Gp Brasile: prima fila tutta Red Bull. Vettel fa record di pole!

26 novembre 2011 18:39 Scritto da: Mario Puca

Non poteva che andare a Vettel l’ultima pole position della stagione. Il tedesco ha ancora una volta trovato il modo di tirar fuori dal suo cilindro magico un giro strepitoso, inarrivabile per tutti gli altri, sancendo, per chi avesse ancora dubbi sulle sue qualità velocistiche, la sua netta supremazia. La quindicesima pole stagionale di Sebastian vale al tedesco il record assoluto di pole conquistate in una sola stagione, relegando Mansell alla seconda posizione in questa straordinaria classifica dei record.

La seconda posizione va all’altro pilota della Red Bull Mark Webber, staccato di poco più di un decimo, mentre subito dietro si piazzano le McLaren di Button ed Hamilton, attardati rispettivamente di tre e cinque decimi. Forse ci si aspettava qualcosa in più proprio da Lewis, ma non va sottovalutata la possibilità che il team di Woking abbia puntato su una gara bagnata e abbia deciso di sacrificare le qualifiche per giocarsi tutto nell’ultima mano decisiva.

La pioggia sarà con alta probabilità l’elemento determinante domani; le previsioni sono molto discordanti ed ogni team le ha interpretate in modo diverso. L’acqua però non ha raggiunto il circuito durante le qualifiche.

In ombra la Ferrari; Alonso è quinto (a sei decimi da Vettel) mentre Massa è settimo con un secondo abbondante di ritardo. La rossa ha mostrato evidenti problemi nella parte centrale di Interlagos, la parte più guidata in cui serve tanto grip. Massa ha però confessato che la Ferrari non ha puntato sulla pioggia.

Tra i due del Cavallino si piazza Nico Rosberg, velocissimo nel Q2, non altrettanto veloce nel Q3. La Mercedes però potrebbe essere una delle squadre che punta sull’arrivo della pioggia per guadagnare posizioni in classifica e sarà da tener d’occhio sicuramente Michael Schumacher, qualificato in decima posizione.

Molto bene Sutil e Senna, rispettivamente ottavo e nono. Nessuna novità per il resto del gruppo. Il GP del Brasile ci ha sempre riservato gare divertenti e decise all’ultimo giro. L’affetto del pubblico brasiliano per i piloti, la bellezza del circuito e le previsioni meteo incerte creano un mix fantastico che ci regalerà senza dubbi una gara bellissima da vivere fino all’ultimo giro.

L’appuntamento è quindi alle 17 per il live blogging di www.blogf1.it. Vietato mancare!

Pos  Pilota                Team                 Tempo       GAP
 1.  Sebastian Vettel      Red Bull-Renault     1m11.918s
 2.  Mark Webber           Red Bull-Renault     1m12.099s   + 0.181
 3.  Jenson Button         McLaren-Mercedes     1m12.283s   + 0.365
 4.  Lewis Hamilton        McLaren-Mercedes     1m12.480s   + 0.562
 5.  Fernando Alonso       Ferrari              1m12.591s   + 0.673
 6.  Nico Rosberg          Mercedes             1m13.050s   + 1.132
 7.  Felipe Massa          Ferrari              1m13.068s   + 1.150
 8.  Adrian Sutil          Force India-Mercedes 1m13.298s   + 1.380
 9.  Bruno Senna           Renault              1m13.761s   + 1.843
10.  Michael Schumacher    Mercedes
Q2 
11.  Paul di Resta         Force India-Mercedes 1m13.584s   + 1.138
12.  Rubens Barrichello    Williams-Cosworth    1m13.801s   + 1.355
13.  Jaime Alguersuari     Toro Rosso-Ferrari   1m13.804s   + 1.358
14.  Sebastien Buemi       Toro Rosso-Ferrari   1m13.919s   + 1.473
15.  Vitaly Petrov         Renault              1m14.053s   + 1.607
16.  Kamui Kobayashi       Sauber-Ferrari       1m14.129s   + 1.683
17.  Sergio Perez          Sauber-Ferrari       1m14.182s   + 1.736
Q1 
18.  Pastor Maldonado      Williams-Cosworth    1m14.625s   + 1.344
19.  Heikki Kovalainen     Lotus-Renault        1m15.068s   + 1.787
20.  Jarno Trulli          Lotus-Renault        1m15.358s   + 2.077
21.  Tonio Liuzzi          HRT-Cosworth         1m16.631s   + 3.350
22.  Daniel Ricciardo      HRT-Cosworth         1m16.890s   + 3.609
23.  Jerome D'Ambrosio     Virgin-Cosworth      1m17.019s   + 3.738
24.  Timo Glock            Virgin-Cosworth      1m17.060s   + 3.779

29 Commenti

  • john secondo me hamilton non ha un assetto da bagnato…semplicemente ieri non è mai stato competitivo come a button

  • ihih dubito che Vettel lasci la vitoria a webber….il buon mark se la dovrà conquistare in pista..su gara asciutta vedo Vettel – Button hai primi due posti e una lotta serrata Alonso-Webber per il podio,su pista bagnata vedo invece Vettel con le due Mclaren a duellare per il podio…

  • ps : sono ferrarista e alonsiano ma nnc eco mi fa sorridere sentire hamilton nn vale nulla….guardate che è l unico assieme ad alonso che spreme sempre, a parte il 2011, il 105% dalla macchina !!!!

