Vettel, il record di pole in una stagione è tutto suo!

26 novembre 2011 19:07 Scritto da: Mario Puca

Irresistibile, ineguagliabile, strepitoso, insomma… Perfettel! Gli aggettivi per descrivere l’abilità di questo ragazzo si sprecano ogni volta ma li merita davvero tutti. La pole conquistata oggi in Brasile al termine delle ultime qualifiche della stagione segna la netta superiorità del tedesco, almeno per quanto riguarda il giro secco.

Ancora una volta Seb ha tirato fuori dal cilindro una delle sue magie. Dove li nasconda quei decimi che è in grado di esprimere nell’ultima occasione buona nessuno lo sa e tutte le volte lascia con un pugno di mosche i rivali. Straordinario! Con la quindicesima pole il record è ormai una questione chiusa: Vettel primo, Mansell secondo.

Ma domani non sarà facile; le variabili in campo sono tante, a cominciare dal meteo imprevedibile e dal potenziale della McLaren. Per questo Vettel dovrà tirar fuori il miglior pilota che c’è in lui e dimostrare che il talento c’è anche sulla lunga distanza e non solo sul giro singolo: “E’ stato difficile” – confessa Vettel ai microfoni. “Abbiamo parlato molto prima del weekend di questo record e la cosa migliore era non pensarci. Ieri abbiamo avuto una partenza un pò difficile, non è andato tutto liscio al 100% con il bilanciamento della macchina, però poi abbiamo fatto le scelte giuste ed all’inizio delle qualifiche ero sicuramente più sereno. Mi è piaciuto il primo giro della Q3 ma sapevo che potevo migliorarmi e quindi ho dato tutto nell’ultimo giro. E’ stato molto emozionante! Sapevo che era l’ultimo tentativo e ho dato veramente tutto. Però dovevo aspettare che concludessero tutti gli altri, quindi è stato molto emozionante. Questa è una pole speciale, diversa da tutte le altre della stagione. Certo devo dire che è stato difficile raggiungere il record di Nigel Mansell. Sono contento di partire davanti domani e spero di fare una bella gara. Vedremo cosa accadrà con il tempo. Sapevamo già che sarebbe stato incerto ma oggi credevamo che avrebbe piovuto ed invece non è successo. Le condizioni sono migliorate ma sarà comunque difficile capire cosa succederà domani.”

Solo un decimo di distacco dal poleman per Mark Webber. L’australiano è ancora in lizza per la seconda posizione in classifica generale ma deve davvero pregare per un miracolo. Gli serve innanzitutto la vittoria e poi deve sperare che sia Button che Alonso non prendano troppi punti o, meglio ancora, che non ne prendano proprio. Indubbiamente questa è stata una delle migliori prestazioni stagionali per Mark, ma quel tremendo ed odioso tedeschino riesce sempre a fregarlo, seppur di pochissimo: “Le qualifiche oggi sono andate molto bene. Sono stato molto veloce per tutto il weekend ed è stato bello tenere Sebastian sotto pressione. Purtroppo non sono riuscito a batterlo, lui come al solito ha fatto un ottimo giro. Comunque vedremo domani cosa succederà.

23 Commenti

  • Esc4pe85
    non travisate le parole…nessuno toglie i meriti a Vettel…però qui si parla di record…vi faccio un esempio calcistico,anche se a voi non piace…fino a qualche anno fa i punti assegnati per ogni vittoria erano 2 e le squadre erano 16,ed il record era intorno ai 60 punti,oggi le squadre sono 20 e i punti per ogni vittoria 3,ed il record è intorno ai 90 punti…beh lascio a voi la conclusione!!

    dire che vettel vince solo xkè guida un missile,è dargli il giusto merito?io penso di no!tant’è che la vittoria del mondiale di seb.è quasi passata in secondo piano..e questo lo trovo molto triste!al di là del discorso sui record di cui se ne puo anche parlare..

  • gabriele72
    io,in un primo momento ero scettico su vettel,e devo dire che provavo anche un pizzico di antipatia nei suoi confronti,ma dopo mi sono dovuto ricredere,e ho dovuto ammettere le sue qualità e dare il giusto merito ad un ragazzo 2 volte campione del mondo,con dei numeri sorprendenti..fama,successo,soldi,che non lo hanno cambiato di una virgola,rimanendo un ragazzo semplice,educato e simpatico..dargli il giusto merito è un atto sportivamente dovuto!

    Quoto tutto, persino il pizzico di antipatia iniziale, tanto che l’anno scorso ad Abu Dhabi mi ero ridotto a tifare Alonso, per il quale l’antipatia è ancora attuale, anche se il valore del pilota spagnolo non si discute …

  • non travisate le parole…nessuno toglie i meriti a Vettel…però qui si parla di record…vi faccio un esempio calcistico,anche se a voi non piace…fino a qualche anno fa i punti assegnati per ogni vittoria erano 2 e le squadre erano 16,ed il record era intorno ai 60 punti,oggi le squadre sono 20 e i punti per ogni vittoria 3,ed il record è intorno ai 90 punti…beh lascio a voi la conclusione!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!