Test: cambio di programma per Ferrari e Red Bull

28 febbraio 2012 12:46 Scritto da: Davide Reinato

Cambiano i programmi in casa Ferrari e Red Bull, relativamente alla schedulazione dei test colletivi che si svolgeranno dal 1 al 4 marzo a Barcellona. Le due squadre avevano scelto di posticipare di un giorno l’inizio dei loro test, ma la FIA glielo ha impedito.

In particolare, la Federazione ha inviato nella serata di ieri un chiarimento relativo all’articolo 22.4 del regolamento sportivo, specificando che il cambiamento dei giorni non era  più possibile. La richiesta di chiarimento sull’articolo è stata avanzata da una squadra avversaria, di cui però non conosciamo il nome.

Tale clausola stabilisce che, a parte alcuni test in rettilineo o un test per un giovane pilota, nessun altro tipo di prova è permessa “tra l’inizio della settimana che precede il primo evento del campionato e il 31 dicembre dell’anno stesso”.  In questo caso, la contesa è stabiliare quando parte la settimana precedente all’evento. Entrambe le squadre, infatti, pensavano si trattasse di lunedì 12 marzo, mentre la FIA sostiene che la data è il 5 marzo. Per questo motivo, Ferrari e Red Bull sono ormai costrette a girare insieme a tutti gli altri, dall’1 al 4 marzo.

Nonostante questo, la Ferrari manterrà la line-up originaria per i test, con Felipe Massa che girerà giovedì e sabato, mentre Alonso sarà al volante della F2012 il venerdì e la domenica. Per quanto riguarda la Red Bull Racing, Webber sarà al volante della R8 giovedì e sabato, mentre il campione del mondo in carica sarà presente venerdì e domenica.

46 Commenti

  • ferraristasempre

    interessante opinione di pedro de la rosa sui test, intervistato da autosport…
    “è da molto tempo che spingo perché ci siano più test, per il bene dello sport, dei futuri piloti, dei piloti titolari e dei collaudatori”
    “è una questione di buon senso. penso che tutti siano d’accordo ma che nessuno abbia voglia far partire la discussione”
    “non parlo di test illimitati, parlo di qualcosa che abbia senso per tutti. credo che i test siano anche meno costosi dei simulatori”
    “abbiamo bisogno di due o tre sessioni di test liberi durante la stagione, con qualsiasi pilota le squadre vogliano. vecchio, giovane, esperto, non importa”.

    insomma, se lo dice il pilota dell’hrt…!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!