Regolamento sportivo: ecco cosa cambia nel 2012

7 dicembre 2011 15:14 Scritto da: Davide Reinato

Il Consiglio Mondiale della FIA, riunitosi oggi a New Delhi, ha deliberato i cambiamenti al regolamento sportivo per la stagione 2012 di Formula 1, oltre a confermare il calendario delle gare con venti appuntamenti.

In particolare, la Federazione è andata ad intervenire sui diversi punti che nel corso dell’anno sono stati oggetto di discussione a più riprese. Vediamo quali sono, esaminandoli punto per punto.

CRASH TEST: tutte le auto che si presenteranno in pista per i test invernali devono obbligatoriamente aver superato tutti i crash test. Non sarà possibile effettuare le giornate di test con parti ancora da omologare.

SAFETY CAR: dal prossimo anno, in regime di safety car, i piloti doppiati saranno autorizzati a sorpassare la vettura di sicurezza e posizionarsi in coda al gruppo, permettendo in fase di ripartenza ai piloti di testa di avere pista libera.

DURATA GP: Dopo il GP del Canada 2011, sospeso per molto tempo, la FIA ha impostato un tempo limite di gara di 4 ore, in modo da assicurare il corretto svolgimento dell’evento anche in caso di interruzioni impreviste.

PNEUMATICI: i team possono utilizzare fin dall’inizio del weekend tutti i set di gomme disponibili, mentre in precedenza era possibile utilizzare solamente tre set per mescola.

COMPORTAMENTO IN PISTA: questa suona come una barzelletta, ma di fatto la FIA ha deciso che dal prossimo anno i piloti non saranno autorizzati a tornare nella propria traiettoria ideale dopo essersi spostati per difendere la posizione.

Inoltre, in caso di sospensione della gara, i piloti presenti in pitlane non possono prendere parte alla gara dalla loro precedente posizione al momento della sospensione, ma dovranno schierarsi in fondo al gruppo partendo dalla corsia box.

Infine, i piloti non potranno tagliare parte del tracciato, neanche in un giro di ricognizione, per guadagnare tempo o risparmiare carburante senza che vi sia un motivo giustificabile.

24 Commenti

  • Le gare più belle quest’anno si son viste proprio quando ci sono stati duelli “all’ultimo sangue”, ad es Monza è stata una gara memorabile, dall’anno prossimo possiamo scordarci gare del genere…….
    Ma questi qui della federazione capiscono qualcosa di corse di auto?!?!?!? Mi sa di no…
    Non è per fare il solito nostalgico, ma ai tempi di Senna e Prost si scornavano quasi ad ogni gara e le penalità venivano inflitte solo in casi eccezionali, per quale cavolo di motivo si è arrivati fino a questo punto? Ormai appena un pilota osa un po’ di più becca una penalità, adesso pure sta regola del divieto di rientro in triettoria, mi sa che inizieremo a sentire ingenieri che dicono al pilota di lasciar passare quello dietro che è più veloce, tanto inutile cercare di tenerlo dietro a sto punto………….

  • WBrawnSchumy

    john
    tradotto nn si puo difendere la posizione MI ARRENDO NN SO SE RIDERE O PIANGERE !!!

    ce da piangere! non ho parole… questa f1 sta prendendo un piede davvero noioso

  • Immagino già la marea di penalità che verranno inflitte con questa storia della traiettoria (soprattutto per il caro Luigino la vedo tragica). Che peccato che ci sia gente così sul ponte di comando della nostra amata F1…

  • scusate ma..ho capito bene??..chi sta in pitlane per un pitstop e si trova, per esempio, in terza posizione, al momento di una bandiera rossa si deve schierare in fondo al gruppo e partire dai box??…O-o…ma perchè??..non era più intelligente considerare la posizione al momento dell’ingresso in pitlane?..mah..per il resto non mi stupisco più di nulla..un solo cambio di direzione, quindi conseguente ipervalorizzazione dei sorpassi finti con DRS..tempi di safety car dilatati oltremisura e, secondo me, maggior pericolo generale, con doppiati che si “sdoppiano” contemporaneamente..FIA vergogna..stanno uccidendo questo sport davvero..ora aspettiamo il regolamento tecnico..ci sarà da ridere.

