Red Bull Rb8: è il dettaglio che fa la differenza

25 febbraio 2012 15:41 Scritto da: Mario Puca

Inutile chiedersi perchè sia la più fotografata e studiata: è la Red Bull RB8, la vettura del team campione del mondo, progettata da quel geniaccio di Adrian Newey. Basta solo questo per capire perchè tutta l’attenzione degli altri team, degli addetti ai lavori e dei tifosi si concentra con così tanto accanimento verso questa monoposto.

Se per gli altri team l’argomento principe al momento delle presentazioni è stato “scalino si, scalino no”, per la RB8 si è andati decisamente più in là, quasi come se il noto scalino fosse la preoccupazione minore degli avversari di Newey. Ed infatti, la nuova vettura anglo-austriaca è un vero concentrato di dettagli interessantissimi, altro che scalino! In verità, anche questo, in linea con il trend di inizio stagione, è ovviamente balzato subito all’occhio di tutti per una curiosa feritoia di dubbia utilità, che però ne nasconde un’altra non ben visibile ancor più equivoca.

Ma guai a concentrarsi su un dettaglio solo! Come Newey ci ha ben abituato ormai, ogni singolo centimetro della monoposto richiede il massimo sforzo degli ingegneri e nulla può essere lasciato al caso. Quindi procediamo con ordine, tentando di svelare ogni piccolo dettaglio di questa vettura, cominciando proprio dal discusso scalino del muso.

Quella feritoia, inaspettata ed inaspettabile, ha infatti scatenato la fantasia di tutti relativamente alla sua utilità. Guai a credere che serva a rinfrescare Vettel e Webber, come affermato dallo stesso Newey.  Non raffredderà certo il kers, e allora a cosa serve quella maliziosa feritoia? La risposta la possiamo solamente ipotizzare (lungi da noi spacciarci per ingegneri aerospaziali) osservando la foto della scocca priva del musetto; non vi è alcun foro nella scocca nella parte superiore, quindi l’aria che entra dalla fessura non finisce da nessuna parte, ma resta lì, e svolge quindi un’altra funzione: lo scalino dovrebbe funzionare come un Gurney flap, generando due vortici controrotanti immediatamente sul cockpit; la diminuzione della pressione in quella zona causata dai vortici aiuta a mantenere il flusso attaccato al profilo della scocca, senza che si verifichi un “distacco di vena”.

La fessura dubbia è invece quella invisibile posta sotto al musetto (FOTO); qui i buchi nella scocca ci sono eccome, ma quale utilità abbiano lo sa, purtroppo, solo Newey. In teoria potrebbero raffreddare l’elettronica posta in quella zona,  forse il kers; ma potrebbero anche finire nello splitter o addirittura nel diffusore, e qui la fantasia si spreca.

Oltre alle fessure e agli scalini, c’è un altro elemento degno di nota: le derive poste al di sotto delle sospensioni anteriori. Anche questi particolari presentano un taglio netto che svolge la solita funzione di generare vortici e mantenere la vena fluida il più possibile legata ai profili sinuosi, indirizzando il flusso in maniera precisa. Tuttavia, la Red Bull non è la sola ad avere quest’appendice, ma solo sulla RB8 si può riscontrare una ricerca del dettaglio così scrupolosa. Questa zona, inoltre, riveste un’importanza fondamentale, in quanto tutti i flussi provenienti dall’avantreno vengono poi variamente indirizzati verso il fondo, verso le pance e verso il retrotreno. La pulizia di questi flussi può risultare davvero determinante.

Tralasciando la forma delle bocche di ingresso dei radiatori e della solita cura dimagrante subita dalle pance, estremamente rastremate sia nella parte inferiore che verso il cambio, ci spostiamo verso il retrotreno, che presenta numerosi dettagli meritevoli di attenzione.

