Alonso: “Ferrari lavora per un’auto dominante”

20 dicembre 2011 00:48 Scritto da: Davide Reinato

Fernando Alonso è stato più volte visto a Maranello in questi giorni. Lo spagnolo, prima di dedicarsi ai tradizionali eventi di fine anno della Rossa, ha girato a lungo al simulatore ed ha seguito da vicino i lavori sulla nuova vettura.

El Nano dice che la Ferrari sta lavorando al meglio per produrre una vettura “dominante” per il prossimo campionato, lodando il lavoro degli uomini di Maranello. Fernando ha già visto la nuova vettura in galleria del vento e si dice convinto che gli sforzi della Scuderia permetteranno di lottare al vertice dall’inizio della stagione.

“Sono stato a Maranello per quattro giorni” ha confermato oggi Alonso, durante una conferenza stampa di Santander a Madrid. “Ho visto la versione in scala della vettura in galleria del vento. A questo punto della stagione, ogni squadra pensa di avere la vettura migliore in vista del prossimo campionato. Ma per averne la certezza, dobbiamo attendere febbraio, quando metteremo la vettura in pista e vedere quanto si può andare veloci”.

Se c’è una cosa che non manca in Ferrari è la voglia di tornare a vincere: “E’ chiaro che il team è molto motivato per il prossimo anno. C’è la voglia di recuperare il tempo perduto. La Ferrari è abituata al sapore della vittoria di gare e campionati, è qualcosa che vogliamo fare di nuovo. Dal meccanico al progettista, c’è un clima di enorme attenzione e un desiderio di realizzare un’auto dominante”.

Alonso però resta con i piedi per terra, conscio del fatto che gli avversari non staranno a guardare: “Red Bull ha una vettura ben sviluppata. Migliorare quella macchina è possibile, ma noi abbiamo ancora più margine di miglioramento. Abbiamo avuto problemi di aerodinamica quando la galleria del vento non funzionava a dovere, una filosofia diversa per adattarci alle Pirelli, un’altro pensiero per quanto riguarda le sospensioni e molto altro. C’è un grande margine per migliorare. Sono sicuro che saremo molto vicini, non ci saranno enormi lacune”.

La Ferrari ha più volte ribadito di puntare a realizzare una vettura aggressiva ed Alonso ha confermato: “La nuova macchina avrà alcune soluzioni ed innovazioni che probabilmente in passato non sarebbero state introdotte, dato che si è preferito tenere finora un approccio più conservativo. Tutto questo, ci fa sentire ottimisti”.

32 Commenti

  • rory burne è stato l unico in grado di far piangere newey per 10 qanni…. è lui il vero genio un nn solo che innovava ma le sue innovazioni erano dannatamete funzionanti cosa che nn sempre riesce a newey chiedere alla meclaren per conferma !!!

  • David B
    Un solo appunto…Byrne arrivò alla Ferrari con già qualche bella Benetton nel curriculum. Non era un ragazzetto.

    Si chiaro, ma quando arrivo’ in Ferrari non era per niente conosciuto come Newey. Invece oltre a rivelarsi un vero genio, riusci’ a bastonare Newey fu’ veramente una grande sorpesa.
    Potrei farti una lista lunga cosi’ di tecnici che potenzialmente adesso potrebbero essere giudicati come Byrne prima di arrivare alla Ferrari. Byrne alla Ferrari si è espresso al massimo.

  • Un solo appunto…Byrne arrivò alla Ferrari con già qualche bella Benetton nel curriculum. Non era un ragazzetto.

  • ZioTure
    In questo momento si deve solo lavorare, ogni anno è l’anno zero per la Ferrari. Purtroppo è assodato che del team che ha monopolizzato gli ultimi 15 anni di f1 è rimasto poco. Adesso bisogna lavorare, dopo tutto dobbiamo dare atto a questo team di avere innovato molto in passato quindi ci puo’ anche stare che per qualche stagione la Ferrari non abbia introdotto nuove soluzioni. Ricordo a tutti che la Ferrari a differenza di Williams Mclaren e Red-bull che hanno avuto il genio indiscusso di Newey è stato uno dei pochi team che è cresciuto ed è rimasto al top per ben 15 anni, scoprendo nuovi talenti che prima non erano poi cosi’ conosciuti, come Byrne e tanti altri. Bisogna rimboccarsi le maniche e lavorare con pazienza, prima di tutto bisogna trovare il nuovo Toddt e poi tutto il resto. Con questo non voglio dire che non saremo competitivi, ma credo che allo stato attuale non abbiamo quel plus che avevamo in passato, siamo come la Mclaren senza il genio che possa farci fare il salto di qualità, ma abbiamo una buona ossatura…. mentre in Red-bull hanno la sicurezza di poter contare su un genio indiscusso.