    • quoto le ultime risalvano ad un ipotetico divieto di ali flessibili dopo 3 anni se ne sono accorti … che volpi che sono ….la prossima regola sara’ chi tira staccate per resistere ad un sorpasso sara’ penalizzato con la bandiera rossa e nel successivo gp penalizzato di 5 posizioni in griglia vermanete nn c è limite alla vergogna !!!POVERA F1 O FORSE SAREBBE IL CASO DI CHIAMARLA EX F1 :(((

  • tradotto nn si puo difendere la posizione MI ARRENDO NN SO SE RIDERE O PIANGERE !!!

  • Mah, io personalmente vedo la questione della safety car in modo un po’ diverso:

    La prima considerazione nasce dal fatto che la SC non entra per penalizzare chi è davanti, magari con un bel vantaggio, bensì per neutralizzare la competizione a seguito di un pericolo.

    Già chi era in testa si vede in questo modo annullato il vantaggio che aveva, mi sembra che il tenere i doppiati dietro era un modo per garantirgli almeno in parte il vantaggio che aveva prima.

    Subentra tuttavia un problema di sicurezza perché i doppiati si trasformano in birilli mobili alla ripartenza e quindi diventano a loro volta un pericolo e conseguentemente la decisione va rispettata.

  • Questi stanno facendo di tutto per fare allontanare i tifosi dalla F1…ed a ben vedere ci stanno riuscendo!!regole sempre più assurde…fra poco gli diranno anche di che colore dipingere le auto…mah!:(

  • Rosso dentro

    La nuova regola della SAFETY CAR causerà una durata lunghissima della stessa. Dovremo aspettare ogni volta che i piloti doppiati raggiungano la coda del gruppo…il tutto in completa insicurezza visto che non saranno limitati dalla safety car.
    Sarebbe molto più logico consentire ai piloti di superare i doppiati nei punti sicuri della pista, ovvero nei rettilinei dei settori dove non si è verificata la situazione che ha indotto l’ingresso della safety car.
    Per quanto riguarda la regola del COMPORTAMENTO IN PISTA posso solo dire che è una vergogna! sembra che vogliono soltanto i finti sorpassi fatti con il DRS. Ma facciamoli correre come vogliono! Stanno uccidendo questo sport.

  • ahahahaah la regola sulla sicurezza è lo specchio di ciò che attualmente è la FIA

  • A me piacerebbe:

    1) Aerodinamica limitata a bestia: fondo piatto da cima a fondo, alettoni piccoli, scarichi che devono soffiare sopra una certa altezza, muso basso.
    2) Togliere il DRS.
    3) Due mescole da usare liberamente.
    4) Motori un po’ più potenti e cattivi di adesso.
    5) Comunicazioni radio con i box solo per motivi di sicurezza (“Ti sta bruciando la metà posteriore della macchina, fermati!”).
    6) Venti giornate di test ammesse. Ognuno li fa dove e quando vuole.
    7) Limitare il numero di parametri che si possono cambiare in corsa (quindi molti meno pulsanti al volante).

    La safety car va bene come hanno deciso oggi.