La posizione degli scarichi è senza dubbio singolare (FOTO): questi sono posizionati in prossimità dell’asse longitudinale della vettura e soffiano in direzione del canale che si crea tra diffusore, supporto ala posteriore e paratie della stessa, sfruttando anche il braccio superiore della sospensione, opportunamente rivestito, per indirizzare i gas roventi. Niente protuberanze, niente inclinazioni particolari, solo massima pulizia per incrementare al massimo il passaggio di aria in questa zona così delicata. La ricerca esasperata del dettaglio la si nota osservando le prese d’aria dei freni posteriori, opportunamente sagomate per sfruttarle  come elementi aerodinamici. In questa zona, tra la paratia dell’alettone e la gomma, sono presenti ben sette profili, tutti diretti a raccogliere la grande quantità di aria che attraversa il posteriore per generare deportanza e “caricare” gli pneumatici (FOTO).

La chiusura non poteva che essere dedicata al diffusore, croce e delizia di ogni progettista. Oltre al già noto Gurney flap, che percorre tutto il bordo del diffusore, è possibile notare i sensori della temperatura fissati al supporto dell’ala posteriore, segno evidente che i gas di scarico attraversano proprio quella zona. Le paratie dell’ala, rasentando il diffusore, provvedono a “sigillare” il canale che si crea tra ala e diffusore, ed è proprio in quell’area che vengono “sparati” i gas di scarico, creando certamente un “effetto venturi” che risucchia l’aria proveniente dal fondo della vettura, generando quindi carico aerodinamico.

36 Commenti

  • Salve, sono nuovo qui.
    Articolo molto “istruttivo”, spero di leggerne altri presto.
    Salut

  • 28 febbraio 2012
    11:41
    Oggi ho fatto una scoperta clamorosa…

    guardate questa foto

    images.gpupdate.net/large/117923.jpg

    non è la RB8, ma bensi’ la RB5 la prima redbull durante la presentazione e i primi test.

    Come potete notare gli scarichi sono molto simili a quelli della RB8 ovviamente sono un FAKE!
    Anche se la stampa ci ha ricavato sopra fiumi di parole e addirittura ha scritto che sono la soluzione piu’ funzionale, credo invece che siano un tarocco clamoroso che Newey ci ha rifilato. Gli scarichi veri li vedremo solo in gara come è successo sulla prima RB5, quelli della foto infatti erano del tutto provvisori poi furono spostati in basso. La cosa che stupisce invece è come la RB possa fregarsene di provare questi componenti e poi portarli subito in gara. Non credo sia solo un discorso di bravura, gia’ dall’anno precedente erano nati dubbi su test fantasma che avrebbe fatto la RB dopo un comunicato su tweeter di un collaudatore RB prontamente cancellato, il pilota infatti si lamentava di dolori al collo, ma quel test doveva essere solo aerodinamico quindi sono in rettilineo…

    • Molte volte ho pensato che la Redbull fa prove segrete sugli scarichi o su tantissime altre innovazioni. Proviamo a fantasticare su questa cosa? non dico che sia vero e neanche ho prove certe di questa faccenda, ma devo essere sincero, ci penso.
      Esistono tanti modo per provare le innovazioni che i capoccioni sfornano ogni anno, e quindi dato che i test sono proibiti, la redbull potrebbe adattare su monoposto di classe inferiore i pezzi che vorrebbero provare su una redbull di formula uno, è come l’automodellismo, tu adatti dei componenti pensando che sulla vettura di serie avrebbe avuto sicuramente dei vantaggi.

      • Ci sono molti metodi per ” Fregare ” tutti gli altri Team. Credo che la Fia da quando ha stravolto il regolamento e inserito regole molto restrittive abbia volontariamente o involontariamente favorito un team rispetto ad un altro. Non riesco a comprendere come la Fia possa controllare dei test ” fantasma” da parte di talune scuderie d’altra parte si facevano gia’ una volta i test segreti.
        Ci sarebbero i telai omologati, ma che ci vuole a fare dei telai diversi oppure a montare dei pezzi su una monoposto piu’ obsoleta. La Fia ha il controllo di tutti i circuiti del mondo ? puo’ controllare gli spostamenti di un team ?
        Sono tutte sciocchezze, come è il limite di budget che è una regola impraticabile. Per rendere nuovamente credibile questo sport bisogna togliere queste due assurde regole.

