La Lotus loda Raikkonen, altro che Iceman!

13 febbraio 2012 18:00 Scritto da: Diego Mandolfo

Un Kimi Raikkonen rinato, sorridente, disponibile. I vertici Lotus stanno apprezzando e lodando un pilota del tutto diverso da quello che descrivevano i media. Di quel freddo Iceman che aveva lasciato la Formula 1 per dedicarsi ad altro, resta adesso un pilota estremamente professionale, capace e che si è subito ambientato nella sua nuova famiglia. Parole dolci quelle del Team Principal, Eric Boullier e del Chairman Lotus, Gerard Lopez:

Per la maggior parte delle persone è probabilmente un grande mistero, a causa di quello che si sente dire in giro e così via, ma noi ci sentiamo già molto bene con lui e, chiaramente, lui si sente a casa. Sorride molto quando è con noi, ma ciò che più conta è che si sente già parte della famiglia.”

Il finlandese, in effetti, è rientrato nel mondo della F1 senza grandi proclami ma con grande concretezza e spirito competitivo. Subito a suo agio in occasione del primissimo test a bordo di una R30 del 2010 al Ricardo Tormo di Valencia, e ancora velocissimo sulla monoposto 2012, la E20, nei primi giorni di test invernali ufficiali a Jerez. La sua nuova squadra non poteva aspettarsi di meglio da quello che è molto più che l’uomo immagine della nuova era Lotus. Lopez ha infatti aggiunto:

Penso che Kimi abbia un’immagine pubblica che non rispecchia colui che è realmente. E’ uno che lavora duro, molto bene, e che restituisce un ottimo feedback. Dotato anche di un buon spirito di squadra. Una volta che abbiamo parlato con lui e capito perchè era tornato, ci siamo sentiti davvero a nostro agio. Se si guarda a ciò che ha fatto durante i test nessuno può dire che non abbia già il passo“.

Molto soddisfatto, soprattutto dopo i primi giorni di lavoro in pista anche il TP Boullier:

Abbiamo cercato di assecondare la sua personalità, facendo in modo di non infastidirlo eccessivamente con troppe intrusioni. Lui è un pilota vero. Questo è un team pieno di gente da gara e lui si è subito trovato molto bene, perchè parliamo lo stesso linguaggio. Noi siamo molto flessibili, ma il nostro sistema è molto orientato alla competizione, e lui si adatta molto bene“.

 

16 Commenti

  • La differenza tra Kimi e gli altri piloti è che lui si esprime con chiarezza e cognizione,senza ciarlare o lamentarsi come gli altri.Dalle sue parole traspare sempre una grande devozione verso la cosa per lui più importante:il lavoro,dal quale scaturiscono i risultati.Per questo il finlandese per me è in assoluto il pilota più professionale del circus.E che non sia un tipo estroverso è tutto da vedere.Certamente meglio spendere parole con il team,cosa peraltro negata solo ai tempi della ferrari,chissa perchè,piuttosto che con i giornalisti.Come fanno i piloti della ferrari,che ogni tanto sentono il bisogno di confessarsi alla penna!!Comunque credo che Grosjean sia un discreto pilota che da Kimi potrà imparare molto,e che possa comunque ottenere buoni piazzamenti.

  • stardrummond

    grande kimi, alla faccia dei detrattori e falsi aggettivi che gli hanno erroneamente cucito addosso, questo è nato con i pistoni nella culla, accanto ai pinguini ovviamente, e per quel che ne so, qui a fiorano ha sempre lavorato benissimo con la squadra(forse meno con i giornalisti o giornalai come li chiamerei io…)e da tutti i componenti del team, meccanici in primis è ancora voluto molto bene e ben ricordato oltre che stimato!!!
    quindi sono felice per le dichiarazioni del team lotus, ma per me non sono una sorpresa, bansì una conferma che il finlandese ha la cultura del “lavoro da officina” nel suo dna!!!

    • anche io la penso cosi’,è un pilota vero,poche parole e piede pesante,da ferrarista lo ricordo con stima per quello che ha fatto………magari avere lui al posto di massa…….si avrebbe la coppia più forte del mondiale a mio avviso…..cmq quest’anno romperà le scatole ai big in piu’ di un’occasione,farà certamente bene per me.un salutone a tutti.

  • la miglior stagione di raikkonen fu certamente il 2005…aveva davvero un altra marcia sostenuto da una mclaren velocissima ma terribilmente fragile…un pilota che comunque almeno un altro mondiale se lo meritava tutto considerando che nel 2003 perse per 1 punto….!!

