Raikkonen: “Nessun rancore verso la Ferrari ma…”

27 gennaio 2012 00:52 Scritto da: Antonino Rendina

Interessanti dichiarazioni di Kimi Raikkonen al settimanale Autosprint all’indomani del primo test con la Lotus svoltosi al “Ricardo Tormo” di Valencia.

Kimi tende una mano all’ex compagno di team Felipe Massa: “Non credo che Felipe sia cambiato, è lo stesso pilota di sempre. A volte le cose cambiano di anno in anno. Ti capita la stagione in cui spingi come un matto, esattamente come prima, ma la macchina non ti si adatta”.

A qualcuno verrà un brivido lungo la schiena leggendo queste parole, a quattro anni ormai dal tribolato rapporto fra Iceman e la F2008. Una macchina favolosa ma a passo corto, nervosa e carica sull’avantreno. Disegnata quasi su misura per Felipe.

Kimi da metà stagione faticò non poco, compromettendo non poco la sua avventura in rosso con quella stagione così e così. Avventura a Maranello finita poi in un mesto pomeriggio mediorientale nel 2009 con il famoso editto dell’uomo di ghiaccio: “Sono disgustato dalla F1, c’è troppa politica“.

Ma i tempi cambiano, le passioni tornano, e l’amarezza scompare. Oggi da parte del pilota non c’è più alcun rammarico per come sono andate le cose con la Rossa più amata d’Italia:

“Non ho alcun risentimento verso la Ferrari. Adesso sono concentrato su questa nuova esperienza con la Lotus. Non so con esattezza come sarà la monoposto. Non possiamo prevederlo adesso, ma se anche dovrò lottare a centro gruppo non sarà poi così diverso dal mio ultimo anno in Ferrari”.

Restano scolpite le parole sull’ipotesi di una monoposto che non si adatta allo stile di guida. Chissà come sarebbero andate le cose se la Ferrari nel 2008 avesse seguito solo ed esclusivamente le indicazioni tecniche del finlandese.

E’ l’amletico dubbio che assale gli appassionati: fu deludente il rendimento di  Kimi o la Ferrari non seppe sfruttare l’enorme potenziale velocistico del pilota?

17 Commenti

  • Red Bull Forever

    Mah, da quello che ricordo Kimi aveva cominciato bene la stagione 2008 in Ferrari vincendo le prime gare; poi ha avuto anche parecchi problemi meccanici ed in Canada (se non erro) fu anche tamponato da Hamilton al semaforo rosso all’uscita dai box.
    Da un certo punto in poi si é deciso di promuovere Massa a prima guida e senza gli errori della Ferrari (incluso il famoso tubo ai box di Singapore) forse Massa avrebbe anche vinto il titolo.
    La vettura 2009 invece faceva pena, tanto che a metà stagione abbandonarono lo sviluppo per concentrarsi su quella 2010. Comunque non condivido le vostre critiche perché con quella carretta del 2009 Kimi vinse a Spa, un circuito difficile e per piloti veri, ed é stata l’unica vittoria Ferrari di quell’anno se non ricordo male, perché tutte le altre le fecero Button e Vettel!
    Io penso che Kimi nell’ambiente Ferrari non si sia mai integrato, ecco tutto – gli auguro di trovarsi meglio alla Lotus e di tornare quanto prima alla vittoria, magari in coppia con Kubica!

  • Kimi è un grande pilota, se dovessimo dare la colpa ai piloti x la macchina allora alonso ha fatto molto peggio di Kimi…..hanno fatto di tutto x mandarlo via, i soldi di alonso facevano più comodo

  • Kimi va preso per i suoi pro e contro, secondo la mia opinione avrebbe fatto meglio di Massa senza creare sterili polemiche ed invece di infangare l’immagine della Scuderia Ferrari, avrebbe valorizzato la Ferrari. Ricordiamoci che oltre alle deludenti prestazioni di Massa, ci sono da ricordare episodi non proprio cristallini creati adoc dal pilota brasiliano contro Alonso e la squadra, come ad esempio il famoso ordine di scuderia, enfatizzato dal duo Massa Smitley. Per questo stupido episodi la Red-bull ha potuto tirare acqua al suo mulino giocando con i media, basta pero’ osservare ad esempio l’ultima gara della passata stagione e altri episodi del 2010 per scoprire che anche loro facevano e fanno giochi di squadra, ma senza i comportamenti puerili di Massa che ancora oggi lancia stupidi proclami in un ipotetico duello con il compagno di sqadra’ che lui riuscira’ a battere :-)
    Immaginate Kimi al posto di Massa, meno parole piu’ fatti meno pressione e sparate contro Alonso ma sostanza in un ipotetico duello interno.
    Kimi è kimi con prestazioni altalenanti e scarsa capacita’ comunicativa con il team nello sviluppo della vettura.