      • Quoto. Anche se sono convinto che la RedBull sia una Team fantastico, anche io ho la sensazione che c’é qualcosa che non quadra.

    • Scusa Zio ture, ma anche sulla RB5 avevano portato gli scarichi bassi? Non era mica dalla RB6?

  • Sul supporto superiore dell’estrattore c’e’ quella che sembra una feritoia sull’intera lunghezza. Esce dell’aria spillata anteriormente e riscaldata da un passaggio tra radiatori e scarichi subito sopra al profilo estrattore?! Possibile?! Spero si veda male dalla foto, mi ricorda il P-51…

    • C’e anche sull’estrattore Ferrari, non sul Mercedes. Credo di aver preso un grosso abbaglio, si tratta solo della cavita’ posta dietro al gourney flap citato nell’articolo. Scusate, foga e stupidaggini portano a questo! :-)

      • In realta’ quello c’era gia’ sin dal 2011 comprese le piccole orecchie ai lati. E’ stato introdotto dalla RB l’anno scorso con il benestare della FIA la ferrari si è allineata sin dal finale di stagione del 2011

      • Grazie ZioTure, ho notato la cosa solo ora… Un anno di ritardo non e’ molto performante! :-)

  • Su OmniCorse ho letto che la HRT ha superato tutti i crash test…Dopo due anni parteciperrano al loro primo test (forse) con una vettura nuova :)…
    La Marussia verrà svelata nei prossimi test e non avrà lo scalino.

  • Le macchine nascono, si sviluppano nel corso degli anni e, ad un certo punto si plafonano… Sembra che la ricerca del dettaglio sia ciò su cui puntano per cercare di rimanere competitivo almeno ancora questa stagione, poi saranno costretti ad un progetto nuovo in stile Ferrari….

    • Caribbean Black

      Ciao amico!!! 😀 come stai??? sempre di poche parole ma buone tu eh???

      Quoto cmq il tuo intervento piu giu, infatti non ancora mi ero espresso in merito….non sapendo precisamente cosa dire….ora mi hai dato lo spunto perchè in realtà cio che hai detto è cio che credo e sostengo anche io….si è creato tutto questo clemore attorno alla re bull ed è anche giusto in quanto sono i vincitori degli ultimi 2 campionati, però se si facesse un’amnalisi dei dettagli di ogni squadra, ne troveremo di genialate, per cui mi associo al tuo pensiero….

      • Un piacere rileggerti, carissimo! Come vedi, passato il torpore invernale, qualche visita la faccio. Sono contento che tu condivida il mio pensiero, non mi piacciono i commenti stereotipati della serie “Newey ha creato una fessura e’ una genialata!” Vedrai che sara’ battibile con una mc in conntrodendenza nelle scelte o una Ferrari nuova. Spero di scornarmi con te su qualche sorpasso al limite fra i nostri piloti in lizza per la vittoria!!!

      • Caribbean Black

        lo spero e me lo auguro anche io :)

        PS…hai visto? io ho preso un pollice rosso e tu 3 verdi (uno è mio 😀 ) ed abbiamo detto la stessa cosa :)

        C’è qualcuno che mi detesta :D:D:D:D:D e la cosa mi fa piacere 😀

      • Ti ho messo pollice verde dappertutto così annulliamo il simpaticone!

