Test Jerez, giorno 3: c’è ancora una Mercedes lì davanti

9 febbraio 2012 17:09 Scritto da: Davide Reinato

Al termine della terza giornata di prove sul circuito di Jerez c‘è ancora una Mercedes davanti a tutti. Questa volta è toccato a Nico Rosberg distruggere i tempi degli avversari con un altisonante 1:17. Peccato però che la vettura in questione sia la W02 e che paragonarla alle nuove vetture diventa piuttosto complicato. E’ vero che la Mercedes ha adotatto sotto il cofano delle novità che vedremo sulla nuova vettura, ma resta impossibile sbilanciarsi.

Dietro la Mercedes c’è ancora una Lotus in buona forma. 116 giri completati da Grosjean ed un tempo di 1:18.419 che stacca i big con vettura 2012 di circa otto decimi e più. Il pilota francese è stato anche protagonista di una interruzione con bandiera rossa sul finale di sessione, presumibilmente per un test di consumo carburante che lo ha fatto rimanere a secco, fermo in mezzo alla pista tra le curve 3 e 4.

Niente di “grave” per la Lotus, ma di certo infastiditi gli avversari che stavano portando avanti gli ultimi run della giornata. E’ andata invece piuttosto male alla Force India che aveva dato spazio a Bianchi per questa mattinata. Il francese, da quest’anno pilota di riserva, è riuscito a fare appena due giri prima di stamparsi contro le protezioni e danneggiando lievemente la vettura. Secondo fonti vicine alla squadra, non è stato un errore del pilota, ma un cedimento al posteriore della VJM05, forse una sospensione.

Terzo tempo per la Red Bull di Sebastian Vettel che ha portato avanti diversi ed interessanti long run su gomme a mescola dura, le stesse che ha usato Fernando Alonso in stint decisamente più corti. Il pilota della Ferrari non ha potuto contare su un buon inizio di giornata: un problema idraulico lo ha fermato per diverso tempo ai box, facendogli perdere gran parte della mattinata. Per lui solamente 67 giri al termine di questa giornata. Tuttavia, nel pomeriggio ha mostrato un passo incoraggiante, eguagliando le prestazione di Hamilton. L’anglocaraibico ha potuto effettuare 80 giri, il migliore dei quali in 1:19.464.

Un gran lavoro in pista per Bruno Senna, al primo giorno con la Williams FW34. Il brasiliano ha totalizzato 125 giri senza grandi problemi: un passo avanti per la squadra di Grove che, durante la prima giornata, aveva accusato diversi problemi con la nuova vettura.

Ottimismo anche in casa Caterham. Oggi ha girato il terzo pilota Giedo Van Der Garde, ottenendo buoni tempi e soprattutto sviluppando un chilometraggio quasi atipico per la squadra di Fernandes. Il pilota olandese è stato autore di un testacoda che ha anche causato una bandiera rossa. Tuttavia, non avendo subito danni, è tornato in pista poco dopo, riuscendo a finire regolarmente la sessione.

TEST JEREZ – CLASSIFICA GIORNO 3

P Pilota Team Tempo Giri
1  Rosberg Mercedes  1m17.613s 118
2  Grosjean Lotus  1m18.419s  +0.806 117
3  Vettel Red Bull  1m19.297s  +1.684 96
4  Hamilton McLaren  1m19.464s  +1.851 80
5  Vergne Toro Rosso  1m19.734s  +2.121 79
6  Perez Sauber  1m19.770s  +2.157 48
7  Alonso Ferrari  1m20.412s  +2.799 67
8  Senna Williams  1m21.293s  +3.680 125
9  Van der Garde Caterham  1m23.324s  +5.711 74

 

195 Commenti

  • @blogf1 o a chi ne sia a conoscenza, ho letto su un sito (nanopress mi pare) che charlie whiting avrebbe dichiarato tutti gli scarichi legali. la notizia è fondata?

  • secondo pino allievi questa ferrari e’ un disastro da vedere nervosa e senza carico sull’assale posteriore!
    per vettel la rb8 ha meno carico rispetto generale rispetto alla rb7 ma va come si aspettavano.
    Per me e’ questo conta poco o niente siamo in piena fase esplorativa la macchina e’ come un puzzle i pezzi non combaciano ma hanno piu’ di un mese per completarlo

  • Qualcuno ha qualche foto dell’ala anteriore della Ferrari?

    Perchè se non sbaglio dovrebbe ancora essere quella dello scorso anno e ciò è un enorme controsenso, visto che è cambiata completamente la geometria delle sospensioni anteriori.

    Se effettivamente la Ferrari non utilizza una versione aggiornata dell’alettone anteriore è probabile che il lavoro che stanno facendo sia finalizzato ad ottimizzare anche questo componente che ancora non è “dedicato”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!