Barcellona: Perez firma il miglior crono del giorno 3

3 marzo 2012 17:08 Scritto da: Davide Reinato

La terza giornata di prove al circuito del Montmelò si è appena chiusa con la pista umida. La pioggia è arrivata a Barcellona nel tardo pomeriggio, rallentando di fatto i programmi delle squadre che si stavano concentrando sui long run.

In mattinata, invece, quasi tutti i team hanno svolto un lavoro diverso, girando con stint  corti e con gomme più soffici. Anche per questo motivo, la classifica di oggi vede al comando Sergio Perez con la Sauber C31. Il messicano ha girato in 1:22.094, segnato con gomme morbide a 40 minuti dalla classica pausa pranzo. Il pilota della Sauber ha anche provato le Red SuperSoft, non migliorando però i propri tempi. La C31 ha presentato una soluzione degli scarichi molto simile a quella della Red Bull, suscitando molto interesse da parte degli addetti ai lavori. James Key, ex direttore tecnico del team di Hinwil, sembra aver lasciato in eredita una buona base su cui lavorare durante l’anno.

Secondo tempo per Jenson Button. La sua McLaren Mp4-27 ha avuto dei problemi idraulici in mattinata, costringendo l’inglese a passare molto tempo fermo al garage. Nel pomeriggio JB ha realizzato una trentina di giri, ma senza effettuare dei long run. Il suo tempo di 1:22.103 è stato effettuato con gomme morbide.
Terzo tempo per Daniel Ricciardo con la Toro Rosso grazie al tempo realizzato con le supersoft, l’australiano ha avuto modo di completare ben 131 tornate, girando fino alla fine della sessione. Un buon modo per incrementare la propria esperienza su fondo scivoloso e imparare a capire le nuove Pirelli Cinturato Green Intermedie.

Quarto tempo per Felipe Massa. Il brasiliano è stato al comando della sessione mattutina, per poi lasciare la leadership a Perez poco prima della pausa pranzo. Non aspettatevi nessuna dichiarazione da parte del brasiliano a fine sessione, dato che la Ferrari ha cancellato l’incontro con i giornalisti per “Concentrarsi pienamente sul lavoro da fare”. Una sorta di silenzio stampa che, a detta di Luca Colajanni (Capo Ufficio Stampa), non è dettato da polemiche verso chicchesia, ma dalla necessità di stringere con i tempi e lasciare andare il pilota alle riunioni con gli ingegneri. La reazione più curiosa a questa comunicazione è stata quella della Caterham che ha scritto che il loro pilota (Kovalainen) non avrebbe avuto alcun problema a parlare con qualsiasi rappresentante dei media alle 18:30 di stasea, aggiungendo che ogni membro della squadra era pronto a concentrarsi su ciò che il menu prevede per cena!

Solamente ottavo Mark Webber con la Red Bull, ma il tempo più “lento” è stato solo influenzato dal fatto che l’australiano non ha fatto un giro veloce con le supersoft, esattamente come Rosberg. Oggi è stato il giorno del debutto delle novità sulla RB8 che hanno coinvolto principalmente gli scarichi. Altre novità a livello aerodinamico sono spuntate sulla vettura come funghi, esattamente come era stato annunciato nella giornata di ieri, suscitando il grande interesse di appassionati e addetti ai lavori. I fotografi hanno avuto il loro gran bel da fare nel cercare di immortalare la vettura di Newey.

Giornata complessa per Kimi Raikkonen e la Lotus. Il pilota finlandese è stato costretto a fare solo 17 giri in mattinata per un problema di feeling con lo sterzo, mentre nel pomeriggio ne ha messi insieme altri 26, per un computo di fine giornata di 43 tornate e l’ultimo tempo in classifica.

TEST BARCELLONA – CLASSIFICA GIORNO 3

POS  PILOTA         TEAM                    TEMPO      GAP      GIRI
 1.  Perez          Sauber Ferrari          1m22.094s           114
 2.  Button         McLaren Mercedes        1m22.103s  +0.009   44
 3.  Ricciardo      Toro Rosso Ferrari      1m22.155s  +0.061   131
 4.  Massa          Ferrari                 1m22.413s  +0.319   122
 5.  Di Resta       Force India Mercedes    1m22.446s  +0.352   108
 6.  Senna          Williams Renault        1m22.480s  +0.386   111
 7.  Kovalainen     Caterham Renault        1m22.630s  +0.536   64
 8.  Webber         Red Bull Renault        1m22.662s  +0.568   70
 9.  Rosberg        AMG Mercedes            1m22.932s  +0.838   129
10.  Raikkonen      Lotus Renault           1m25.379s  +3.285   43

307 Commenti

  • quotone abbiamo ben altro in italia per cui incazzarci ma veramente veramente tanto !!! pero sarebbe gradito che almeno una volta l italia eccellesse in qualcosa… cosi giusto per cambiare un po…

  • Poi io non capisco, quando hanno voluto fare il tempo lo hanno fatto tranquillamente in linea con gli altri top, la simulazione di alonso venerdi mi è sembrata buona, considerando che la lotus è rimasta sensa benzina prima della fine della simulazione, vuol dire che noi siamo messi meglio, poi ripeto fino a melburn non sapremo dove siamo effettivamente.
    per quanto riguarda le opinioni di giornalisti vari vorrei ricordarvi che lo scorso anno dicevano che la ferrari era la vettura da battere e la MC un disastro, cosa poi rivelatisi completamente infondata, per cui aspettiamo ancora 2 settimane prima di giudicare.

