Santander nuovo sponsor di Bruno Senna

2 marzo 2012 00:15 Scritto da: Davide Reinato

Santander continua a rafforzare la propria presenza in Formula 1. Dopo aver annunciato il rinnovo del contratto con la Scuderia Ferrari, ieri è arrivato l’annuncio dell’accordo con il pilota della Williams Bruno Senna.  Più di una novità, l’accordo con il la versione brasiliana del Banco è un vero e proprio ritorno di fiamma. Lo sponsor bancario e il pilota brasiliano sono stati già partner nel 2007 e nel 2008, quando Bruno era impegnato in Gp2.

I loghi di Santander appariranno ora sul casco e sul cappello e il pilota sarà anche testimonial della banca in Brasile. Il vice presidente del Brand Santander Brasile ha ammesso: “Il nostro supporto incoraggia il talento nel paese e apprezza il cognome Senna, che è segnato nella storia e nei nostri cuori”.  Santander Brasile supporta anche Felipe Massa oltre che a campioni del calcio come Pele e Neymar: “Tutti loro sono brasiliani talentuosi e sono per noi di grande ispirazione, saranno grandi ambasciatori del nostro marchio”.

Si stima che in Brasile ci siano ben 20 milioni di appassionati di Formula 1, su un pubblico mondiale di ben 2 miliardi di appassionati in tutto il mondo. Per questo motivo Santander è già title sponsor dei GP più importanti (Italia, Gran Bretagna, Germania e Spagna). E c’è già chi pensa alla correlazione tra Santander e secondo pilota in Ferrari… fantamercato ma, mica tanto! Il “Banco” vince sempre…

10 Commenti

  • Ahhhhhhhhhhhhhh! Bruno senna il sostituto di Massa già dal prossimo anno!? Ma che resti dov’è con il suo bel cognome e i suoi bei soldi!

  • Semplice ci manca solo Petrov sponsorizzato da Santander e poi abbiamo tutti e due i Bimbiminc..a del circus sotto contratto!!!
    Ma non potevano sponsorizzare Kamui? Almeno è un talento!!!
    Ok attendo con fervore lo spolliciamento negativo a valanga ma non sono persona che le manda a dire!!!

  • Spero si riesca a vedere il dietro le quinte di questo bell’articolo: perché alle volte si è così assuefatti dalle consuetudini che non ci si accorge delle storture.

    Non so bene quali fili muovevano la F1 ai tempi della mia infanzia – né c’era un’informazione così pervasiva – però leggere oggi di una banca che decide quali piloti far scendere in pista, dà i brividi.

    Non si tratta di uno sponsor che investe come immagine su un team che può darle visibilità, finanziandolo; si tratta di un business che condiziona profondamente le scelte sportive, sbriciolando i meriti individuali.

  • certo che è la prima cosa che abbiamo pensato tutti solo leggendo il titolo.
    Il sogno di vedere Senna alla Ferrari non è tramontato, peccato che il “Senna” che ci vogliono mettere non ha niente a che vedere con l’altro.
    Alla fine sarebbe il sostituto perfetto per Felipe Massa, brasiliano, non troppo veloce, un perfetto gregario per Nando.
    W la Ferrari Academy 😉

  • principesco88

    quest’articolo è puro terrorismo mediatico!
    (la ringrazio sempre per l’impegno e il lavoro che svolge signor Reinato, chapeau!)
    …ma io adesso come posso andare a dormire tranquillo?

  • Rocklollo

    “E c’è già chi pensa alla correlazione tra Santander e secondo pilota in Ferrari… fantamercato ma, mica tanto! Il “Banco” vince sempre…”
    Spero davvero che il “banco” non vinca , deve ancora dimostrare molto Bruno Senna secondo me..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!