Montmelò: la rivincita delle piccole, ma la RB c’è. Rebus Ferrari…

25 febbraio 2012 14:29 Scritto da: Antonino Rendina

Si sono chiusi venerdì quattro intensi giorni di test per le squadre in Catalogna. Tra le illustri pieghe di Barcellona, il circuito tipo del mondiale per eccellenza, tutti i team – eccetto la desaparecida Hispania – sono scesi in pista in vista del 2012.

Come per Jerez, i giudizi non possono che essere  quantomeno provvisori visto e considerato che ogni scuderia ha fatto un lavoro personalizzato e spesso diverso dalle altre.

Eppure rispetto ai test di Jerez, dal sapore di primo giorno di scuola, questa seconda tornata di prove qualche indicazione più precisa sullo stato di forma dei team l’ha offerta eccome. Dobbiamo andarci con i piedi di piombo, certo, ma senza alcun tipo di omertà, perchè in tante ore di prove qualcosa si è visto.

Non c’è nulla di male nel dire che, osservando le cose da fuori, la Ferrari ha fatto un lavoro a tratti “incomprensibile” per i più. Più tormentato e a “singhiozzo” rispetto a Jerez. La scuderia italiana ha passato tantissimo tempo ai box persa in una nevrotica ricerca delle giuste regolazioni per gli scarichi e per l’assetto in generale.

L’impressione è che la macchina sia davvero complessa e che necessiti di più aderenza al posteriore. La nota positiva è che, come già visto a Jerez, sembrano scomparsi i problemi di temperatura con le gomme nei primi giri. In poche parole l’inserimento curva e l’anteriore  sono davvero migliorati. Lì il carico sembra esserci. Difficile però trovare tutta la velocità che serve e il giusto bilanciamento.

La Ferrari non ha mai cercato il tempo e ha preferito concentrarsi su stint medio lunghi. Purtroppo non sempre  assecondata da una perfetta affidabilità. Numerosi sono stati anche vari problemini tecnici che l’hanno afflittà tantochè solo nell’ultimo giorno – e quasi sul finire della sessione – la Rossa ha toccato quota cento giri.

Il lavoro da fare è ancora molto, il bicchiere è semplicemente mezzo. Mezzo pieno se state con Massa che ha parlato “grandi passi in avanti“. Mezzo vuoto se ricordiamo le ultime dichiarazioni di uno scettico Alonso.

Se poi si vuol ragionare con i freddi dati alla mano il bicchiere potrebbe risultare addirittura “spaccato” visto che in quattro giorni il Cavallino non ha mai fatto tremare il cronometro. Ma questo è un pessimismo troppo prematuro per essere avallato. Come già detto bisogna avere fiducia nel lavoro di una squadra che ha avuto il coraggio di stravolgere completamente la vettura.

Più solida è sembrata invece la McLaren, capace di fare giù buoni long run sia con Hamilton che con Button. La Mp4-27 è apparsa molto costante nel comportamento con le mescole.  E l’affidabilità sembra Ok. Anche gli inglesi però si sono nascosti per bene senza sfoderare tutto il loro potenziale. Ma a differenza della Ferrari quella di Woking è sembrata una scelta più voluta che forzata.

Capitolo Red Bull. La Rb8 sembra ancora la vettura da battere. Lo ha dimostrato Vettel mercoledì con un impressionante run su gomme medie. Più di venti giri con tempi che scendevano man mano con incredibile regolarità.  Il passo dei bibitari è ancora mostruoso. Ma per gli angloaustriaci il campanello d’allarme è rappresentato da qualche problema tecnico di troppo. Soprattutto al cambio.

Preoccupanti le pause lunghissime a cui è stato costretto ai box Webber negli ultimi giorni di test. Vuoi vedere che Newey ha sacrificato un po’ di affidabilità per trovare il massimo di efficienza aerodinamica? Il dubbio che questa auto sia fragile come quella del 2010 è sorto. Ma anche qui c’è tempo per rimediare.

La big che ha convinto e impressionato di più è stata la Mercedes. Concreta e inossidabile, la W03 appena nata ha sfoderato una grandissima affidabilità. Con centinaia di giri fatti da Schumacher e Rosberg. Insieme hanno corso in due giornate più di quattro Gp di Barcellona. Senza patire alcun inconveniente tecnico di rilievo. Se la stella a tre punte si dimostrerà anche veloce saranno problemi per tutti.

