GP Stati Uniti in dubbio? Tilke nega

5 novembre 2011 17:39 Scritto da: Davide Reinato

Il prossimo anno la Formula 1 dovrebbe arrivare ad Austin, in Texas, segnando il ritorno ufficiale negli Stati Uniti. Il condizionale è d’obbligo, dato che girano voci di un possibile slittamento della corsa al 2013, anno in cui gli Stati Uniti potranno contare su ben due gare, con l’introduzione del GP in New Jersey.

Pare che l’organizzazione abbia difficoltà ad ottenere i permessi necessari dalle autorità locali. Ecclestone, dalle sue dichiarazioni, ha alimentato indirettamente queste voci, parlando di problemi burocratici che rallentano i lavori, facendo rischiare così uno slittamento di un anno.

Gli organizzatori, tuttavia, non hanno ritenuto opportuno rilasciare dichiarazioni in tal senso. Solo Herman Tilke, l’architetto che ha disegnato il tracciato americano, ha provato a spegnere le voci pessimistiche sul futuro del GP degli Stati Uniti: “Stiamo lavorando. Ci sono circa duecento operai al lavoro nei cantieri, senza contare tutti i macchinari che stiamo utilizzando. Siamo perfettamente all’interno dei tempi previsti”.

Ma qual è lo stato dei lavori ad Austin? Ce lo mostra un video promozionale della Red Bull, impegnata – il mese scorso – in un filming day proprio nella cittadina che ospiterà la gara e sul tracciato, dove al momento non c’è altro che sterrato.

6 Commenti

  • Alexandro HAMALORAI
    La zona dove coulthard fa l’esperimento della gomma credo che sia il rettilineo di partenza però al contrario, in quanto la discesa è la parte iniziale del rettilineo, mentre la prima curva è in salita e cieca, più o meno come la seconda curva dell’India col tornantino lento, però ad Austin sarà sulla sinistra.
    Austin come caratteristiche dovrebbe presentare alcuni punti molto simili a Silverstone, come le velocissime curve becketts, poi una parte centrale e finale con diversi dislivelli.
    Io spero che tra un anno sia pronto, ma come abbiamo visto dalla corea e dall’india che fino a un mese prima c’erano solo ruspe e catrame, credo che in Texas possano farcela tranquillamente, o almeno lo spero perchè ci tengo.

  • Mandrake
    Eh però basta, dai…Basta far disegnare i tracciati a Tilke, non è capace di fare piste in grazia del Signore. Ha rotto, mandatelo via, cambiate architetto, questo qui mandatelo a progettare piste per i corsi di guida sicura e per i kart 50ini, dai su…

  • Alexandro HAMALORAI

    La zona dove coulthard fa l’esperimento della gomma credo che sia il rettilineo di partenza però al contrario, in quanto la discesa è la parte iniziale del rettilineo, mentre la prima curva è in salita e cieca, più o meno come la seconda curva dell’India col tornantino lento, però ad Austin sarà sulla sinistra.

    Austin come caratteristiche dovrebbe presentare alcuni punti molto simili a Silverstone, come le velocissime curve becketts, poi una parte centrale e finale con diversi dislivelli.

    Io spero che tra un anno sia pronto, ma come abbiamo visto dalla corea e dall’india che fino a un mese prima c’erano solo ruspe e catrame, credo che in Texas possano farcela tranquillamente, o almeno lo spero perchè ci tengo.

  • dai questo di austin a prima vista,cosi grezzo com’è,non sembra tanto male..vedremo

  • L’unico tracciato fatto bene è la Turchia..che rimettessero quello e buttassero al cesso Abu Dhabi, Valencia, etc.!

  • Eh però basta, dai…Basta far disegnare i tracciati a Tilke, non è capace di fare piste in grazia del Signore. Ha rotto, mandatelo via, cambiate architetto, questo qui mandatelo a progettare piste per i corsi di guida sicura e per i kart 50ini, dai su…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!