  • foxreturn

    John io sono totalmente d’accordo con tè,ed è già da un pò che lo dico.La Ferrari secondo mè non ha le idee ben chiare di dove mettere le mani su questa nuova vettura.Troppe prove di aerodinamica troppi pezzi da cambiare di continuo,no ragazzi così non va bene

  • Buongoorno ragazzi…vorrei choedervi ma il fatto che tutto diano lo rossa in difficoltà non vi fa nascere il sospetto che forse forse sia cosi!

  • il massacro continua…..

  • Dalla Gazzetta dello Sport di oggi: “Ferrari, il carico è ancora scarso: da Melbourne si corre in difesa. Oggi parlerà solo Pat Fry”.

    Webber: “La Ferrari è in mistero”

    Button: “Il degrado delle gomme è grande. Fernando va in crisi dopo 9 giri”

  • come dice maxleon io con il cuscino non litigo piu da 2 ore però una cosa penso e ci ripenso e ci ripenso nessuno ma nel paddoc e dico nessuno da il beneficio del dubbio alla ferrari tutti dicono che non e messa bene TUTTI piloti giornalisti opinionisti tecnici chi piu ne a piu ne metta ecco questo e quello che non capisco almeno uno che dice we questi stanno a scherzare stiamo attenti perche non e possibile che sono cosi in difficolta

  • Sarà che stanotte sono ai ferri corti con il cuscino, ma più ci penso e più mi sorgono dubbi: mi riferisco alla configurazione del retrotreno Red Bull.

    Da quello che ho visto, Newey ha arretrato gli scarichi, canalizzandoli attraverso un condotto direttamente sul diffusore, bhe la cosa non mi suona tanto bene, perchè il vantaggio che aveva nel 2011 era basato sul fatto di mantenere costante il flusso anche in curva, quando l’acceleratore è alzato. Senza alcun soffiaggio in rilascio, questa soluzione potrebbe risultare controproducente (da profano ed accetto repliche che chiariscano la cosa) questo perchè, sempre a mio avviso, quando entri in curva e ti manca improvvisamente il carico aerodinamico, la macchina si scompone ed oltretutto, scivolando, potrebbe determinare un degrado precoce degli pneumatici.

    Ora mi sovviene una unica spiegazione:

    Newey era (o lo è ancora) convinto di poter sfruttare ancora gli scarichi in rilascio.

    Ripeto, chi ne capisce di più può anche replicare tranquillamente

    • Caribbean Black

      Ciao max :) non sono un esperto, ma penso che newey sppia perfettamente quello che fa, per cui la sua idea di arretrare così tanto gli scarichi inizialmente ha lasciato perplesso anche me, ma credo che lui abbia le sue buone ragioni per farlo….probabilmente il tutto funzionerà perfettamente con il nuovo diffusore ed il nuovo fondo.

      Sovviene anche il dubbio che però il genio, avesse messo in conto di utilizzare in qualche modo gli scarichi in rilascio, però se il tutto si puo bloccare con l’aggiornamento della ecu, credo che abbia preso una bella cantonata.

      Dubito fortemente però che sia stato così ingenuo e sprovveduto…

      L’unico dubbio che mi rimane da fugare, è che possa ricorrere in appello al fatto che oramai sono 3 anni che la red bull ed il motore renault sfruttano quel principio, e magari non sfruttandolo potrebbe risentirne l’affidabilità, ed essendo l’affidabilità un parametro sul quale si puo ricorrere, la mia paura è che possano sfruttare questo fattore per “barare” anche quest’anno.

    • Ken Falco

      Ciao Max e Black, sono d’accordo con voi. Newey sa decisamente il fatto suo, eppure c’e qualcosa che sfugge in questa soluzione se la si vede non accoppiata ad un controllo del flusso dei gas di scarico in rilascio. O hanno trovato la maniera di averlo non so come, oppure sfrutteranno il maggiore carico solo in fase di uscita curva a gas aperto. 1-2 decimi? Di piu? Non saprei, dipende dalla tipologia del circuito.
      Considerando i dubbi di Alonso sul comportamento della rossa in fase di uscita curva e’ probabile che la soluzione RB dimostri attenzione ad una criticita’ del design delle F1 del 2012. Onestamente mi chiedevo come fosse possibile influenzare e controllare il flusso caldo passando tra i braccetti, mobili, delle sospensioni con profilo aerodinamico senza subire imprevedibili variazioni dovute alla dinamica dell’auto. Ecco, si fa come ha pensato Newey, la Sauber e la Mercedes, non si passa tra questi elementi. Posso sbagliare,anzi sbaglio di certo, ma se non lo vedremo su Ferrari, MC eccetera sarà solo per la loro scelta di puntare su qualche cavallo aerodinamico in più. Secondo me lo vedremo presto, molto presto. Avete info sulle velocità massime registrate nei test?

    • accidenti, non mi pari molto profano, la Ferrari ha iniziato a metà della scorsa stagione a disegnare la nuova macchina, ed a 15 giorni dal primo GP rivoluziona gli scarichi !

  • Ragazzi ma cosa ha fatto la Ferrari ad autosprint per essere trattata in questo modo?

    “La RB8 appare in versione definitiva e, se non stupisce, di sicuro convince. Mark Webber al solito si tiene “coperto” ma con le gomme dure, al mattino, stacca tempi nell’ordine dell’1’23”3. A confronto, l’1’22”413 di Felipe Massa, con le supersoft, è quasi imbarazzante. E infatti la Ferrari si chiude in silenzio stampa. mentre Fernando Alonso batte il circuito cercando di filmare i rivali con il telefonino.”

    Bho, sembra quasi che l’autore sia a conoscenza di tutti i dati sconosciuti ai più………….

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!