La Williams prova gli scarichi alti

15 novembre 2011 21:39 Scritto da: Marco Di Marco

E’ certamente una delle vetture che tecnicamente ha deluso di più in questo 2011, ma nonostante ciò la Williams sta cercando di risalire la china in vista di un 2012 che potrebbe vedere come alfiere Kimi Raikkonen.

Durante gli odierni test di Abu Dhabi la scuderia di Sir Frank è stata l’unica a sperimentare i nuovi scarichi, posizionati sulla parte superiore della carrozzeria, così come previsto dal nuovo regolamento tecnico.

Ha anzitutto attirato l’attenzione il posizionamento degli scarichi che adesso “sparano” l’aria calda non più verso il diffusore ma direttamente verso l’alettone posteriore, nonchè la notevole lunghezza degli stessi.

Come certamente ricorderete, con l’introduzione del regolamento tecnico del 2009, la FIA aveva vietato la fuoriuscita degli scarichi dalla carrozzeria. In tale errore era caduta la Ferrari, con la sfortunata F60, costretta nel corso dei test invernali a ridurre notevolmente la lunghezza degli stessi. Sembra pertanto strana una tale configurazione da parte della Williams.

Alla fine di tale giornata di prove, condotta dal campione Gp3 Valtteri Bottas, il responsabile degli ingegneri della scuderia di Groove, Mark Gillan, ha dichiarato: “Ogni momento disponibile in pista è molto importante perchè ci permettere di aumentare le nostre conoscenze. Per questi test dovremo fare parecchie prove relativa all’influenza delle nuove gomme, ma anche testare diversi componenti aggiornati“.

Vedendo tanto impegno profuso dai tecnici, tutti si augurano che la Williams possa tornare ad occupare le posizioni che le competono già dalla prossima stagione.

Galleria Fotografica > Rookie Test Abu Dhabi, giorno 1

4 Commenti

  • Marco Di Marco
    Ho ripreso un numero di Autosprint del 2009 che parlava della polemica innescata dalla McLaren sugli scarichi Ferrari. Riporto testualmente “gli scarichi non possono essere sporgenti e gli elementi di carozzeria che li coprono devono avere un raggio minimo di curvatura di 75 millimetri. In pratica devono essere gobbe e non pinne come quelle che negli anni scorsi coprivano i terminali. Lo scopo è quello di uniformare, nelle dimensioni, i fori di uscita dei gas di scarico per far si che nessuno si inventi aperture supplementari”.
    Autosprint parlava di eventuali problemi di raffreddamento da parte della F60. Secondo me ai tempi con i terminali lunghi avevano guadagnato qualche cv in più. Comunque se non sbaglio il divieto di scarichi esterni al corpo vettura dovrebbe essere in vigore anche per il 2012.

    La Williams stara’ solo provando una versione ” Grezza ” e forse non serve manco a loro provarla, visto che dal prossimo anno avranno’ il renault che con ogni probabilità avra’ altri tipi di scarichi.
    Quindi credo sia sbagliato cio’ che è stato riportato sull’articolo, gli scarichi dovranno essere ” Carenati “

  • Marco Di Marco

    Ho ripreso un numero di Autosprint del 2009 che parlava della polemica innescata dalla McLaren sugli scarichi Ferrari. Riporto testualmente “gli scarichi non possono essere sporgenti e gli elementi di carozzeria che li coprono devono avere un raggio minimo di curvatura di 75 millimetri. In pratica devono essere gobbe e non pinne come quelle che negli anni scorsi coprivano i terminali. Lo scopo è quello di uniformare, nelle dimensioni, i fori di uscita dei gas di scarico per far si che nessuno si inventi aperture supplementari”.
    Autosprint parlava di eventuali problemi di raffreddamento da parte della F60. Secondo me ai tempi con i terminali lunghi avevano guadagnato qualche cv in più. Comunque se non sbaglio il divieto di scarichi esterni al corpo vettura dovrebbe essere in vigore anche per il 2012.

  • Qualcuno mi correga, da quello che ricordo il regolamento vietava e vieta ancora oggi elementi aerodinamici aggiuntivi come alettoni, deviatori di flusso posti nella parte posteriore.
    La Ferrari con la F60 aveva semplicemente interpretato il regolamento, facendo sporgere non un elemento aerodinamico, ma una parte meccanica come sono ad esempio i braccetti delle sospensioni. La Fia giudico’ invece gli scarichi Ferrari come un deviatore di flusso o qualcosa di simile. Il buon senso dice che anche con questi scarichi la Ferrari F60 non avrebbe brillato, voglio pero’ fare notare come la FIA sia stata cosi’ fiscale e precisa, mentre abbia chiuso un occhio in altre settori come gli scarichi soffiati in rilascio !!

  • In realtà’ da quello che ricordo, la FIA non aveva scritto una norma chiara sugli scarichi.
    Infatti la Ferrari aveva interpretato il regolamento presentandosi con scarichi sporgenti che soffiavano verso l’alettone basso come sulla Williams.
    Ma sappiamo tutti che la Ferrari non si chiama Red-bull o Mclaren ed ecco che quel particolare fu giudicato come ” elemento aerodinamico ” sporgente !!! ah ah ah
    Con questo non voglio fare la vittima, ma dal 2009 in poi la Ferrari è stata sempre calpestata dalla FIA, mentre squadre come Red-bull Mclaren e Brawn hanno fatto i loro porci comodi.
    Gli scarichi della Red-bull sin dal 2009 hanno funzione aerodinamica, ma non ditelo alla FIA che vede solo ROSSO !!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!