Test fallimentari per la Lotus che per problemi al telaio ha dovuto rinunciare a giorni fondamentali. Ne recupererà uno ma dopo le buone sensazioni dell’Andalusia questo stop non ci voleva. A guardare poi la classifica finale delle prove si può parlare di vero e proprio exploit per Sauber e Williams.

La compagine elvetica si è dimostrata veloce e concreta. Tanti giri per Kobayashi e il miglior tempo assoluto dei test con 1’22″359. Una vera e propria sorpresa. La nuova C-31 sembra nata bene. Gran passo in avanti anche per la Williams, con Maldonado che ha macinato chilometri su chilometri.

Il venezuelano è secondo nella classifica generale con 1’22″391, tempo fatto segnare giovedì.  Pastor si è però ripetuto venerdì girando in 22″ e 5 piazzandosi subito dietro la Sauber. A Grove si sono detti soddisfatti per un’affidabilità che forse non vedevano da anni. Sono i primi effetti della cura Coughlan?

Riscontri positivi anche per Force India e Toro Rosso, con gli indiani che si piazzano terzi con il bravo di Resta mentre il team faentino ha svolto un lavoro di routine senza troppi problemi.

Aspettando il ruggito di Ferrari, McLaren e Red Bull le piccole si prendono la scena al Montmelò. I top team rimangono dietro le quinte; chi sornione (McLaren) chi in cerca del nodo gordiano per risolvere i propri problemi ( Ferrari).

La Red Bull aspetta tutti al varco. Le marce non sono entrate sempre ma quando il cambio ha funzionato sono stati dolori per tutti, chiedere a Hamilton che ha osservato da vicino la progressione del solito, scatenato, Vettel.

 

202 Commenti

  • @bcs
    ..guarda che per me e tutto a posto e discorso chiuso da mò, poi pero mi accorgo che posso scrivere, che ne so,
    ”buongiorno”,e un attimo doppo ho il pollice verso mi è venuto naturale pensare che fossi tu,infatti poi oggi leggevo dei tuoi commenti dove parlavi di”oscu rato” ma non ho capito ancora se ce l’hai con me.
    N.B:guarda che a me la cosa che mi ha dato fastidio è come hai chiuso il post con Jo hn dove lo salutavi chiamandolo POVERO Jo hn,e non la tua osservazione,oltretutto giusta, sul link dell altro sito..
    P.S= ti rispondo in questo articolo perche di la va in moderazione, nn so perche.
    Raga scusate l’Off topic,ma era giusto chiarire le cosa

    • Stessa cosa capita a me… Ma (ti ripeto) IO NON metto pollici giù…
      Con j o h n il discorso era tra me e lui, ed infatti il giorno seguente abbiamo chiarito…
      Anche a me danno fastidio tante cose, ma non mando a quel paese la gente (soprattutto quando discute con un altra persona dove IO non c entro niente).

      • ..per quello speravo di essermi SCUSATO e poi nn ti ho mandato a quel paese, era piu che altro una espressione colorita come se ne dicono tante tra Amici,cmq io qualche pollice verso te lo dato perche pensavo facessi tu la stessa cosa con me.
        Ma ti voglio credere e non succedera piu.
        Ma “l’oscurato” ero io?
        Infine ma hanno Bannato John??

      • ferraristasempre

        ragazzi ogni tanto anche a me è capitato di avere pollici versi a messaggi in cui non dicevo praticamente niente, ignorateli e basta, magari qualcuno s’è sbagliato a cliccare 😀

        su john, non penso sia stato bannato, ieri l’ho visto scrivere… sarà un errore del blog!

      • ..ciao Ferraristasempre sono parole giuste le tue pero a volte è un po fastidosa sta cosa ma di sicuro non è che non ci dormo la notte anzi,per quanto concerne Jhon non credo sia un errore ,peccato era un esagitato ,ma a me ha sempre fatto simpatia perche era un vero tifoso sanguigno che vive la F1 e soprattutto la Ferrari di pancia e di cuore e non di cervello,e un po mi ritrovavo in lui..

      • ferraristasempre

        tanto per farti un esempio giusto or ora qualcuno mi ha messo un pollice verso nel post in cui faccio i complimenti al blog, sarà stato il redattore di un altro sito 😛

        su john, ma davvero pensi che sia stato bannato O_O è successo altre volte qui, con altri utenti?
        non penso si sia beccato un ban, dai :) poi semmai può sempre farsi un altro account immagino!