      • quoto entrambi all’ennesima potenza… qui ormai sono i giornali e quello che si dice in giro ad aver fatto diventare un genio Newey… per l’amor del cielo, ha progettato due vettura meravigliose, ma adesso ogni dettaglio è una genialata? troppo esagerato. Massimo 2 anni e saranno dietro i veri top team (se non quest’anno)

  • c era da aspettarselo da un genio come lui

  • Non ci capisco molto di tecnica….però caspita….come sempre Newey dimostra tutta la sua genialità….mi chiedo solo se anche quest’anno la sua red bull sia ancora al di sopra di tutte le altre monoposto…credo sia indubbio che sarà ancora al vertice,ma chissà se con manifesta superiorità o meno…
    Però fa ancora paura :(

  • bhè, dubbi sull’autore del progetto???? C’è tutta la firma di newey, solo nel vederla!!!!!
    la ricerca della semplicità è davvero incredibile!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Come velocità sul giro si sono nascosti per tutte le prove fatte finora,
    c’è il rischio che quest’anno ci sia ancora più differenza con le altre
    monoposto. Anche solo visivamente il confronto con la Ferrari è impietoso non solo per l’orribile scalino, ancora una volta interpretato
    in maniera troppo letterale…

  • Come velocità sul giro si sono nascosti per tutte le prove fatte finora,
    c’è il rischio che quest’anno ci sia ancora più differenza con le altre
    monoposto. Anche solo visivamente il confronto con la Ferrari è impietoso non solo per l’orribile scalino, ancora una volta interpretato
    in maniera troppo letterale,ma per le forme generali, che subiranno
    dei cambiamenti notevoli, vedi zona scarichi…

    • Io sono convinto che in Australia la rb8 prenderà un secondo da Ferrari e Mercedes sono finiti i tempi dei furbi…. Non per niente la Mercedes a fatto la soffiata alla Fia la rb sarà senza ali questa volta….. Forza Ferrari…

    • e come fai a saperlo?
      a livello di estetica il muso della redbull e’ peggiore di quello rossa con quella buca da cassetta postale orribile davvero. La ferrari nella zona inferiore del muso ha realizzato un tubo di venturi molto interessante, per il resto la redbull e’ interessante come lo sono ferrari mclaren e mercedes forse la piu’ innovativa del gruppo, certo che se newey aggira la regole come e’ bravo a fare diventa moto dura, intanto grazie all’intervento della mercedes il primo attacco e’ stato sventato

      • per quale ragione la mercedes dovrebbe essere la più innovativa? la ferrari ha cambiato tutto ed è l’unica monoposto ad aver ripreso le pull-rod all’anteriore (cosa che rimarrà un’esclusiva anche nel corso della stagione visto che copiarla necessiterebbe una rivoluzione totale delle macchine)…

      • la ferrari ha la pull rod anteriore ma la mercedes ha le barre antirollio a controllo idraulico che a mio avviso fungono da veri e propri correttori d’assetto, dispongono di un mini doppio diffusore e probabilmente di un condotto f-duct o w-duct anteriore, il risultato e’ che rosberg nella simulazione di gp ha surclassato mclaren e vettel nonostante l’uso di gomme hard e una sosta in meno 3 contro 4, questi sono i fatti con le parole possiamo discutere all’infinito, la vera ferrari l avedremo nei prossimi test speriamo siano i piu’ veloci per ora e’ solo una speranza

      • Caribbean Black

        difatti quoto rosso….ogni vettura nella sua fattipecie ha qyalcosa nel dettaglio che la rende innovativa, inparticolare la w03 che a mio avviso si bate con la rossa per la maggior innovatività…mercedes proprio grazie al fatto che ha questo w-duct e le sospensioni idrauliche…..sempre della mercedes però non apprezzo molto la zona del posteriore, ed è da 2 anni che non riescono a trovare il giusto carico deportante….o si inventano qualcosa o altrimenti anche quest’anno sarà dura.

  • Beh se si fa piu attenzione alla foto senza musetto si nota che nella parte in basso invece ci sono e come le feritoie ben profilate la feritoia superiore potrebbe servire a creare una camera pressurizzata per accellerare o meno i flussi della feritoia inferiore una specie di F-Duck puo essere ?

    • per vedere a cosa servono quelle feritoie dovremo aspettare il primo gp quando non si potranno chiudere i box durente le prove, la feritoia inferiore c’era anche sulla rb7 e’ uno dei segreti piu’ nascosti di newey

  • porca pupazza! speriamo che la Rossa abbia un coniglio nel cilindro magico!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!