Ultimi test a Barcellona, tra novità e azzardi

5 marzo 2012 14:01 Scritto da: Mario Puca

Se questa fosse una roulette, ieri il croupier avrebbe esclamato il classico “les jeux sont faits, rien ne va plus!“, proprio ad indicare che ormai le puntate sono fatte e bisogna solo aspettare che la pallina si fermi e indichi il numero e la combinazione vincente. E di puntate i team di Formula 1 ne hanno fatte parecchie negli ultimi tre giorni, in modo da avere quante più possibilità di portare a casa il “malloppone”.

Cominciamo col dire che la gran parte delle attenzioni di quasi tutti i team si è concentrata sul retrotreno, in particolare sull’interazione tra gli scarichi e l’aerodinamica. A farla da padrone, manco a dirlo, è stata la Red Bull del signor Newey, che ha presentato una soluzione estrema e perfettamente in regola con le norme vigenti (dal punto di vista letterale si, non certo da quello “etico”…) che ha subito scatenato le polemiche tra addetti ai lavori e non.

Il chiacchiericcio contro la Red Bull, però, non si esaurisce solo relativamente al nuovo diffusore soffiato, visto che il team campione del mondo ha mandato in pista Vettel con un alettone anteriore stranamente inclinato in avanti (FOTO); inizialmente si pensava ad un cedimento dei piloni centrali, ma in realtà si è trattato di un test aerodinamico. La Rb8 ha comunque presentato una vettura profondamente modificata, quasi una versione “b”, soprattutto per quanto riguarda il disegno delle pance, ora più inclinate verso l’estrattore (FOTO).

Anche la McLaren ha lavorato intensamente sugli scarichi, modificando la linea delle due protuberanze che contengono i canali di scarico, ora più filanti ed in linea con il disegno delle pance. Modifiche anche al musetto, provato sia da Button che da Hamilton senza il “diffusore” inferiore e caratterizzato dalle due derive laterali in stile Red Bull/Ferrari. Anche la McLaren è stata oggetto di discussione durante queste giornate dei test; alcune FOTO, infatti, ritraggono la McLaren in pieno rettilineo con l’ala anteriore inclinata all’indietro. Tale inclinazione è evidente solo alle alte velocità, mentre tutto torna “in piano” in curva e a vettura ferma.

Si è lavorato tanto anche in Ferrari ovviamente, soprattutto al retrotreno. Accantonato momentaneamente lo sviluppo dell’idea iniziale, con gli scarichi in posizione esterna, in favore della soluzione con scarichi più accentrati, la Rossa ha presentato una zona del cambio molto più rastremata per massimizzare la superficie di lavoro del diffusore. Nuove anche l’ala anteriore, che presenta numerosi “soffiaggi”, e l’ala posteriore, che presenta un soffiaggio estremamente pronunciato nella parte inferiore del profilo principale (FOTO). Tale soluzione mira a tenere incollata la vena fluida al profilo dell’alettone, incrementando quindi la deportanza.

Si lavora di fino alla Mercedes; la scuderia di Stoccarda ha mantenuto la posizione iniziale degli scarichi, concentrandosi maggiormente sui soffiaggi delle ali. Interessante anche la scelta di posizionare il meccanismo del DRS nelle paratie dell’ala, più che centralmente sul supporto della stessa.

Tra le vetture con più novità c’è sicuramente la Sauber, che vanta numerose soluzioni interessanti, a cominciare dalla posizione degli scarichi e la relativa forma “a scivolo” delle fiancate (FOTO), molto simile alla soluzione vista poi sulla Rb8. Per la C31 c’era anche un nuovo musetto, più schiacciato dell’originale, e nuovi flap ai lati delle bocche d’ingresso dei radiatori, che ricoprono interamente le pance.

La Lotus, dopo aver risolto i problemi al telaio, presenta tanti piccoli particolari degni di nota, a cominciare dalla bocca di ingresso delle pance laterali (FOTO); queste presentano due vistosi profili, corrispondenti alle strutture contro gli impatti laterali, che assumono una funzione squisitamente aerodinamica. Impossibile non notare il foro presente alla base delle pance proprio sotto le stesse strutture. La E20 presentava, inoltre, un nuovo splitter, così come sono nuovi anche i piloni dell’ala anteriore, decisamente più inclinati. Restando sempre su un muso, la foto qui accanto svela un particolare misterioso; sotto al musetto è presente, infatti, un bel buco in stile Red Bull. Nel caso della Lotus, però, è altamente probabile che il suddetto buco serva davvero a raffreddare pilota ed elettronica, visto che sul musetto non sono presenti altri buchi.

