LCdM: “Ferrari schifosa ma vincente”. E su Domenicali…

E’ un Montezemolo in gran forma quello che si presenta a Madonna di Campiglio per salutare la Scuderia in “ritiro”.

Il presidente della Ferrari guarda al futuro con ritrovata fiducia: “Nel 2012 la sfida sarà elettrizzante, sono convinto che i tifosi vedranno una monoposto competitiva sin dalla prima gara”.

In casa Ferrari sembra regnare il buon umore e si respira un cauto ottimismo. Probabilmente sono gli ultimi segnali del definitivo smaltimento delle scorie e dei veleni di un biennio a dir poco sofferto.

Bella e italiana, così avevamo definito la 150° Italia. Merito di quel tricolore tanto evocativo quanto significativo. Peccato che i risultati in pista siano stati a dir poco deludenti.

Ecco perchè Montezemolo si è lasciato andare col sorriso al più consueto degli esercizi stilistici in F1; quel “meglio brutta ma veloce” tanto caro ad Enzo Ferrari: “Nuova vettura brutta? Spero sia schifosa…ma vincente”. Fuori i secondi insomma, la F1 non è una passerella di moda.

L’avvocato non ha risparmiato una frecciatina scherzosa al suo braccio destro Domenicali: “Bisogna che vinca assolutamente quest’anno altrimenti c’è pronto un cinese da mettere al suo posto“. Una battuta ovviamente, ma del tutto reale è il desiderio di rivedere il Cavallino in lotta per il mondiale.

Una crescita necessaria e auspicabile con una Ferrari più forte in tutti i campi, grazie ad un mercato tecnici sostanzioso e di qualità. Stavolta nulla è stato lasciato al caso, dall’aerodinamica alle gomme, passando per il muretto:

Abbiamo potenziato la squadra; sono contento dell’arrivo di Hamashima. Ha lavorato molto bene con noi negli anni della Bridgestone e ha una grande esperienza. E noi in passato abbiamo sofferto un po’ troppo con le gomme. E poi c’è la sostituzione di Chris Dyer, che era da tempo che andava decisa, e ci serviva un coordinatore degli ingegneri di pista, ed è Steve Clark“.

Ultima stoccata, stavolta senza sorrisi, all’attuale regolamento. Non è la prima volta, e probabilmente non sarà l’ultima, che Montezemolo dimostra insofferenza quando si toccano certi tasti:

“C’è troppa aerodinamica che non ci serve a niente per lo sviluppo dell’industria automoblistica. La F1 dovrebb’essere un laboratorio per la strada e invece così perde di significato. Per non parlare del divieto dei test, noi potremmo allenare giovani piloti a Fiorano e al Mugello, e invece siamo impossibilitati”.

8 Commenti

  1. Brutta fuori ma bella dentro…..non importa se sia bruttina basta che ci permetta di sverniciare quelle mclaren e quelle velocissime redbull!!non vedo l’ora che arrivi febbraio!!!

  2. ahahahah speriamo che sia davvero “Schifosa ma vincente”, anche se ultimamente (sarà un caso?!) hanno sempre vinto vetture dal bel design 😉

    PS: se qualcuno di voi ha F1 2011 per PS3 e desidera partecipare ad un torneo online, vi consiglio di fare un salto su f12011ps3 . forumfree . it

  3. e si parla sempre troppo…ora non so se ci sono così tante dichiarazioni, in questo periodo, dai vertici delle altre scuderie, ma per me chiacchierano sempre troppo!
    ho fatto una ricerca su google:”montezzemolo 2011 f150″ e a parte la battuta su domenicali e quella sull’estetica, il tenore è identico, apprezzo di più quando si lascia parlare il cronometro!

      1. non sono amante delle ferrari stradali, ma da designer che sono, il frontale della 430 era decisamente migliore, pulito e cattivo quanto basta. Dell’attuale produzione è il peggio che si poteva fare. E’ anonimo quanto la vecchia 348. Che poi sia una scelta dettata più dall’aerodinamica che dallo stile, bhè, questo non posso giudicarlo io.

Lascia un commento