    Quindi se dovrei scommettere ora, darei per favorita ancora la Red-bull, che fra Ferrari e Mclaren rimane una sicurezza. Questo pero’ non significa che la Ferrari il prossimo anno non possa tirare fuori dal cappello qualcosa di geniale, dico solo che le possibilita’ di vincere sono inferiori. L’unica cosa positiva potrebbe essere il nuovo assetto con Tombazis e Fry liberi, ma alla fine la squadra è la stessa ed identica degli ultimi tre anni.

  • In questo momento si deve solo lavorare, ogni anno è l’anno zero per la Ferrari. Purtroppo è assodato che del team che ha monopolizzato gli ultimi 15 anni di f1 è rimasto poco. Adesso bisogna lavorare, dopo tutto dobbiamo dare atto a questo team di avere innovato molto in passato quindi ci puo’ anche stare che per qualche stagione la Ferrari non abbia introdotto nuove soluzioni. Ricordo a tutti che la Ferrari a differenza di Williams Mclaren e Red-bull che hanno avuto il genio indiscusso di Newey è stato uno dei pochi team che è cresciuto ed è rimasto al top per ben 15 anni, scoprendo nuovi talenti che prima non erano poi cosi’ conosciuti, come Byrne e tanti altri. Bisogna rimboccarsi le maniche e lavorare con pazienza, prima di tutto bisogna trovare il nuovo Toddt e poi tutto il resto. Con questo non voglio dire che non saremo competitivi, ma credo che allo stato attuale non abbiamo quel plus che avevamo in passato, siamo come la Mclaren senza il genio che possa farci fare il salto di qualità, ma abbiamo una buona ossatura…. mentre in Red-bull hanno la sicurezza di poter contare su un genio indiscusso.

  • lo sapete che alonso si è separato??? gli piace troppo la nuova ferrari

  • @David B
    Quoto,è vero ciò che dici,però ricordo anche che il cambiamento di approccio,dice molto per certi versi.Un team che negli ultimi 3 anni ha optato per scelte più convenzionali e conservative in particolare,ha bisogno di cambiare atteggiamento e approccio,in modo più aggressivo.E’ ovvio che i ferraristi tra cui il sottoscritto sperano in una Ferrari vincente,ma non bisogna illudersi.Ciò che più conta ora non è forse tanto vincere immediatamente,quanto più cambiare ottica dal punto di vista tecnico,rischiando di più.Sarebbe già una mezza vittoria,dal mio punto di vista.La vittoria si costruisce con il tempo e con la costanza e,ripeto,rapportarsi allo sviluppo e al telaio in modo diverso è in modo importante non per vincere solo oggi,ma anche domani.

  • questo qua e sempre stato bravo a parlare…ma aspetta la pista x giove!!

  • speriamo non siano i soliti proclami invernali…

  • Ma chi lo sa.
    Ragazzi la risposta la dà la pista.
    Il resto sono tutte chiacchiere. Anche questa cosa dell’approccio aggressivo…non è mica detto che funzioni. Nel 92 la macchina con doppio fondo fu un disastro totale, ed era davvero innovativa.
    Fino a Febbraio potremo solo fare supposizioni per passare il tempo.

  • concordo con voi in genere fernando è molto diretto quindi questo fa ben sperare però come dice lui a febbraio vedremo a che punto saremo

  • john
    speriamo bene alonso in genere dice le cose come stanno per cui forse e dico forse qualcosa è veramente cambiata a maranello…. sono troppo curioso di vedere la nuova ferrari spera ndo di nn rimanere delusi come quandi vidi per la prima volta la 150 STRABIDE’ DELUXE …… W FERRARI DATECI DENTRO RAGAZZI !!!

    Effettivamente quoto la tua delusione nel vedere la macchina dell’anno passato, subito a primo occhio capii che di rivoluzionario c’era solo il logo della scuderia…altro indizio a mio parere è l’aspetto estetico. Montezemolo dice sempre che preferisce una brutta macchina vincente piuttosto che una bella e lenta, ma le Ferrari vincenti sono sempre state quelle che, parere personale, a primo impatto parevano proprio belle (F2008 sopra a tutte)

    • quoto sara stato un caso ma tutte le volte che alla presentazione escamavo quant è bella poi quella macchina vinceva il mondiale o cmq era molto competitiva…. speriamo che mi innamori a primo impatto della nuova rossa….. :)))

  • speriamo bene alonso in genere dice le cose come stanno per cui forse e dico forse qualcosa è veramente cambiata a maranello…. sono troppo curioso di vedere la nuova ferrari spera ndo di nn rimanere delusi come quandi vidi per la prima volta la 150 STRABIDE’ DELUXE …… W FERRARI DATECI DENTRO RAGAZZI !!!

  • Alexandro HAMALORAI

    Detto da Alonso, che solitamente dice sempre le cose come stanno, ci sarebbe da essere ottimisti.

    Però, per adesso, sono solo parole.

    Anche se a pensare alla Ferrari vista Silverstone (e cioè senza red e mec con scarichi bassi, come sarà nel 2012), mi fa pensare bene.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!