Anche la Williams ha lavorato molto sull’aerodinamica della vettura, presentando una nuova conformazione degli scarichi (FOTO), ora in posizione più centrale e nascosti dalla carrozzeria. Il team di Grove ha presentato anche un nuovo alettone anteriore, caratterizzato da numerosi profili arrotondati.

21 Commenti

  • ma una cosa… XD ma sti test quando sono stati? XD

  • spero kimi vincente la lotus va…di più di ferrari e mercedes, se grosjan che è veloce ma non kimi sta davanti
    l’ex campione del mondo potrebbe vincere anche una delle prime gare..pensare che avevano anche kubica..avrebbero avuto la coppia di piloti più forte..

  • A testimonianza del fatto che la competizione in testa, fra i top team, è elevata, sono le soluzioni portate in campo, strutturalmente diverse da quelle originali e che hanno un peso determinante e fondamentale nel funzionamento complessivo della vettura.
    Paradossalmente, nei team di rincalzo, il lavoro si è concentrato sui particolari e sulle finezze.
    C’è molta carne al fuoco e nulla è così scontato come può sembrare, così come la Ferrari potrà migliorare la sua situazione, a mio onesto parere.
    La Mclaren si presenta molto interessante, particolarmente curata nel retrotreno.
    Dopo un monopolio di scarichi soffianti nel 2011, finalmente potrebbe iniziare un’era composta da interpretazioni variegate ed interessanti.
    La stagione si preannuncia ricca di spunti…

  • bross2610

    Io ci credo australia prima fila tutta rossa….
    Forza Ferrari…..

  • per quel poco che ho potuto capire da questi test credo che non ci sia al momento una monoposto dominatrice, al contrario dell’anno scorso. quindi credo che almeno per le prime gare non dovremmo assistere ad un dominio e anche sbagliare un paio di gare non dovrebbe essere una tragedia. non resta che aspettare…ma domenica prossima é il 18? non ci sto più dentro. 😀

      • Questa è l’unica speranza…
        Anche se quest’anno vedo una Redbull che dovrà sudare nella gestione dei primi giri se è davanti!
        Essendo ormai tutti in grado di mandare le gomme in temperatura, Mercedes, McL e spero Ferrari potrebbero subito attaccare nei primi 2-3 giri e non solo alla partenza!
        C’è da dire che comunque noi della Ferrari abbiamo il miglior spunto! Quindi anche se la macchina non va fortissimo possiamo con una buona strategia giocarcela con la Mercedes nelle prime tre gare! Perchè credo che Redbull e Mcl non siano alla nostra portata (almeno in base a quello che ci dicono.)
        Spero pero’ di vedere Domenicali, Colaianni e Progettisti che ai microfoni alla prima gara ci dicano era tutto uno scherzo!! CHUPAAAAAA!!! ;D
        VOGLIO FELIPE VINCENTEEEEE CAMOONN

      • la ferrari è la più motivata xkè si gioca di più!!! quindì forza ragazzi ce la fate

    • John Utaur

      quoto.Non ho mai atteso un mondiale come questo.Sarà molto divertente!!:-)

  • …bello vedere che ormai si lavora di fino…..mi fa sentire più vicino l’inizio della stagione!!!!

  • la logica avrebbe voluto che la ferrari avesse il piano b pronto nel caso la versione estrema nn avesse funzionato , insomma lavorare su 2 fronti contemporaneamente… come fece la meclaren nel 2011… pero chiedo troppo lo so !

  • La red bull è piu picchiata della Mc

  • a melbourne ne vedremo altre soluzioni per me

    • Gianluca96

      secondo me la ferrari in queste 2 settimane che rimangono si soffermerà sugli scarichi e soffieranno in un modo simile alla red bull

      • Quel tipo di scarichi saranno ripresi dopo le prime 4 gare…almeno Fry ha detto cosi’…perchè c’era molto lavoro da fare…
        In queste due settimane adegueranno la vettura ai nuovi scarichi! (Centrali)

      • speriamo ci vuole calma e fiducia:) secondo me nel 2013 saremo competitivi da subito

      • ecco…. sempre a rincorrere le idee degli altri….

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!