  • Esc4pe85
    Io dico soltanto che non siete obiettivi, se Alonso stesse facendo lo stesso campionato di Hamilton, sareste stati tutti a dire che non vale un fico secco…non oso immaginare se Lewis stesse facendo un campionato stile Vettel di quest anno….per voi sarebbe come Dio sulla terra…inoltre è arrogante e presuntuoso,come la volta che disse che lui era penalizzato perché era nero….e non perché cercava di passare letteralmente sopra gli avversari…..ci vorrebbe un po’ di obiettività….lo stesso fatto che cerchi in ogni modo di paragonarsi o accostarsi a Senna…ma lasciamo stare…

    a scusami dimenticavo,hamilton non ha MAI paragonato sè stesso a senna.
    ha semplicemente detto che è il suo mito.
    casomai ha paragonato la sua rivalità con alonso a quella di ayrton con prost,ma non è che ha detto di essere il nuovo senna.
    mica è scemo,anzi in una puntata di top gear gli fanno provare a silverstone la mclaren di senna del 1990(o 89,non ricordo)e lui rimane talmente estasiato da come facevano i piloti di un tempo a guidare questi mezzi,e dice chiaramente che raggiungere ayrton è impossibile.
    arrogante e presuntuoso non saprei,è uno dei pochi ad elogiare il compagno dicendo chiaramente che è stato più bravo di lui,non so quanti altri lo fanno vedi tu.
    io vedo molti piloti accampare scuse,hamilton dopo suzuka o altri gp andati male ha spesso detto di essere stato lui il problema prendendosi le colpe.
    questa storia sull’arroganza e presunzione credo che la vedano solo gli anti-hamilton sinceramente.
    sugli incidenti ha espresso il suo pensiero,condivisibile o meno.
    l’uscita sul colore della pelle è infelice,concordo con te,ma detta a caldo dopo un gp che l’ha innervosito;credo sia il primo ad essersene pentito.

    poi scusami,come fai a sapere che se alonso stesse facendo la stessa stagione di lewis diremmo che è scarso o sopravvalutato?
    nel 2008 fino a metà stagione la renault faceva pena,e addirittura quello scandalo di nelsinho piquet a volte stava davanti ad alonso.
    i momenti neri capitano,non è da quelli che personalmente giudico un pilota,bisogna vedere anche il resto.
    hamilton è giovane ,vedremo in futuro,se non reagirà allora rimarrà un talento inespresso ma non possiamo saperlo oggi come oggi perchè i dati sono chiari.
    5 stagioni fatte,una sbagliata.

  • sinceramente credo che per valutare le prestazioni di alonso bisogna fare una media con le prestazioni di massa certamente alonso ci mette tanto di suo ma di certo nn 6 decimi nessun pilota puo farlo ad occhio e croce ci mette 2 forse 3 decimi che nn è poco…. e penso anche che luigino, forse per un assetto diverso, nn ha fatto un gran giro mentre button ha tirato fuori il potenziale della meclaren nn dimnetichiamoci che la 150 bide nn viene sviluppata da monza per cui è impossibile che sia solo 1 decimo piu lenta di una macchina che è stata sviluppata sino ad ora !!!

  • Esc4pe85
    Io dico soltanto che non siete obiettivi, se Alonso stesse facendo lo stesso campionato di Hamilton, sareste stati tutti a dire che non vale un fico secco…non oso immaginare se Lewis stesse facendo un campionato stile Vettel di quest anno….per voi sarebbe come Dio sulla terra…inoltre è arrogante e presuntuoso,come la volta che disse che lui era penalizzato perché era nero….e non perché cercava di passare letteralmente sopra gli avversari…..ci vorrebbe un po’ di obiettività….lo stesso fatto che cerchi in ogni modo di paragonarsi o accostarsi a Senna…ma lasciamo stare…

    no,almeno non da parte mia.
    una stagione storta capita,e qui noi tifosi di lewis in primis siamo delusi dalla sua annata.
    ciononostante non è la competitività che è mancata,come dimostrano le qualifiche o le 3 vittorie(e una pole),è la serie di errori infinita che ha contraddistinto questo mondiale.
    ma se uno sbaglia la prima stagione su 5 fatte come si può bollarlo sopravvalutato?.
    credo che di cose importanti in questi 5 anni ne abbia fatte e parecchie.
    alonso è un pilota diverso,meno incline all’errore,più maturo e al momento più completo che secondo me sta facendo un grande campionato,uno dei migliori della carriera.
    come dimostra la storia un pilota dà il meglio di sè intorno ai 30 anni(e speriamo che questo non valga per vettel altrimenti andiamo tutti a casa).
    ma sinceramente non vedo cosa c’entri con la questione hamilton-button.

