacci da circo piuttosto che 2 piloti alla guida di mclaren e ferrari.

    come ha detto Alesi nel dopo gara, mi chiedo cosa avrebbe potuto fare Massa per evitare il contatto… era d’ avanti ad Hamilton ed ha seguito la sua traiettoria. Hamilton era più veloce ma ha tentato il sorpasso in un punto veramente impossibile. complimenti per la grinta, ma avrebbe fatto meglio ad aspettare un paio di curve, tanto lo avrebbe passato comunque.

    per quanto riguarda Vettel, oggi ha battuto il record di punti in una stagione di Schumi ed è diventato il più giovane pilota a realizzare un grand chelem. mica male.

  • lo ripeto…la colpa è di tutti e 2…..hamilton cerca un sorpasso quasi impossibile dall altra parte massa non fa niente per evitare il contatto…..2 piloti allo sbando piu totale….sembrano 2 pagliacci da circo piuttosto che 2 piloti alla guida di mclaren e ferrari.

  • P.S.
    Il Gran premio non ha riservato molto spettacolo,ma nel compenso la pista si è dimostrata interessante,sebbene la sua conformazione è un copia-incolla di alcuni circuiti(vedi Turchia,Malesia,Corea…),presenta spunti molto notevoli,tra cui le variazioni altimetriche.

  • Ciò che è scandaloso non è tanto la decisione di non penalizzare Hamilton,quanto quella di penalizzare di Massa.Detta così la frase sembra di parte,ma adesso ci tengo a spiegarmi meglio.
    Al di là che ognuno ha le sue opinioni,io credo che la maggior parte della colpa si possa imputare ad Hamilton,in quanto ha comunque tentato il sorpasso in un punto proibitivo,inaccettabile.Massa ha una parte della colpa,perchè ha proprio chiuso la porta,ma del resto molto non poteva fare.Se dovessi distruibuire in percentuale:75% Hamilton e 25 % Massa.Si poteva comunque benissimo evitare penalità,o penalizzare entrambi,mi sembra un compromesso ragionevole.Non sono d’accordo con voi sulla gara di Massa,io la definisco dignitosa…
    Hamilton invece ha portato a casa una prestazione scadente,ripeto,non voglio essere di parte,ma si commenta da solo il suo risultato.Fino alla fine non ha mai segnato tempi pari a quelli dei primi 4,anzi lungo la seconda metà di gara le sue prestazioni erano identiche a quelle della Mercedes,le quali si sono dimostrate competitive,un pò a sorpresa.A proposito di pneumatici e sorprese,con le dure la Ferrari si è comportata molto bene.Nel suo complesso però il passo gara non era all’altezza delle aspettative,specialmente per quel che riguarda le soft.Il divario da Button è abbastanza elevato.Fuori dai primi sei,bravi Alguersuari e Perez.Il primo si è difeso egregiamente da Hamilton anche nei settori più tecnici,dove la sua vettura soffre di più.Perez invece,nonostante la partenza in ventesima posizione e le difficoltà di inizio gara,ha messo a segno una rimonta eccezionale.

  • Gara scialba e con i valori in campo ben definiti. Ottimo Vettel, gran gara di Button e Alonso, mentre ormai Massa e Hamilton si beccano sempre. Spero che prima o poi la finiscano entrambi.

  • barnap
    guardando il camera car di hamilton secondo me è un incidente di gara da non penalizzare, colpa di entrambi… massa con un po di “saggezza” poteva stringere di meno per evitare di compromettere la gara con un contatto…

    Stringere di meno significava uscire di pista!:D..

  • golewis
    i due erano praticamente affiancati,poi lewis all’ interno deve frenare prima e quindi massa tira la staccata…ripeto da penalizzare entrambi!!lewis all’ interno non puo sparire ma ha la colpa di attaccare in un punto dove non c’è una staccata vera e proprio, massa sa perfettamente di avere lewis in scia lo vede affiancarsi e chiude lo stesso quindi da penalizzare anche lui.

