GP Abu Dhabi 2011: anteprima e orari del weekend

6 novembre 2011 14:08 Scritto da: Davide Reinato

Entrato nel calendario di Formula 1 nel 2009, anche questo tracciato fa parte dei nuovi impianti disegnati da Hermann Tilke. Realizzato su un’isola artificiale, a poco meno di mezz’ora del centro di Abu Dhabi, lo Yas Marina Circuit è il fiore all’occhiello del Medio Oriente: quest’anno ospiterà la penultima tappa del mondiale 2011.

Difficile trovare uno scenario spettacolare come quello dell’isola di Yas Marina: numerosi gli alberghi a cinque stelle che ben si adattano al clima d’élite che si respira in F1. Un classico esempio è lo Yas Marina Hotel, realizzato direttamente sulla pista: 85 mila mq distribuiti su due torri di dodici piani, ciascuna con cinquecento stanze.

Tutto quello che circonda il circuito è spettacolare. Peccato, però, che il layout del tracciato non sia all’altezza. Lo Yas Marina Circuit è caratterizzato da due lunghi rettilinei, spezzati da chicane e curve lente. Per configurazione, ricorda in parte il tracciato di Singapore. Quello di Abu Dhabi, pur essendo un tracciato permanente, non offre grandi spunti per sorpassare e spesso la sede stradale è molto stretta.

Con la gara che parte al tramonto per terminare in notturna, si viene a creare un effetto scenico davvero esaltante. Peccato che, salvo qualche colpo di scena, lo spettacolo in pista diventa una semplice passerella di vetture. Sorpassare è davvero complicato: basti pensare a Fernando Alonso, lo scorso anno, bloccato dietro a Petrov dopo che il team aveva sbagliato la strategia di gara, perdendo di fatto un mondiale quasi vinto. L’unica speranza di vedere qualche sorpasso in più è data dal sistema DRS, dato che la FIA ha confermato che per questo evento di Abu Dhabi sarà riproposta la doppia zona di utilizzo che dovrebbe facilitare i sorpassi.

Su questa pista, appena un anno fa, è iniziata l’avventura della Pirelli per il suo ritorno in Formula 1. Molti test sono stati effettuati qui, anche in condizioni di bagnato artificiale. Tutto ciò ha permesso al gommista italiano di poter raccogliere una quantità massiccia di informazioni. La combinazione scelta per questo GP prevede l’utilizzo delle mescole medie (prime) e morbide (option). Paul Hembery, direttore di Pirelli Motorsport, ha così commentato la scelta: “Abu Dhabi è una pista a noi molto familiare, sappiamo che le mescole medium e soft si adatteranno molto bene alle caratteristiche del tracciato”.

Andiamo a rivivere un giro di pista del circuito di Abu Dhabi con il vincitore del 2010, Sebastian Vettel.

GP ABU DHABI 2011 – ORARI DEL WEEKEND

Venerdì 11 novembre
Prove Libere 1 | 10:00 – 11:30 live su BlogF1.it
Prove Libere 2 | 14:00 – 15:30 live su BlogF1.it

Sabato 12 Novembre
Prove Libere 2 | 11:00 – 12:00 live su BlogF1.it
Qualifiche GP | 14:00 – 15:00 live BlogF1.it e diretta TV su Rai 2

Domenica 13 novembre
GP Abu Dhabi | 14:00 live su BlogF1.it e diretta TV su Rai 1

15 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!