Presentato ad Imola l’Annuario F1 2011 del Trofeo Bandini

16 dicembre 2011 11:16 Scritto da: Davide Reinato

E’ stato l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola ad ospitare, ieri, la presentazione del libro “Trofeo Bandini – Formula 1 2011″ edito dalla Casa editrice Vallardi.

A portare il loro saluto, introdotti da Carlo Costa, speaker storico dell’Autodromo di Imola, il sindaco della città Daniele Manca, il Presidente di Formula Imola Uberto Selvativo Estense e Francesco Asirelli, organizzatore del Trofeo Bandini.

Il libro ha in copertina proprio Nico Rosberg, premiato lo scorso giugno a Brisighella in occasione proprio della diciottesima edizione del Trofeo Bandini. Un volume che racconta in 170 pagine i momenti salienti della stagione di Formula 1 2011, attraverso la cronaca di ogni singolo GP e le foto più belle e spettacoli, con dovizia di statistiche e classifiche. Naturalmente, ampio spazio è dedicato al Trofeo Bandini, oltre ad essere presente una pagina dedicata all’Autodromo di Imola, che quest’anno ha ospitato la prova conclusiva della GP2 Asia Series, sostituendo la gara annulata in Bahrain.

Alla presentazione del libro erano presenti anche Massimo Rivola, Direttore Sportivo della Scuderia Ferrari, Nicolò Piancastelli, pilota faentino del Trofeo Maserati 2011, il vice-sindaco di Brisighella Dario Laghi e il Presidente di Terre di Faenza, Franco Spada.

Il Presidente del Trofeo Bandini, Francesco Asirelli, ha dichiarato: “Voglio ringraziare il Presidente Selvatico Estense per averci dato la possibilità di presentare il libro in una cornice così importante come quella dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari. Da sempre c’è un legame stretto con Imola e mi auguro che in futuro si possano creare le condizioni per una ancora più stretta collaborazione. Un ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo libro”.

“Il Trofeo Bandini è una manifestazione di grande prestigio” ha aggiunto il Presidente dell’Autodromo di Imola. “Negli anni ha raggiunto una grandissima popolarità a livello internazionale, premiando i più importanti persnaggi della Formula 1 degli ultimi vent’anni. E’ con piacere che abbiamo dato ospitalità alla presentazione del libro che, in qualche maniera, ci ha fatto assaporare ancora il gusto della F1, che resta uno dei grandi sogni da realizzare. Faccio i complimenti ad Asirelli e confermo che stiamo lavorando perché si crei un sempre più stretto rapporto di collaborazione”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!