Ufficiale: Bruno Senna alla Williams nel 2012

Era ormai nell’aria da parecchio tempo, ma è bastata una foto pubblicata sul sito della Williams per  togliere ogni dubbio: Bruno Senna correrà con la squadra di Grove nel 2012. L’annuncio ufficiale è arrivato pochi minuti dopo che sul sito della squadra erano apparse già le prime foto ufficiali.

Torna un Senna alla Williams che, ironia della sorte, monterà i propulsori Renault nel 2012. Esattamente lo stesso binomio di quando lo zio Ayrton correva nei primi anni novanta, fino a quel maledetto 1 maggio ’94. La sensazione è che questo accordo sia frutto di una grossa operazione di marketing, rischiosa ma al tempo stesso molto remunerativa.

Frank Williams ha dichiarato: “Bruno ha iniziato a correre quando aveva già 20 anni, ma ben presto ha dimostrato di avere talento sia in F3 che in Gp2. In una stagione combattuta come quella del 2008, Bruno è arrivato secondo in quella categoria, con vittorie importanti a Monaco e a Silverstone, sul bagnato. Nonostante le due stagioni in F1, non ha avuto modo di potersi esprimere al meglio. Abbiamo così trascorso molto tempo con lui per valutarlo: lo abbiamo fatto sia in pista che sul nostro simulatore, e si è dimostrato davvero veloce e tecnicamente perspicace. Ora non vediamo l’ora di vedere il suo talento nella nostra nuova auto da corsa”.

Con l’arrivo di Bruno nel team di Grove, finisce anche la carriera di Rubens Barrichello. Il pilota brasiliano, grande amico di Ayrton, lascia così il posto al giovane Bruno che avrà adesso la possibilità di lavorare con tecnici dal calibro di Mike Coughlan per il rilancio di un nome storico come quello di Williams.

10 Commenti

  1. Io invece vado controcorrente e aspetto ancora per giudicarlo.La prima stagione in HRT,la seconda in una Lotus in declino.Non ci sono,a mio giudizio,ancora gli elementi per “bollarlo” definitivamente.I numerosi incidenti dell’anno scorso nel loro insieme,non sono la premessa giusta in ottica 2012.Ribadisco quindi che un’ultima e definitiva possibilità la merita,guardando con una visione ottimistica.L’altra faccia della medaglia dice che,rispetto a Senna,sul mercato si presentano offerte decisamente migliori.Capisco la situazione economica della Williams,ma una prima guida forte,tra i quali poteva figurare,ad esempio Sutil, è necessaria.Qualcosa di buono in Senna è emerso nel 2011,ma anche poca maturità…

  2. Solo una mente malata e contorta poteva ricreare un Senna su di una Williams Renault.E poi al primo incidente in gara, tutti buoni a tirar fuori corsi e ricorsi e baggianate varie

  3. In Williams in passato ci sono stati Prost, Senna(quello forte), Mansell, Piquet(quello forte), Hill e altri ottimi piloti, negli ultimi anni si era passati a Pizzonia, Wurz, Nakajima e Barrichello. La coppia Maldonado-Senna(quello scarso) è la naturale evoluzione di questo pessimo trend. Credo che gli anni cupi della Williams non siano ancora finiti.

Lascia un commento