Scarichi: la Ferrari sta “prendendo la mira”

24 febbraio 2012 18:57 Scritto da: Mario Puca

Caricare, mirare…fuoco! E’ un pò questo il senso del lavoro che sta svolgendo la Ferrari in questi giorni di test, ed è questo il motivo principale di tanto lavoro spasmodico ai box di Maranello: si lavora alacremente sugli scarichi. Ormai questi elementi hanno acquisito un ruolo fondamentale nell’aerodinamica delle vetture e, nonostante i nuovi regolamenti restrittivi, anche quest’anno saranno tra gli argomenti principali di discussione; non a caso, dopo appena otto giorni di test ufficiali, è di nuovo polemica.

Come dicevamo poc’anzi, i nuovi regolamenti della Fia hanno provato ad incatenare l’estro degli ingegneri, imponendo il “come e dove”  relativamente agli scarichi dei gas roventi provenienti dai propulsori. Gli ingegneri hanno quindi dovuto inventarsi soluzioni nuove per recuperare al massimo quella funzione deportante che l’anno scorso era vitale per il grip posteriore delle vetture. I team hanno preso strade diverse, ma la Ferrari è certamente la squadra che ha lavorato di più in tale direzione; vediamo come:

PRIMO STEP: è quello della presentazione, portato in pista a Jerez per i primi test (FOTO). Probabilmente l’idea degli ingegneri era quella di indirizzare i flussi caldi verso le paratie dell’alettone posteriore, con l’intento di riproporre in qualche modo l’“effetto sigillo” del 2011. Le pance, quindi, mostravano una sinuosa protuberanza che conteneva gli scarichi diretti verso il basso e verso gli estremi del diffusore. Soluzione accantonata dopo poco. Evidentemente la collocazione molto più elevata non riusciva a ricreare l’effetto dello scorso anno.

SECONDO STEP: la seconda soluzione è inspirata alle linee della nuova McLaren, anch’essa caratterizzata da queste due protuberanze che interrompono le linee filanti delle pance e contengono gli scarichi (FOTO). Sia la McLaren che la Ferrari hanno provato diverse inclinazioni e tagli. In questo modo gli scarichi non sono più rivolti verso il diffusore ma propagano i gas roventi in varie direzioni, sfruttando anche i flussi provenienti dall’avantreno. Però pare che neanche questa soluzione abbia convinto pienamente i tecnici di Maranello, che quindi hanno sperimentato ancora qualcos’altro.

TERZO STEP: nelle ultime prove la Ferrari si è mossa in direzione Red Bull (FOTO); pur non potendo emulare precisamente le linee della Rb8 (per ora…), alla Ferrari hanno per lo meno cercato di seguire lo stesso concetto, spostando gli scarichi verso il centro della vettura ed indirizzandoli nel tunnel che viene a crearsi tra diffusore, supporto dell’ala posteriore e paratie della stessa (FOTO1, FOTO2). Probabilmente, secondo l’idea di Newey, la massimizzazione dei flussi in questa zona dovrebbe incrementare il carico generato dal gruppo diffusore/ala/paratie, creando un’effetto venturi. Se funzionasse, è ipotizzabile che la Ferrari si presenterà presto senza le protuberanze e racchiudendo gli scarichi all’interno della linea delle fiancate al di sotto del braccio superiore della sospensione, proprio come la Rb8.

Newey, ancora una volta, riesce a fare scuola!

274 Commenti

  • Caribbean Black

    @rosso69….

    invece secondo me il tuo concetto è sbagliato….basti leggere l’intervento del nostro comandante Schettino (XD) che riporto qui giu

    “quello che lascia perplessi è come sia possibile che soluzioni che stravolgono cosi tanto le monoposto di newey, ammesso che la info sia vera,necessitino di un collaudo “minimo”ok è un genio ed è anni luce avanti atutti pero cosi mi sembra esaggerato…due sono le cose o sviluppano le rb in una sorta di area 51 e hanno come consulenti degli alieni…. oppure gatta ci cova….”

