Red Bull, Sauber e il mistero del buco sullo scalino

8 febbraio 2012 08:45 Scritto da: Marco Di Marco

Red Bull e Sauber hanno stuzzicato la fantasia e la curiosità degli appassionati di Formula 1 per via di una soluzione ancora avvolta dal mistero.

La Red Bull RB8 ha destato stupore il giorno della presentazione per via della misteriosa feritoia apparsa in corrispondenza dello scalino posto sulla centina del telaio. Appena apparse in rete le immagini della vettura, subito sono circolate diverse idee. Si è ipotizzato si possa trattare di un sistema che riproduca l’F-Duct o di un sistema in grado di convogliare l’aria verso il fondo vettura. Altri hanno ritenuto che tale ferioia abbia delle caratteristiche tali da caricare il muso, in modo tale da garantire un effetto sigillo dell’ala verso l’asfalto, senza la necessità di avere un alettone anteriore particolarmente flessibile.

Oggi Adrian Newey ha cercato di fare chiarezza, affermando che si tratta di una presa d’aria utilizzata per raffreddare l’abitacolo dei piloti. Sino allo scorso anno questa era posizionata sulla punta del muso, ma da questa stagione, complici anche le scelte progettuali che mirano ad avere profili sottilissimi in punta, la presa d’aria è sparita.

L’affermazione di Newey ha tuttavia lasciato perplessi gli appassionati. Pochi, infatti, credono che una presa d’aria di quelle dimensioni generose possa effettivamente essere utilizzata solo per il confort dei piloti influenzando negativamente la resistenza all’avanzamento. Il mistero rimane fitto e solo nel corso dei test si potrà cercare di fare chiarezza.

Nascosta dal clamore suscitato dalla Red Bull, la Sauber ha stupito per aver adottato una soluzione simile. La feritoia tuttavia non è posizionata all’ingresso dello scalino, ma sulla parte superiore dello stesso ed è orientata verso il pilota.

La soluzione adottata sulla C31 tuttavia, affinchè possa garantire un migliore carico all’avantreno, viene associata a due ulteriori ed impercettibili aperture poste ai lati del musetto. Da queste entra infatti il flusso d’aria che fuoriesce dalla feritoia centrale per creare una depressione tale da incrementare il carico aerodinamico.

Anche la genialata dei tecnici svizzeri non ha ancora trovato conferme ufficiali, tuttavia lascia perplessi visto anche il divieto imposto dalla Federazione a soluzioni simili, specie dopo quanto apparso sulla Ferrari F2008.

Vedremo nel corso dei prossimi test quali ulteriori novità tecniche ci riserverà questa stagione.

5 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!