Horner: “Il meglio per Vettel deve ancora venire”

16 gennaio 2012 00:14 Scritto da: Davide Reinato

Sebastian Vettel è già nella storia della Formula 1: a 24 anni, il tedesco è già due volte campione del mondo e punta a distruggere altri record grazie al ciclo buono della Red Bull.

Il più giovane bicampione della storia del Circus è stato oggetto delle dichiarazioni di Chris Horner, suo team principal a Milton Keynes. Sul palco dell’Autosport International, Horner ha ammesso di aver visto Sebastian in costante evoluzione, imparando molto dai suoi errori.

“E’ giovane, ma ha già potuto ottenere tanto perché è saggio e con la testa sulle spalle. Tecnicamente e fisicamente è molto forte, ha un grande talento naturale. […] Ha fatto un altro passo avanti nel 2011, guidando con fiducia e compostezza. Penso che la cosa eccitante è che Sebastian abbia solo 24 anni, è ancora in evoluzione e sarà sempre migliore. Per lui, il meglio deve ancora venire”, ha ammesso Horner.

Quasi logico ed automatico è l’accostamento al sette volte campione del mondo, Michael Schumacher. Horner in merito ha detto: “E’ un paragone difficile, tutto dipende dalle circostanze in cui ci si trova e i mezzi che si hanno a disposizione. Ma Sebastian può avere una carriera molto lunga davanti, è veramente appassionato di F1 e ama il suo lavoro”.

8 Commenti

  • sicuramente la f1 di adesso è + assistita sia in partenza, vediamo un fenomeno Alonso quando l’anno prima era una schiappa merito tutto suo o della macchina??
    un vettel che vince senza faticare senza duelli e poi quando la fia gli gira la monetina arriva sesto , io ribadisco x me vettel è come un pedrosa , forte tutto quello che vuoi , ma…
    purtroppo l’elettronica denaturalizza la corsa , probabilmente dovrebbero togliere l’elettronica e rinserire altri aspetti

    xò non c’è dubbio che il livello si è alzato parecchio tutti i piloti sono atletici , io mi ricordo uno schumacher che era fisicamente allenato VS piloti non proprio tonici
    anche il livello di guida e tutto il resto a furia di assomiglaire al proprio mito si cerca di raggiungerlo e tanti arrivano sempre di + al limite

  • Horner parla sempre troppo….vero vettel e velocissimo e l’intelligenza non gli manca…ma negli ultimi due anni ha avuto fra le mani una super macchina…l’accoppiata e stata vincente…ma senza mezzo si diventa dei normali!!finchè la redbull sarà vincente lui sarà vincente!!!

  • horner dipende se avrà vita facile potrebbe essere in caso contrario sarà dura per lui sec me

  • Ok ma invito Horner a guardarsi intorno, la F1 degli ultimi 5 anni è fatta di piloti giovanissimi, ci sara’ un perchè ?

    E’ abbastanza semplice, la f1 di oggi non richiede più’ l’esperienza di una volta.

    Ecco cosa pensa Riccardo Patrese della F1 di oggi condivido al 100%
    Vettel sara’ veloce ma la sua carriera con ogni probabilità finirà prima di quella di Shumamcher, inoltre la Red-bull non è la Ferrari nel senso che questo team come si è imposto potrebbe scomparire nel girio di pochi mesi.

    www . youtube.com/watch?v=0M8QfGO7iCg

      • L’errore di fondo che si fa nel valutare i giovani d’oggi è l’ambiente del tutto diverso.
        Adesso il salto fra categoria minore e f1 è quasi immediato senza particolari problemi anni fa’ era abbastanza oneroso e la curva di apprendimento era ben piu’ ampia e difficile rispetto ad oggi.
        Chissà perché’ ma fino a 10/15 anni fa i ritiri per incidenti ed errori del pilota erano molto più’ frequenti di adesso, quindi o sono tutti dei fenomeni o in realtà’ la f1 di oggi è piu’
        ” facile “, adesso non voglio dire che chiunque possa indossare il casco ma spesso non si considera bene quanto sia diverse le f1 di oggi rispetto al passato. Bisogna riflettere su elementi molto importanti che hanno cambiato la f1, ad esempio non esiste piu’ la variabile potenza i motori sono sempre uguali e congelati. Quindi credo sia chiaro che lavorando solo sull’aerodinamica sul telaio e sulla meccanica si andra’ via via a rendere piu’ sfruttabile tutta la potenza del motore, andiamo verso la direzione di monoposto sempre piu’ facili da guidare al di la’ dei G di decelerazione e frenata le f1 di oggi sono molto piu’ maneggevoli ed intuitive rispetto a tutta la storia della F1

    • si forse hai ragione,ma io sono convinto che vettel in un futuro non troppo lontano arriverà in ferrari..
      inoltre non sottovaluterei la red bull,che è una grande realtà,in tutto il mondo..

      • Quella che noi chiamiamo comunemente Red-bull è un team giovane nato nel 1996 grazie a Jackie Stewart nel corso di questi 15 anni ha praticamente cambiato investitori almeno tre volte… Chi dice che il prossimo anno il patron della Red-bull decidesse di cambiare aria e vendere il team ?
        Secondo me basterebbero due tre stagioni negative, la Red-bull partecipa a diverse manifestazioni sportive, non ha un interesse specifico nella F1. Quando il giocattolino non funzionerà’ più’ la Red-bull sparirà e magari quello che rimarrà’ del team si chiamerà in un altro modo.
        Ok Vettel potrebbe arrivare in Ferrari, ma quello che leggo su Hamilton e su Vettel deve necessariamente essere rapportato alla F1 odierna, di giovani ne abbiamo tantissimi e spesso vanno più’ forte di piloti esperti vedi Rosberg confrontato con Shumacher se continuiamo cosi’ gli attuali giovani diventeranno subito vecchi sostituiti da altre giovani promesse. Comunque vedremo quando finalmente il regolamento cambierà drasticamente cosa succederà con i motori turbo. La mia idea è che se le f1 diventeranno più’ impegnative, persone come Petrov e compagnia bella avrebbero difficoltà anche a completare la gara.
        Una volta c’era la maturazione e screscita del piolta adesso è tutto piu’ veloce Vettel penso sia oramai un pilota formato, lo abbiamo visto per due anni consecutivi su una monoposto che aveva sempre qualcosa in piu’, mi piacerebbe vederlo lottare ad armi pari e perche’ no con una monoposto inferiori, allora si che potremmo giudicarlo meglio, ma il confronto fatto da Horner non regge assolutamente.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!