    Mentre la rossa ha provato differenti soluzioni perchè nessuna andava bene….la red bull non ha provato un bel niente, (sempre secondo rumors ed indiscrezioni sia chiaro) e pare debba portare una soluzione radicalmente diversa da quella provata in 8 giorni….uno stravolgimento insomma…..

    Ti pare possibile a te???

    La chiave di lettura sta proprio nel fatto che la red bull gia si sa sia velocissima, ed ora dovrebbe anche stavolgere parte della vettura con un sistema mai provato in pista.

    Come dice konn….ma dove provano questi??? nell’area 51????

    ….ripeto però….sempre secondo indiscrezioni….

    • La mia impressione è che siamo in presenza del computer dell’area 51… In sostanza che venga utilizzato un supercomputer su un modello matematico esageratamente raffinato.
      In passato ho spesso sentito parlare di gallerie del vento matematicizzate. Non so se questa soluzione possa essere vietata dal regolamento o meno ma potrebbe essere il verro asso nella manica della rb.

  • Caribbean Black

    Good Caribbean (Black…mmmm no….better Blue) Morning to everyone 😉

    Joni….ti sbagli….Fabio C disse che

    “7 vetture (quelle motorizzate mercedes e renault) GIRAVANO ALLEGRAMENTE con le mappature irregolari….”

    Significa che anche la mercedes lo faceva….a detta sua.

  • volevo rispondere a ferraristasempre secondo me la ferrari questa volta alterna i piloti perche solo gli ultimi 2 giorni faranno le simulazioni vere e proprie dopo avere messo insieme il potenziale che anno in questo momento

    • ferraristasempre

      aah può essere… in effetti poi se hanno ancora tanto da fare si trovavano con un pilota che faceva due giorni con una macchina e l’altro che ne faceva due con un’altra.
      e la red bull? avrà solo ricalcato le mosse ferrari?

  • la psicosi newey colpisce pesantemente anche questo blog, se modifica gli scarichi lui e’ perche vuole fregare tutti essendo un genio malefico se lo fanno alla ferrari e’ perche’ sono degli incompetenti ma cerchiamo di essere piu’ seri, non e’ possibile che si sia reso conto che la sua soluzione non era la migliore?

  • Ken Falco

    Non e’ affatto chiaro dove finisca la pretattica ed inizi la vera raccolta dati in casa Ferrari, ne vedremo delle belle, sono fiducioso.

  • ferraristasempre

    dichiarazioni su autosport di mercedes e mclaren sugli scarichi soffiati… (oltre al fatto che autosport conferma che è stata la mercedes ad avvertire la fia)
    neale – per noi non è un problema. charlie sta agendo correttamente, ma per noi non è un problema. avevamo capito già cosa si poteva fare e cosa no
    haug – è stata una buona decisione fermare la cosa sul nascere.

    quindi è piuttosto chiaro che SE qualcuno ci rimetterà saranno solo i motorizzati renault… a meno che non abbiano trovato un’altra falla nel regolamento diversa ancora da quella indicata dalla mercedes

    • anche dai video si sentiva che erano loro quelli che la usavano di più

      • ferraristasempre

        già… ma dato che si avevano ancora dubbi ho riportato anche questa notizia. anche perché a questo punto o ANCHE la ferrari ha avvertito la fia o fabio c si era sbagliato

      • Buongiorno ferraristasempre e buongiorno anche a tutti gli altri! :)

        Io non ricordo che FabioC abbia detto che è stata la Ferrari a chiedere chiarimenti, mi sembra di ricordare che si congedò con un: “indovinate chi si è lamentato con la FIA?”
        E’ vero che detta una cosa del genere da uno che si presume abbia contatti all’interno della scuderia fa pensare subito alla cosa più ovvia, ma non è deto che intendesse questo… :)

        Oppure sono perso un suo post successivo dove specificava le sue parole?
        Chiedo lumi!

      • ferraristasempre

        buongiorno joni! quello che ha scritto “indovinate…?” era fra. fabio c aveva proprio scritto che era stata la ferrari. cosa che comunque all’inizio dicevano in molti, quindi appunto o sono state entrambe le scuderie oppure si è erroneamente detto ferrari per esclusione e poi così non era…

      • Grazie, e complimenti per la memoria!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!