  • Iron Mc
    La questione della Safety Car è una cosa buona, perchè quando si ricompatta il gruppo tutti devono essere nelle stesse condizioni, non come negli ultimi anni in cui magari tra il primo e il secondo c’erano 4 vetture e tra il secondo e il terzo nemmeno una. Quella della traiettoria è una cosa decisamente sbagliata, perchè in sostanza impedisce a chi è davanti di difendersi al massimo delle sue possibilità. Le altre questioni su cui hanno deliberato sono sostanzialmente inutili. Secondo me avrebbero dovuto fare tre cose per migliorare le gare:
    1)Lasciare libertà di scelta ai piloti sulle mescole da adottare in gara;
    2)Fare si che il DRS venisse utilizzato sia nelle libere sia in qualifica solamente nei punti in cui lo si può utilizzare in gara;
    3)Reintrodurre i test durante la stagione con un Week-end al mese dedicato appositamente a questo, ed eliminando 4-5 Gp (come Bahrain,Spagna,Ungheria,India e Valencia) per ammortizzare i costi dei test per le squadre.
    Se avessero fatto questo sarei stato contento.

    quoto al 100%, inoltre il cambiare trettoria senza poter tornare sulla traettoria ideale è proprio una barzelletta, quanto rimpiango i zig zag di senna VS mansel, li si era un vero spettacolo.

  • La questione della Safety Car è una cosa buona, perchè quando si ricompatta il gruppo tutti devono essere nelle stesse condizioni, non come negli ultimi anni in cui magari tra il primo e il secondo c’erano 4 vetture e tra il secondo e il terzo nemmeno una. Quella della traiettoria è una cosa decisamente sbagliata, perchè in sostanza impedisce a chi è davanti di difendersi al massimo delle sue possibilità. Le altre questioni su cui hanno deliberato sono sostanzialmente inutili. Secondo me avrebbero dovuto fare tre cose per migliorare le gare:
    1)Lasciare libertà di scelta ai piloti sulle mescole da adottare in gara;
    2)Fare si che il DRS venisse utilizzato sia nelle libere sia in qualifica solamente nei punti in cui lo si può utilizzare in gara;
    3)Reintrodurre i test durante la stagione con un Week-end al mese dedicato appositamente a questo, ed eliminando 4-5 Gp (come Bahrain,Spagna,Ungheria,India e Valencia) per ammortizzare i costi dei test per le squadre.
    Se avessero fatto questo sarei stato contento.

  • che senso ha ???
    “COMPORTAMENTO IN PISTA: questa suona come una barzelletta, ma di fatto la FIA ha deciso che dal prossimo anno i piloti non saranno autorizzati a tornare nella propria traiettoria ideale dopo essersi spostati per difendere la posizione.”

    una delle piu’ belle gare di quest anno e’ stata a Monza dove Schumacher ha difeso con i denti la posizione nonostante una vettura inferiore … su uno scatenato Hamilton … con una regola del genere al primo tentativo di difesa Hamilton sarebbe passato e via … la solita noiosa gara di F1 con 1000 sorpassi banali dovuti alla differenza di mezzo piu che alla bravura del pilota … allora meglio lasciare liberi di difendersi come si vuole e permettere di usare il DSR a chi segue anche a piu’ di 1sec di distanza … inoltre lasciamo gli ingegneri lavorare sull’efficienza del KERS e lasciamo liberi i piloti di usarlo per quanto ne hanno…
    inoltre il DSR in prova non puo’ essere lasciato a discrezione del pilota perche’ e’ pericoloso e impone uno studio e dei costi per l’aerodinamica molto superiori a quelli che servirebbero per sviluppare un propulsore…. guarda caso la RedBull ha sforato il budget cup proprio in questo settore… per essere dominatrice in qualifica ..

  • Troppe regole cervellotiche. Ma non si può semplicemente dare una vettura, la benzina per finire la gara, quattro gomme e dire ci vediamo all’arrivo? Questa formula uno sa di videogame.

  • quello della safety car mi sembra una cosa un pò pericolosa perchè se c’è un incidente e si lasciano i piloti liberi di passare la safety si potrebbero creare delle situazioni pericolose, per quanto riguarda il comportamento dei piloti mi sembra che a qualcuno non è andata giù la battaglia con Schumacher a Monza :) e poi questa situazione è assurda dato che se chi sta avanti si difende perde di conseguenza la traiettoria migliore e molto probabilmente anche la posizione….

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!