Rush: ecco le prime foto dal “set”

22 gennaio 2012 16:53 Scritto da: Marco Di Marco

Inziano a circolare online le prime foto dal set di Rush, il film diretto da Ron Howard che ripercorrerà la stagione di Formula 1 del 1976, ed in particolare si incentrerà sul dualismo tra Niki Lauda e James Hunt, tra il carattere freddo e calcolatore del primo ed quello impulsivo e senza freni del secondo.

Le premesse sembrano ottime. E’ infatti possibile vedere nelle foto la McLaren M23 con la quale Hunt si laureò campione in quell’anno, ed inoltre, anche la March guidata nel 1975 dall’indimenticabile Vittorio Brambilla.

Il set scelto è l’inferno verde, il Nurburgring. Sembra essere il luogo adeguato a raccontare una vicenda umana e sportiva così profonda. Proprio al Ring, infatti, Niki Lauda vide la morte in faccia a causa del terribile schianto e del conseguente incendio della sua 312 T2. Soltanto un coraggioso Arturo Merzario riuscì a salvarlo da una triste fine.

Da quanto visto da queste prime foto, i nostalgici della Formula 1 old school e tutti gli appassionati che non hanno mai avuto il piacere di ascoltare il sound del V12 made in Maranello o di vedere capolavori di ingegneria come la McLaren M23, potranno finalmente saziare la loro fame anche se saranno costretti ancora ad una lunga attesa.

[nggallery id=15]

7 Commenti

  • mi ricordo si quel mondiale perso da lauda mi sembra per 3 punti,ma bisogna ricordare il terribile incidente in cui rimase sfigurato dal fuoco.
    dopo 2 gare si ripresentò al via super pressato dal grande vecchio.
    immaginiamo con che animo lauda finì quella stagione.il popolo rosso lo dipinse come un vigliacco ecc.ecc.
    lauda anni dopo vinse di nuovo e tanto con la mclaren,dimostrando a tutti di essere un grande campione.mentre hunt si dimostrò un fuoco di paglia.
    a paragone mi sa che massa è ancora in convalescenza :))))

    • Purtroppo avevo solo 3 anni nel 76, però la mia passione per la f1 è nata a circa 10 anni dopo che mi regalarano la Ferrari polistil di Niki lauda del 76 la ferrari 312T2. Cosi’ mi sono documentato su quell’incidente ecc.
      Moralmente credo che comunque Lauda vinse quel titolo, dopo lo spaventoso incidente… Non conosco bene come i tifosi trattarono Lauda in quel periodo, sarà bello rivivere quella stagione.

    • I punti di scarto da Hunt alla fine furono… 1

      Ricordo un’intervista di Forghieri in cui raccontava dell’impressionante forza di volontà di Lauda e della SUA grandissima voglia di tornare in gara per mantenere il vantaggio in classifica che andava assottigliandosi. Aggiungendo particolari di come, durante test privati Ferrari prima del rientro, lui e i meccanici rimasero ammirati e sconvolti quando, con le ferite ancora freschissime, Lauda al termine degli stint toglieva il casco ed il sottocasco era vistosamente macchiato di sangue.

      E poi il campionato lo vinse già l’anno dopo, ma in un clima di rottura col Grande Vecchio e la Scuderia.

      Senza quel ritiro al Fuji del ’76 (anche se sarebbe meglio dire senza il drammatico incidente al Ring) Lauda avrebbe fatto un filotto di campionati 75-76-77

    • Anch’io ricordo quella stagione, e faccio parte del popolo ferrarista che dipinse Lauda come un vigliacco.
      Forse tu hai dimenticato di dire che Lauda il mondiale lo perse all’ultima gara al Fuji in Giappone, perchè ebbe paura di correre a causa della pioggia, quella stessa gara Hunt la fece e vinse gara e mondiale.
      Un pilota che ha paura non deve risalire in macchina MAI se invece decide di affrontarle le proprie paure, non deve tirarsi (vigliaccamente) indietro quando ci sono da correre dei rischi.
      Lauda tornò a vincere due Mondiali con la McLaren, ma quali risultati conseguì durante quei due mondiali su piste bagnate?
      Un pilota con la P maiuscola deve correre sempre.

      • Sei ingeneroso nei confronti di Lauda, che è stato veramente un grande campione. L’incidente del Nurburgring è stato quanto di più vicino alla morte si sia visto in quegli anni, Lauda mostrò coraggio nel tornare così presto.
        La sua carriera seguente, con altri due titoli, dimostra la statura del pilota. E pazienza se sul bagnato non era un fulmine…

  • Mi fionderó a vederlo appena uscirà al cinema ! :)

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!