Button: “McLaren pronta a vincere il mondiale”

23 dicembre 2011 19:17 Scritto da: Antonino Rendina

Montezemolo ha recentemente dichiarato di voler rivedere il numero uno sul musetto della Ferrari nel 2013. Ma la Ferrari non è sola nella corsa alla Red Bull. A sfidare gli angloaustriaci in prima linea ci sarà la McLaren.

Ne è convinto il vice campione in carica Jenson Button, definito sempre dal presidente della Rossa “un pilota interessante, in grande crescita, che potrebbe coabitare bene con Alonso.

Apprezzamento significativo ma un po’ tardivo visto che Jenson ha puntato tutto sulla ruota di Woking:  “Sono da due anni in McLaren e il tempo mi sembra volato: il mio obiettivo era quello di arrivare qui e vincere delle gare, stare in un team che mi potesse dare la possibilità di vincere il campionato del mondo. Dopo questi mesi sento davvero che siamo migliorati e in grado di lottare per la vittoria nel Mondiale”.

Due anni, cinque vittorie (due nel 2010, tre quest’anno) e una stagione piena di soddisfazioni. Per risultati e qualità di guida: “Quest’anno non abbiamo vinto il campionato del mondo, ma ho vinto tre gare e sento che il nostro tempo sta arrivando. Credo che ormai siamo nella posizione giusta per il 2012. E’ un bel regalo di fine anno sapere che punteremo al mondiale”.

Jenson, dopo il mondiale vinto nel 2009 con la Brawn, vuole costruire qualcosa di importante con la McLaren. La fiducia nel team è solida così come l’autostima. L’inglese gode di un momento di forma psicofisica eccellente. Ha battuto Hamilton guadagnandosi sul campo i galloni di caposquadra e adesso punta più in alto.

Chiudendo questo 2011 con il ricordo più bello, che non è l’epica rimonta di Montreal ma il trionfo a Suzuka: “Vincere in Giappone ha significato molto per me, perché ho avuto molti legami con il Giappone negli ultimi otto anni. Aver vinto il Gp su un circuito che amo, un circuito ad alta velocità che dovrebbe essere adatto alla Red Bull, davanti ai tifosi giapponesi, dopo tutto quello che avevano vissuto quest’anno, è stata una sensazione davvero speciale”.

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!