      • ..ahahah anche a me è successo in quel articolo e ti giuro ho pensato la stessa cosa.
        Invece per il dicorso di john, io so per certo che l’anno scorso un utente fu bannato, perche aveva fatto qualcosa di grosso, non chiedermi cosa perche non l’ho mai scoperto, e quando a qualcuno è venuto il dubbio che si fosse riscritto al Blog sotto “falso” nome,si era addirittura paventata la denuncia alla Polizia Postale, quindi ti ripeto non so cosa avesse, fatto ma ci era andato giu pesante.
        Non credo sia questo il caso

  • @Maxleon (relativamente alla comparazione dei tempi di McLaren e Ferrari nei test di Barcellona).
    Può essere che la McLaren sia dietro la Ferrari a Melbourne (mi auguro di no), però non puoi prendere i tempi dei test e dire che quelli sono dati. I tempi dei test dipendono, come ampiamente detto da te e anche dagli altri, dalla quantità di carburante, dal tipo di lavoro che le squadre si prefiggono, dalla mescola delle gomme ecc… Ma se anche escludessimo tutte queste variabili(che già di per sè rendono impossibile una comparazione dei tempi) e ipotizzassimo che tutti erano nelle stesse condizioni, c’è un’altra variabile che non ci consentirà mai di giudicare con sicurezza i tempi dei test, ossia il fatto che trattandosi di test (e non di competizione) non possiamo sapere se tutti i piloti abbiano spinto al massimo oppure se si siano “tenuti in tasca” due decimi o due secondi.

    • Ti Quoto Iron Mc, io credo fermamente che non abbiano girato col motore al massimo, se non altro in questi ultimi test, vedremo durante i prossimi… E comunque, benché sia quasi ovvio (ma come diceva il mio insegnante di fisica: nulla è ovvio, tutto è provato…)il responso lo avremo solo dopo le prime 3 gare…

    • La mia voleva essere la risposta a tutti coloro che finora hanno criticato il lavoro della Ferrari, in altre parole era un modo come un altro per voler attirare l’attenzione; guardate che la Ferrari non è così indietro come sembrava all’inizio, anzi a mio parere è forse davanti, perchè se ora con una macchina laboratorio fa fare certe riflessioni, figuriamoci quando avranno sgrossato ancora il posteriore da quegli inutili (e forse dannosi) vecchi scarichi inglobati nella carrozzeria, quando saranno introdotti alcuni nuovi componenti (vorticatore e/o diffusore termico e nuovo fondo e altre eventuali cosette di cui non possiamo sapere nulla).

      Per finire, io i test li prendo con le molle, però quelli sono i “dati” che abbiamo per poter far delle “osservazioni” più o meno valide, naturalmente ognuno di noi può essere o meno daccordo, e rifiutarsi di fare anche osservazioni per trincerarsi dietro il fatto che i test “realmente” non servono a dare indicazioni precise, equivale a voler attendere passivamente le nuove gare, io invece mi ci diverto a fare queste congetture (o seg*e mentali, chiamatele come vi pare).

  • ferraristasempre

    eee rieccoci! :)

    dunque, innanzitutto vi dico che io il mio commento con il link di risposta a caribbean sullo spostamento dei test red bull e ferrari non lo vedo più :/ se non lo vedete e vi interessava lo rimetto.

    poi su quello che ha detto pablo sulle strategie, quoto. avevo letto un’intervista ad hembery in cui spiegava che lo scopo del ravvicinare tra loro le prestazioni delle differenti mescole era proprio quello di aprire la porta a possibili diverse strategie. alla fine l’anno scorso era tutto relativamente semplice, ti qualificavi con la morbida, e in gara facevi lo stint con la dura il più breve possibile… a parte assestamenti di inizio stagione (vedi le folli quattro soste della turchia) o magari qualche eccezione qua e là, la strategia tra i top team è sempre stata questa. ravvicinando le mescole hembery auspicava la presenza di differenti strategie…

    poi io da ignorante vi chiedo: ma per farci tornare ai tempi delle strategie la cosa più semplice non sarebbe reintrodurre il caro vecchio rifornimento? 😀 mi manca il pit-stop vecchia maniera… e non ho mai ben capito perché l’hanno abolito :(

  • Oramai sta cosa degli scarichi m’ha preso così tanto che vado sempre a controllare il doppio scarico della mia barchetta, se è possibile metterlo più giù, più su, a destra o a sinistra… Se mi conviene arretrarlo, allungarlo… Me li sogno la notte… :)))

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!