Problema gomme? La Ferrari ingaggia Hamashima

11 gennaio 2012 14:41 Scritto da: Redazione

La Ferrari proverà a risolvere il problema di gestione degli pneumatici grazie ad nome pesante. Nella conferenza stampa di questa mattina a Madonna di Campiglio, Stefano Domenicali ha confermato l’ingaggio di Hirohide Hamashima.

Il giapponese, ex direttore di Bridgestone Motorsport, sarà la persona chiave per gli pneumatici e riferà al direttore tecnico Pat Fry per contribuire a migliorare in un’area particolarmente delicata per le Rosse.

“Hamashima si unisce a noi oggi e in futuro avremo il suo contributo per lo sviluppo della vettura sulla questione gomme. Lo scorso abbiamo sofferto in alcune condizioni, ora l’obiettivo è avere un importante contributo da parte sua. Sarà un punto di riferimento per noi, ci aspettiamo un importante aiuto. Lui conosce il mondo degli pneumatici e le sue conoscenze sono fondamentali per rafforzare le nostre in questo settore. Finora non abbiamo sfruttato bene le nostre gomme, questa è la ragione per cui Hamashima è entrato in squadra”, ha ammesso Domenicali.

Un giapponese che curerà le italiane Pirelli. La nomina di Hamashima arriva in un momento cruciale della riorganizzazione a cura di Pat Fry. Dopo l’annuncio di Steve Clark come nuovo responsabile di pista, sono arrivati a Maranello anche Jonathan Heal e l’aerodinamico Lawrence Hodge dalla McLaren.

Ma il vero vantaggio dei nuovi tecnici non si farà sentire immediatamente. Tuttavia, Domenicali è convinto che questa non sarà una scusa per stare a guardare gli altri vincere: “Ci affidiamo a Fry per cercare di riorganizzare la struttura, negli ultimi due mesi ha fatto davvero un lavoro significativo. Non è ancora completo, ma questo non significa che avremo scuse per aspettare ancora. Lasciatemi dire che si tratta di una rottura con il passato. Avremo una macchina diversa – un po’ bruttina esteticamente – ma sulla quale ci sono alcuni nuovi concetti che non sono mai stati usati finora sulle nostre auto di F1″.

6 Commenti

  • Ma non potevano ingaggiare direttamente Paul Embery?? :-)

  • Speriamo che non sia brutta e pure perdente!!

  • L’essere uscita dalla FOTA, è stato una “tocca sana” per la Ferrari.
    Non avendo problemi di budget, per prima cosa, ha portato a Maranello tanto personale qualificato.

    Dopo essermi rivisto tutti i punti salienti della stagione passata, forse il problema principale della Ferrari è stato quello degli pneumatici. Negli highlights della stagione 2011 sono innumerevoli i sorpassi subiti dai piloti ferraristi mentre montavano le gomme hard.
    Se non avessero avuto questo problema avrebbero vinto qualche gara in più e Vettel non sarebbe diventato campione del mondo con 4 gare dalla fine.
    Speriamo che l’arrivo di Hamashima, in concomitanza delle altre new entry, porti i suoi frutti.

    Che ce ne frega se la Ferrari sarà “un po’ bruttina esteticamente” (come dice Domenicali), vogliamo un Ferrari Vincente!

  • In effetti, a metà gennaio l’aggiunta di un tecnico aerodinamico e uno per le gomme avranno un’influenza minima sulla monoposto. È possibile che i loro interventi si avvertano in corso d’opera, quindi a stagione iniziata.

    Però, è vero, al di là dei proclami dei team a cui cerco di non dare molto seguito, pare che nel complesso la Ferrari stia affrontando i suoi problemi con molta umiltà e molto olio di gomito.

  • Speriamo bene, sembra che si stiano muovendo nella giusta direzione, a Marzo vedremo, non vedo l’ora!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!