  • Dire quanto un pilota sia bravo a dare indicazioni alla squadra e’ molto complicato. Io penso sia una falsa leggenda di Kimi solo bravo a guidare. Ha guidato in top team ed ha sempre ottenuto ottimi risultati anche con macchine non all’altezza. Io penso che il “pacchetto” Raikkonen sia molto forte, sotto tutti i punti di vista e che in realta’ abbia ottenuto meno di quanto meritasse.
    Lo critico solo nel 2008/9 quando probabilmente insieme ad un calo di motivazione dovuto alla vittoria del 2007 si e’ sentito “lasciato” dalla squadra che gia’ stava pensando e parlando di Alonso.
    Sono convinto che quest’anno fara’ un ottimo campionato.

  • zio ture la ferrari poteva avere la miglior coppia del circus….alonso-raikkonen…..non si capisce il motivo per cui hanno tenuto massa…!

  • zio ture la ferrari poteva avere la miglior coppia del circus….alonso-raikkonen…..non si capisce il motivo per cui hanno tenuto massa…!

  • zio ture la ferrari poteva avere la miglior coppia del circus….alonso-raikkonen…..non si capisce il motivo per cui hanno tenuto massa…!

  • non potrò mai dimenticare le successioni di giri veloci ke faceva quando era in ferrari. quando iniziava non finiva più!

  • anche in mcalaren hanno detto che dava ottime informazioni al team(come ha confermato button)……mi sa che allora era solo un fesseria inventata da certi “giornalisti”italiani….!!

    • Ho sempre pensato che il carattere di Kimi non sia esattamente quello che ci raccontano i media e su questo non ci sono dubbi. Che sia una persona onesta corretta e molto professionale Idem. Ma tutt’altra storia è quella di essere un pilota in grado di fare la differenza anche durante il lavoro di sviluppo della monoposto. Non voglio dire che il suo lavoro sia scarso ma piloti collaudatori si nasce, ci vogliono attitudini e caratteristiche diverse ed inoltre un pilota ” collaudatore ” non è detto che sia poi veloce anche in gara. Posso fare esempi clamorosi, Patrese ad esempio anche se aveva doti di guida inferiori a Mansell lo surclassava per cio’ che riguarda la messa a punto e lo sviluppo del mezzo. Idem Button Hamilton, anche Button è anche discreto pilota. Comunque non penso che sia stata questa la ragione dell’allontanamento di Kimi dalla Ferrari, credo che ci sia stata solo una ragione di sponsor e soldi. Probabilmente la Ferrari ha tentato di far rescindere il contratto con Kimi dando per scontato che il pilota Fillandese si accasasse in un altro team, me la stessa Mclaren non gli propose un ingaggio superiore, quindi Kimi ha scelto di abbandonare la F1 anche lui per una mera ragione economica.
      Io sono stato molto critico con la gestione del pilota Fillandese che poteva fare nettamente meglio di Massa, senza creare sterili polemiche e forse poteva anche spingere Alonso in alcune circostanze a fare meglio.
      Peccato per entrambi le parti, adesso mi godro’ Kimi che tifero’ come terzo pilota, dopo i piloti Ferrari diciamo che sostituisce fra i miei favoriti il buon Kubica.

      • Red Bull Forever

        Zio Ture quello che penso io é che Kimi non si sia mai trovato bene in Ferrari vuoi a livello caratteriale (essendo una persona molto riservata) e vuoi perché aveva addosso un enorme pressione da parte dei media e dei fan sempre pronti a criticare ogni suo errore. Per questo penso che in Lotus, dal punto di vista ambientale almeno, si troverà meglio.
        Detto questo, nemmeno io condivido la scelta di aver tenuto Massa al posto di Raikkonen, però all’epoca si disse che era per dare fiducia a Felipe dopo l’incidente, perché non si sentisse scaricato.
        Non so se Kimi sarebbe andato d’accordo con Alonso, però in quel caso ci sarebbe comunque stato il problema di gestire due prime guide in Ferrari, e senza offesa, ma né il muretto Ferrari nè Domenicali mi sembrano all’altezza della situazione.

      • Invece credo che Kimi si sia trovato bene, tutte le critiche le pressione dell’ambiente Ferrari gli scivola via grazie al suo carattere. Secondo me poteva andare bene in Ferrari proprio per questo sue caratteristiche, Massa oltre ad essere inferiore sente la pressione e spesso commette errori sia in pista che fuori parlando a sproposito. Non credo che alla lotus si trovera’ meglio anzi… a lui penso che interessano le prestazioni della vettura prima di tutto.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!