  • Io sono convinto di un calo di concentrazione e di motivazione. Gia’ si parlava di Alonso e Massa era coccolato come un figlio…… La psiche e’ una cosa misteriosa e se non ci sei con la testa puoi essere il pilota migliore del mondo ma…….
    Io sono convinto che Kimi possa combattere ad armi pari con Alonso Hamilton e Vettel, a patto che sia a posto con la testa e che abbia le motivazioni giuste….. cosa che spero vivamente per tornare ad emozionarmi come un tempo….

    • Red Bull Forever

      Non dimenticate che Vettel in fondo é il cocco della Red Bull (dove Webber é stato sempre trattato, purtroppo, da secondo pilota), mentre Kimi in Ferrari non ha mai avuto tale status.
      Beh comunque Kimi é diventato campione e la pippa brasiliana no – ed ha vinto a Spa con la Ferrari 2009 che normalmente si classificava 13° 😉 (a dimostrazione che la classe non é acqua ^_^)
      Per cui riprovaci Kimi – vedrai che stavolta andrà meglio!!!

      • E’ interessante quello che dici, anche se non mi trova totalmente d’accordo. Sulla questione Vettel-Webber, io credo che in RB abbiano semplicemente puntato sul “cavallo vincente” e non ci trovo niente di male, anche perchè se ricordi la gara di Abu Dhabi 2010 Webber nel momento decisivo aveva toppato, mentre Vettel si è dimostrato più freddo. Ora qualcuno dirà che i piloti vanno lasciati liberi di combattere anche tra loro, ma io penso che quando si arriva nel momento decisivo della stagione il team debba imporre la propria volontà ai piloti scegliendone uno dei due, per evitare tragedie sportive come quella McLaren 2007, in cui entrambi i piloti arrivarono secondi ad un punto dal titolo mondiale.
        Sulla questione di Raikkonen invece sono totalmente d’accordo con te. Un pilota che corre come Raikkonen a Spa non può essere uno scarsone.

      • Red Bull Forever

        Beh non son d’accordo Iron; Webber ha perso il titolo 2010 per scarsa freddezza di nervi, questo sì, però la Red Bull l’aveva trattato male tutta la stagione (se ricordi il famoso episodio dell’ala anteriore a Silverstone). Poi forse nella stagione 2011 era demotivato, però ci sono stati un paio di casi in cui Horner in persona ha chiamato dai box per dire a Mark di spostarsi e far passare Sebastian, e questo con tutto il vantaggio stratosferico di Vettel non era proprio necessario. Son d’accordo però sul fatto che Webber, pur essendo un ottimo pilota, é un gradino sotto a Vettel, Hamilton e Raikkonen come livello.
        Certo, é un peccato che Kimi non abbia una macchina decente quest’anno per potersela giocare alla pari con gli altri contendenti, per cui speriamo che la Lotus migliori in fretta!

  • ragazzi guardate che secondo me si sta sbagliando.kimi cominciò il 2008 alla grande…poi accusò diverse disavventure tecniche e perse contatto coi primi in campionato. a quel punto felipe divenne prima punta e poi andò come sappiamo. la f2008 non era assolutamente fuori misura per kimi….e lui non mi pare aver detto questo

  • mi piacerebbe sapere cosa pensa antonio però…..è solo un opinione , mica la verità assoluta! dai dicci la tua.