    il punto è che button ha fatto una grande stagione,hamilton la peggiore della sua carriera.
    normalmente ci sarebbe un divario simile a quello alonso-massa,invece siamo lì,28 punti.
    e non è certo una sminuizione di button che è bravissimo,ma una valutazione sul potenziale ancora inespresso di hamilton.
    quindi se sento dire che hamilton le ha nuovamente prese da button mi sembra una forzatura,come se non si aspettasse altro che la prima stagione storta di lewis per dire ecco,lo sapevo,questo non vale nulla.

    • e rieccoci…quando faccio intendere che Lewis è sopravvalutato, è chiaro che la mia è una provocazione…..quello che mi da fastidio,è che diate per assodato la superiorità di Lewis, quando a me non sembra proprio…

  • Esc4pe85
    ma non credo neppure che la Mclaren sia solo 1 decimo più veloce della Ferrari…quindi o Lewis non è tutto sto fenomeno che si dice in giro o Alonso è stato Super ad avvicinarsi così tanto…la controprova è che Button,considerato da tutti soltanto un pilota onesto e niente di più , è andato 3 decimi più veloce…..e poi io non ho mai detto che Alonso è più veloce di Hamilton, semmai è il contrario,siete voi che dite che Lewis ha sempre massacrato Nando….

    interlagos è una pista molto particolare,e i distacchi di ieri non sono molto significativi.fare un paragone tra alonso e hamilton è molto difficile,perchè sono 2 piloti completamente diversi,con qualità diverse..di sicuro in questo momento questi 2,insieme a vettel,sono i fuoriclasse della f1

  • ma non credo neppure che la Mclaren sia solo 1 decimo più veloce della Ferrari…quindi o Lewis non è tutto sto fenomeno che si dice in giro o Alonso è stato Super ad avvicinarsi così tanto…la controprova è che Button,considerato da tutti soltanto un pilota onesto e niente di più , è andato 3 decimi più veloce…..e poi io non ho mai detto che Alonso è più veloce di Hamilton, semmai è il contrario,siete voi che dite che Lewis ha sempre massacrato Nando….

  • Iron Mc

    Esc4pe85
    Io dico soltanto che non siete obiettivi, se Alonso stesse facendo lo stesso campionato di Hamilton, sareste stati tutti a dire che non vale un fico secco…non oso immaginare se Lewis stesse facendo un campionato stile Vettel di quest anno….per voi sarebbe come Dio sulla terra…inoltre è arrogante e presuntuoso,come la volta che disse che lui era penalizzato perché era nero….e non perché cercava di passare letteralmente sopra gli avversari…..ci vorrebbe un po’ di obiettività….lo stesso fatto che cerchi in ogni modo di paragonarsi o accostarsi a Senna…ma lasciamo stare…

    Ma non è che forse si sta esagerando con Alonso? Su quale base dici che Alonso fa miracoli? Sulla base delle prestazioni di Massa? Forse è il rendimento di Massa ad essere scandalosamente basso piuttosto che quello di Alonso ad essere mostruoso. Qui si fanno delle considerazioni poco obiettive: Guardiamo in RedBull: qui il valore della vettura viene stabilito in virtù delle prestazioni del pilota più avanti in classifica (ossia Vettel), e si dice che la RB è un siluro e che Webber è una pippa mostruosa. In Ferrari invece ribaltate le cose: il valore della “Rossa” lo si calibra in virtù delle prestazioni del pilota più indietro in classifica (ossia Massa), e si dice che la Ferrari è un bidet e che Alonso fa i miracoli. Allora qui due sono le cose: O valutiamo il valore della macchina sulla base delle prestazioni del pilota più avanti in classifica, oppure lo valutiamo considerando le prestazioni del pilota più indietro in classifica. Fare una volta in un modo e una volta in un altro è poco obiettivo…

    in formula 1,la vera macchina è sempre quella che sta davanti!è comunque vero che alonso è molto forte e non sbaglia quasi niente;la ferrari è una vettura da 5°posto in qualifica e da 3° in gara,e fernando questo fa!spreme la ferrari tirando fuori il massimo!quando leggo che alonso la porta oltre il limite,io sorrido un po,perchè per me andare oltre il limite non significa niente!

  • alonso sta disputando una grande stagione e tira fuori il 100 % dalla rossa ma massa non è attendibile…predete ieri…a mancare è stato massa…non credo che la ferrari fosse 2 decimi superiore alla forza india…!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!