Alguersuari conferma la trattativa con McLaren e Mercedes

Jaime Alguersuari inizia a fare chiarezza su quello che potrebbe essere il suo futuro in Formula 1. Il pilota catalano, essendo molto giovane e potendo contare comunque su già due stagioni complete in F1,  dovrebbe riuscire a rimanere nel giro buono.

Nonostante la Red Bull lo abbia licenziato per per far spazio ai nuovi piloti in Toro Rosso, il nome di Alguersuari non rimarrà lontano dal circus. Quali opportunità per il pilota spagnolo?

La prima cosa viene in mente è l’opzione HRT, ancora senza un secondo pilota. Ma è stato lo stesso Jaime a scartare questa possibilità, ammettendo: “Lo considero come un passo indietro per la mia carriera”.

Le opzioni per Jaime di accasarsi presso un top team esistono. Così come ha fatto il suo ex compagno Buemi, confermato come terzo pilota di Red Bull e Toro Rosso,  Alguersuari sta seguendo la stessa strada. Il pilota spagnolo – in una intervista al quotidiano AS – ha rivelato di essere in trattativa con McLaren e Mercedes per occupare un posto di pilota di riserva e girare nelle libere di ogni weekend 2012.

Insomma, la Formula 1 non può masticare e sputare la carriera di Jaime Victor Alguersuari Escudero solo perché appiedato dal programma Red Bull. Il ragazzo ha talento ed ha avuto modo di mettere più volte insieme spettacolo e risultati: niente male per uno che sulla carta di identità ha come anno di nascita il 1990…

8 Commenti

  1. Allora, se Alguersuari ha dichiarato pubblicamente che la HRT è un passo indietro per la sua carriera vuol dire che ha una bozza di contratto in tasca (io direi più che bozza a sto punto).
    La cosa è avvalorata ulteriormente dal fatto che ha nominato due top team come suoi interlocutori (McLaren e Mercedes).
    Vediamo che succede, i test precampionato cmq sono ormai vicini, quindi a breve sapremo tutto.

      1. E’ chiaro che in tempi in cui i posti,pur in aumento rispetto al 2009,ad esempio,sono di gran lunga inferiori ai talenti disponibili sul mercsto,diventa l’unica opzione quella di diventare terzo pilota.
        E tenendo conto del fatto che un team come la Mercedes sarebbe disponibile a liberare il sedile di uno dei due piloti durante le prime libere,l’occasione è buona,anche perchè rispetto ad un tempo,permette poi di rilanciarsi,basti vedere il caso di Hulkenberg:la Force India non lo ha lasciato scappare,bensì lo ha subito ingaggiato…

Lascia un commento