  • non sono molto daccordo con voi, kimi nel 2008 fino a barcellona andava fortissimo vi ricordate il buco sul musetto?, ma dopo le modifiche adottate dalle ferrari sull anteriore nei giorni dei test dopo la vittoria di barcellona non lo avevano mai convinto l auto era più sottosterzante, ha sempre lamentato il fatto di non sentire l avantreno come prima…..nonostante tutto fino a oltre metà campionato era il primo in classifica….anche con varie vicissitudini tecniche magni cours ad esmpio una era primo scarico rotto… che di sfiga ricordo il canada e australia con rimonta e rottura….che di boiate di team e sue in un paio di occasioni , il 2008 era il primo anno senza todt ai box……..
    sta di fatto che kimi ottenuto a spa ciò che voleva ha cominciato a rimettersi dietro massa e parliamoci chiaro, già nel 2008 si parlava di alonso in ferrari nel 2009….a monza il rinnovo di kimi venne preso in ferrari come un lutto.
    faccio presente a chi parla dei giri veloci che quasi sempre li ha fatti nelle ultime tornate , motivo in più per capire che con una macchina che sentiva bene…forse sarebbe andata diversamente.
    con meno benzina l auto in teoria si alza di più nella parte posteriore e carica maggiormente l avantreno….e kimi riguidava bene….
    ovvio che per ragioni di budget la ferrari non poteva permettersi sia kimi che fernando e politicamente pensando male di viene da pensare che faceva più comodo massa gestito da il figlio di todt….ma è un idea mia….
    se kimi ha la macchina….c è da divertirsi secondo me.

    • Il periodo in Ferrari di Kimi è semplice da analizzare:
      Nel 2007 ha fatto molto bene, vincendo meritatamente il titolo mondiale. Nel 2008 ha fatto meno bene ma non è andato malissimo, anche se da Massa le ha prese, senza discussione(per intenderci non ha fatto una stagione come quella di Massa nel 2011). Nel 2009

      • Mi scuso per il problema- Comunque continuando:
        Nel 2009 Kimi è andato malissimo e le stava ancora prendendo da Massa fino all’incidente di Felipe in Ungheria. Quindi nei 3 anni in Ferrari, in due dei quali ha avuto una macchina al top, Kimi non ha ripetuto l’era Schumacher ma neanche l’era Massa. Quindi il bilancio dei suoi 3 anni in rosso è sicuramente sufficiente, ma niente di trascendentale. Sulla questione della macchina che poco si adattava alle sue caratteristiche: Io personalmente non ho mai dato grande importanza a queste cose, perchè credo che la bravura di un pilota stia anche nel sapersi adeguare al mezzo che si ha a disposizione. Poi le caratteristiche di guida del pilota possono sposarsi più o meno bene con quelle della vettura, però questo non può giustificare le due stagioni “poco brillanti” (per usare un eufemismo) di Raikkonen. Io continuo a credere che il declino delle prestazioni di Kimi sia stato determinato dalla mancanza di motivazioni del finnico.

  • Io apprezzo Kimi come pilota, però bisogna dire che nel 2008 la Ferrari fece una gran macchina, sicuramente superiore a tutte le altre, infatti vinse il titolo costruttori abbastanza agevolmente con 21 pt di vantaggio sulla McLaren. Questo significa che Kimi quell’anno ha fatto una stagione simile a quella di Hamilton l’anno scorso, ossia una stagione decisamente mediocre, ma certamente non per colpa della Ferrari ma solo per colpa sua. Il fatto del poco feeling tra Kimi e la F2008 è un’altra grossa stupidaggine, secondo me, e c’è un dato che lo dimostra:
    Raikkonen(2 Vittorie) ottenne 9 podi contro i 10 di Massa(6 Vittorie), ma il finlandese ottene per ben 10 volte il giro più veloce, mentre Massa,secondo in questa speciale classifica, lo ottenne solo 3 volte. Se non hai feeling con la monoposto non puoi fare il giro più veloce in 10 Gp su 18. Quindi caro Kimi non cercare scuse per il 2008 ed il 2009, ma ricordati che pilota eri fino al 2007 e dimostralo in pista quest’anno.

  • la f2008 è stata l’ultimo vero missile costruito a maranello!

  • ammesso e non concesso che kimi fornisse indicazioni sufficienti…anche nel 2007 massa era in gioco per il titolo fino a un paio di gare dal termine..

  • Mah sinceramente mi sa tanto di scusa per il 2008 secondo voi veramente in ferrari decisero d accantonare le indicazioni del campione in carica per far spazio alla 2 guida ?lo vedo improbabile molto anche…e poi anche nel 2007 tutta sta supetiorota su massa proprio nn la ricordo !

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!