Alonso le prova tutte: “Vettel non è al livello di Hamilton”

19 gennaio 2012 12:41 Scritto da: Antonino Rendina

Matador colpisce ancora. E la freccia avvelenata stavolta la scocca proprio in casa dell’avversario, in un’intervista alla teutonica Bild.

Si parla di Sebastian Vettel, e il parere del ferrarista non lascia spazio ad  intepretazioni: “Non è forte quanto Hamilton”

Evidentemente agli occhi di Nando non bastano i due campionati del mondi vinti di seguito da Vettel e nemmeno le ventuno gare messe in bacheca a soli ventiquattro anni.

“Nonostante sia due volte campione del mondo, per me è ancora sotto il livello di Lewis. Ad Hamilton interessa soltanto vincere, è ultra aggressivo. Sebastian non ha ancora raggiunto questo livello”.

Hamilton per Alonso è una furia, forse un’ossessione, la nemesi per eccellenza. Ma più probabilmente in questo caso è soltanto uno strumento per mettere pressione a Vettel. Sebastian è bravissimo ma non ha gli occhi della tigre.

Fernando prova a destabilizzare il tedeschino, prova ad aprire una crepa nel magico idillio di Seb con la Red Bull. Smontare le certezze con giudizi sferzanti, dopotutto in questo periodo le parole hanno un loro peso, che la pista spazzerà via inesorabilmente. 

Chissà se tutto ciò basterà a minare la fiducia di un treno come Vettel che, concentrato ad inanellare record, fino ad oggi non ha mai raccolto certe provocazioni. 

37 Commenti

  • i pronostici di Flavio Briatore per il 2012

    ”La Red Bull e’ sempre davanti, vedo la Ferrari a 2-3 decimi. Fernando Alonso ha il talento per recuperare 2-3 decimi in una gara. E’ importante che la Ferrari gli metta a disposizione una monoposto competitiva. Non mi preoccuperei molto del pilota che e’ vicino ad Alonso. Il team deve concentrarsi su un driver. Non ha senso pagare 2 piloti per vincere un titolo…”

  • Mah, h solo dato la sua opinione su due colleghi, NON ha detto che Vettel è un brocco che non merita i due titoli ma solo che secondo il suo personale giudizio non è al livello di Hamilton.
    Che non si possa neanche esprimere un giudizio spassionato mi sembra eccessivo, personalmente preferisco una persona schietta che dice la sua e non si nasconde dietro un dito come fa Fernando che certe ipocrisie da politically correct che si sentono spesso.
    Finché la rivalità rimane sana e rispettosa non ci vedo nulla di scandaloso.

  • ancora di queste dichiarazioni? beh, l’anno scorso fu hamilton a denigrare vettel in questo periodo ed è finita come sappiamo!

  • sec me sono anche i giornalisti che mettano zizzania facendo queste domande provocatorie

    • vero, ma una persona intelligente risponderebbe con un no comment

    • Quoto Carlo…Il giornalista ha fatto la domanda, ma la risposta l’ha data Alonso. Poi Alonso ha tutto il diritto di dire ciò che vuole, però, secondo me, se è vero che è apprezzabile una persona che dice ciò che pensa, lo è di più quella che pensa a ciò che dice. Queste dichiarazioni potrebbero ritorcersi contro Alonso nel caso (malaugurato per tutti i tifosi McLaren e Ferrari) in cui Vettel dovesse ripetere la stagione 2011…

  • …premetto che il tedeschino è forte,ma il vero Vettel si vedrà con una macchina non al top,vedremo se farà la differenza come invece la fanno Alonso o Hamilton(quando non esagera:) )

  • I fantastici sono 4 (in ordine rigorosamente alfabetico): Alonso, Button, Hamilton e Vettel. Jenson quest’anno si è definitivamente consacrato, non ci dimentichiamo pure di lui.

    • alonso é alonso,hamilton é hamilton,gli altri due sono…uno il nuovo schumacher,l’altro il nuovo lauda.vettel scatta sempre dalla pole,button parte da dietro ma fa delle rimonte e dei giri veloci eccezionali.tutti e 4 sulla stessa macchina per vedere il più bello spettacolo del mondo.

  • E’ vero che quest’anno Vettel aveva una macchina eccezionale.
    Ma credo che il distacco con cui ha vinto gli vada riconosciuto come merito. In passato ci sono stati piloti che, pur con una macchina superiore, hanno perso o hanno vinto con scarto minore.
    Anche io sono curioso di vedere come si comporterà Vettel con una macchina meno dominante, oppure quando si tratterà di lottare corpo a corpo con gli avversari. Ma per la stagione passata, insomma, non c’è che da levarsi il cappello.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!