McLaren MP4/5B: un muso alto dimenticato

22 dicembre 2011 14:30 Scritto da: Marco Di Marco

Anno 1990. Un anno da ricordare per l’ennesimo acceso duello tra Senna e Prost lungo un mondiale, conclusosi con lo scontro tra i due alla prima curva di Suzuka. Un anno che ha visto la rivincita del brasiliano sullo scippo subito, ad opera dell’allora presidente della Federazione Jean Marie Balestre, dell’alloro iridato. Un anno che ha profondamente influito sulla evoluzione aerodinamica in Formula 1.

La Tyrrell presenta al mondo la vettura 019 e stupisce tutti con l’introduzione del muso alto. Nessuna scuderia prima aveva mai osato tanto e nessun ingegnere aveva intuito ciò che il grande e compianto Harvey Postlethwaite aveva capito, ovvero sfruttare meglio ed in modo ottimale i flussi aerodinamici lungo tutto il fondo della vettura.

La monoposto Tyrrell è sicuramente da ricordare tra le più importanti vetture mai apparse nel paronama della F1. Ma oggi vogliamo rendere omaggio ad una vettura mai portata in gara, ed utilizzata soltanto come laboratorio per future evoluzioni aerodinamiche. Stiamo parlando della McLaren Mp4/5B.

La vettura ritratta nella foto è stata provata da Ayrton Senna durante un test sul circuito di Monza nel 1990. I tecnici McLaren avevano intuito i vantaggi della soluzione introdotta da Postelwhite sulla Tyrrell, che secondo i dati diffusi all’epoca consistevano in un carico aerodinamico, alla velocità massima. di circa 1,7 t che permetteva ai suoi piloti di raggiungere in curva accelerazioni trasversali pari a 4 volte l’accelerazione di gravità.

La soluzione introdotta dalla scuderia di Woking era tuttavia diversa in quanto, a differenza della Tyrrel, non vi erano i piloni laterali di sostegno per il profilo alare, ma questo veniva spostato in alto con l’intero muso, consentendo quindi un notevole passaggio d’aria nel fondo vettura, penalizzando però il carico aerodinamico dovuto all’innalzamento dell’alettone anteriore.

Inoltre, data la notevole distanza dal piano di riferimento, le paratie laterali dell’alettone avevano delle dimensioni enormi per poter rispettare i limiti regolamentari.

L’avveniristica soluzione non ebbe seguito, e soltanto nel 1995 si vide la prima McLaren dotata di un convenzionale, ed ormai standardizzato muso alto, ma la vettura dei test del 1990, ingiustamente dimenticata, merita un posto nell’album dei ricordi delle vetture più originali ed avanti nel tempo mai viste in Formula 1.

28 Commenti

  • Forse mi hai frainteso. ma Newey con la march 881 fu il primo nel 1988 a capire i flussi dell’aria sotto la macchina. la march 881 aveva un muso, che non era rialzato come sulla tyrrel,ma era sollevato quel tanto da permettere all’aria di convogliarsi al bellissimo estrattore posteriore.inoltre anche gli attacchi delle sospensioni anteriori erano molto in basso.se ti capita guardati delle foto della march 881 sopratutto dalla vista anteriore.buon anno a tutti

  • oscar69
    Volevo ricordare a f1 blog che la prima auto a muso rialzato è stata la march 881 di un certo a.newey nel 1988.tanto è vero che a capelli e gugelmin si addormentavano i piedi.Inoltre di quell’auto era molto bello e particolare l’estrattore posteriore,ricopiato nel 1990 dalla mclaren e sviluppato dalla jordan 191.
    buon natale a tutti

    Ti sbagli, la Lytonhose pur essendo un progetto molto interessante non aveva il muso rialzato, peraltro Newey rimase fedele alla sua idea di muso verso il basso per anni, disegnando le williams sempre con muso basso per un paio di stagioni. Se non ricordo male il problema che aveva Capelli era legato in generale all’abitacolo che aveva una forma veramente diversa dalla concorrenza e le sospensioni anteriori di innovativo disegno.
    Per anni le monoposto disegnate da Neway avevano spesso qualche problemino per il pilota, solo quando il regolamento cambio’ Newey fu costretto a cambiare disegno del telaio.
    Il muso rialzato fu introdotto dalla Tyrrel il primo muso rialzato era chiamato ad ali di gabbiano perche’ mancava la parte centrale dell’alettone anteriore. Fu’ Barnard ha migliorare l’idea della Tyrrel, realizzando un alettone intero ancorato da due sostegni sporgenti dal muso rialzato. Comunque nel corso degli anni ci sono stati alcuni dietro front rispetto a questa soluzione che forse è molto scenografica, un muso a ” Formichiere ” era giia’ sufficiente per far passare l’aria verso il fondo offendo pero’ meno resistenza aerodinamica. La Ferrari 412 t2 che era un evoluzione della T1 non aveva il muso rialzato.

  • Volevo ricordare a f1 blog che la prima auto a muso rialzato è stata la march 881 di un certo a.newey nel 1988.tanto è vero che a capelli e gugelmin si addormentavano i piedi.Inoltre di quell’auto era molto bello e particolare l’estrattore posteriore,ricopiato nel 1990 dalla mclaren e sviluppato dalla jordan 191.
    buon natale a tutti

  • ZioTure

    pollux
    allo staff del blog, per favore non scrivete più articoli su scuderie che non siano ferrari perchè altrimenti Zio Ture s’infastidisce e ci tocca leggere i suoi post infuriati. mi auguro che nella vita non si occupi di censura!!!

    Invito lo staff di questo blog di parlare della Ferrari 639/640/641, e altre monoposto rivoluzionarie come le leggendarie lotus, se vogliamo parlare di Mclaren la Mp4-1 è molto più’ interessante della Mp4-5.

    Inoltre sarebbe interessante parlare anche di motori, dal motore Honda al Renault e ovviamente al Ferrari, visto che tanti danno per scontato che costruire motore e Telaio sia normale in un mondo dove la maggioranza dei team lo acquisisce bello è fatto.

  • pollux
    allo staff del blog, per favore non scrivete più articoli su scuderie che non siano ferrari perchè altrimenti Zio Ture s’infastidisce e ci tocca leggere i suoi post infuriati. mi auguro che nella vita non si occupi di censura!!!

    Invito lo staff di questo blog di parlare della Ferrari 639/640/641, e altre monoposto rivoluzionarie come le leggendarie lotus, se vogliamo parlare di Mclaren la Mp4-1 è molto più’ interessante della Mp4-5.

  • allo staff del blog, per favore non scrivete più articoli su scuderie che non siano ferrari perchè altrimenti Zio Ture s’infastidisce e ci tocca leggere i suoi post infuriati. mi auguro che nella vita non si occupi di censura!!!

  • MA IO MI DOMANDO SE SIA NECESSARIO FARE DELLA STERILE POLEMICA COMMENTANDO UN ARTICOLO CHE PARLA DI STORIA DELLA TECNICA IN F1….MAH

  • in quegli anni la differenza la facevano i piloti……. la mclaren ha avuto la fortuna di avere per quei 4 5 anni senna-prost ed eccolo la che ha stravinto………

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!