    Quasi affiancati non direi.. Lewis non è mai arrivato ad avere mezza macchina di vantaggio su Massa..ha tentato una manovra suicida..a quella velocità, in una curva di quel tipo..cosa gli costava aspettare un mezzo giro per superarlo in staccata?..era ovvio che sarebbe finita così..e pure Massa, che poteva fare?..il raggio della curva permetteva una sola traiettoria..potevo capire se si trovavano affiancati all’uscita della curva precedente, ma così..secondo me era da penalizzare Hamilton, che, credo, non vede l’ora che questa stagione finisca..

  • NON SONO UN ESTIMATORE DI MASSA MA DICO CHE COMUNQUE SI STA RIPRENDENDO BENE …..WEBBER E’ PALESEMENTE CASTRATO DALLA RED BULL CHE VEDE IN VETTEL UN CAMPIONE STRATOSFERICO , A MIO AVVISO VETTEL VALE LA META’ DI BUTTON , PER NON PARLARE DI ALONSO CHE SE FOSSE CON LUI IN SQUADRA GLI FAREBBE IL SEDERE A STRISCE !

  • Gara noiosa, mi aspettavo qualcosa di diverso, circuito “bello” ma lì si ferma….
    La cosa più bella del Gp è stata la faccia di Rowan Atkinson (Mr. Bean) dopo l ennesimo contatto Massa-Hamilton XD…

    Riguardo ad Hamilton… Non c’è con la testa il ragazzo, e senza testa il talento serve a poco…
    Non è seguito a dovere, ha un manager che va bene per i divi di Hollywood… Mettici la sempre meno influenza del vecchio Ron, l allontanamento del padre e la ex…
    Non c’è con la testa… A mio avviso deve riordinare le idee e ritrovare “calma” e ordine…
    Si vede dalle interviste, dal suo sguardo che pensa ad altro, non vorrei che prendesse delle scelte come alcuni piloti del passato….

    Unica nota positiva del Gp è il podio di Alonso…

  • A me ricorda tanto l’incidente dell’anno scorso tra Hamilton e webber (Singapore?). Come ad allora do la colpa ad entrambi 50%. Reputo invece assurda la penalizzazione al solo Massa- O a tutti e due o nessuno… Anzi nessuno e basta. Non si puo’ penalizzare per manovre come queste. Assurdo

  • Alexandro HAMALORAI

    Chissà perchè prima che si toccassero, già lo sapevo?! XD

  • aldila dell ennesimo scontro hamilton è un ex pilota oramai…..azzecca 1 gara ogni 100,non trova il passo in gara e commette errori da principiante….nemmeno Karthikeyan si ridrrebbe a tanto !!!!!!

  • F1 - Ferrari

    barnap
    guardando il camera car di hamilton secondo me è un incidente di gara da non penalizzare, colpa di entrambi… massa con un po di “saggezza” poteva stringere di meno per evitare di compromettere la gara con un contatto… allo stesso modo hamilton quando ha capito di non riuscire ad arrivare in curva affiancato a massa doveva frenare o tagliare dentro la curva per evitare il contatto…

    Con la differenza che Lewis ha una visione completa della situazione di gara, essendo dietro. Quindi è consapevole al 100% di ciò che sta facendo.
    Mentre per Felipe diventa parecchio complicato tenere sotto controllo il momento dell’ingresso in curva (non guido una Formula1, ma con quei specchietti non credo si possa fare molto).

    In sintesi: la penalità di Massa non esiste.

  • non centra nulla col discorso, però avete visto la penalità di Lewis venerdì nelle libere??

    youtube: cercate “Free Practice 1 Highlights Official Edit – BBC F1 2011 – Round 17 – India”

    io provo imbarazzo, come esiste il buon senso su Button che supera kartikeyan non vedo perchè non debba valere la stessa regola per Lewis

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!