Mondiale 2012: tutti i numeri e le curiosità

11 marzo 2012 12:58 Scritto da: Andrea Facchinetti

Ad una settimana dal via del campionato numero 63 della storia della Formula 1, vediamo tutti i numeri e le curiosità su questo mondiale che sta – finalmente – per iniziare.

12 TEAMS – Nel 2012 avremo ancora 12 team, 9 dell’anno scorso (Red Bull, McLaren, Ferrari, Mercedes, Renault, Williams, Force India, Sauber, Toro Rosso e HRT) e 3 che han cambiato denominazione: la Renault è diventata definitivamente Lotus, la Lotus (di Fernandes) ha cambiato in Caterham e la Virgin in Marussia.

9 LICENZE NAZIONALI PER TEAM – Sono 9 i paesi rappresentati dai teams: Inghilterra (McLaren, Lotus e Williams), Italia (Ferrari e Toro Rosso), Germania (Mercedes), Austria (Red Bull), Inida (Force India), Malesia (Caterham), Spagna (HRT), Svizzera (Sauber) e Russia (Marussia).

4 MOTORISTI – Sono Cosworth (HRT e Marussia), Mercedes (McLaren, Mercedes e Force India), Ferrari (Ferrari, Toro Rosso e Sauber) e Renault (Lotus, Red Bull, Caterham e Williams).

24 PILOTI DA 12 NAZIONI – Sono 12 le nazioni da cui provengono i 24 piloti in pista quest’anno: sono 5 tedeschi (M.Schumacher, Rosberg, Vettel, Hulkenberg e Glock), 3 inglesi (Button, Hamilton e Di Resta), 3 francesi (Grosjean, Vergne e Pic), 2 brasiliani (Massa e B. Senna), 2 australiani (Webber e Ricciardo), 2 finlandesi (Raikkonen e Kovalainen), 2 spagnoli (Alonso e De La Rosa), un indiano (Karthikeyan), un giapponese (Kobayashi), un russo (Petrov), un venezuelano (Maldonado) e un messicano (Perez).

0 ITALIANI – Con Liuzzi retrocesso a tester HRT e Trulli sostituito da Petrov, nel 2012 non avremo alcun pilota italiano in pista: non succedeva dalla stagione 1969.

14 TITOLI MONDIALI IN 6 – 7 appartengono a M. Schumacher, 2 ad Alonso e Vettel, uno a testa per Raikkonen, Hamilton e Button. Per la prima volta avremo 6 iridati in pista.

4 RIENTRI – Sono entrambi i 2 piloti della Lotus, Karthikeyan e De La Rosa: l’indiano ha corso per l’ultima volta nel GP di casa della scorsa stagione, lo spagnolo ha corso la sua ultima gara nel 2011 in Canada, in sostituzione di Perez, mentre Raikkonen e Grosjean mancano dal GP di Abu Dhabi 2009.

6 ADDII – Dei 24 piloti presenti a Melbourne nel 2011, non ritroveremo in pista domenica i due italiani Trulli e Liuzzi, Buemi (ora tester Red Bull), D’Ambrosio (tester Lotus), Heidfeld, Alguersuari e Rubens Barrichello (passato in Indycar).

2 ROOKIE – 2 i debuttanti, entrambi francesi: Jean Eric Vergne (campione F. Campus 2007 e F3 Inglese 2010, Toro Rosso) e Charles Pic (4 successi in Gp2, Marussia).

12 EX GP2 – Sono 6 campioni: Rosberg (2005), Hamilton (2006), Glock (2007), Hulkenberg (2009), Maldonado (2010) e Grosjean (2011), 3 vice campioni: Kovalainen (2005), Petrov (2009) e Perez (2010) oltre a Kobayashi, Pic e B. Senna.

20 GARE – Per la prima volta nella storia della Formula 1 si disputerà il numero massimo attuale di GP in una stagione: ben 20 gare.

5 CONTINENTI – Il circus della F1 metterà le ruote in 5 continenti: Europa (Spagna, Germania, Belgio, Italia, Inghilterra, Monaco e Ungheria), Asia (Malesia, Cina, Singapore, Giappone, Abu Dhabi, Korea del Sud, India e Bahrain), Sud America (Brasile), Nord America (Canada e Stati Uniti) e Oceania (Australia).

1 NUOVO CIRCUITO – E’ il Circuit of Americas, ad Austin, Stati Uniti. E’ ancora in costruzione, ma i lavori dovrebbero terminare per luglio.

2 RITORNI E UN ADDIO – Rientrano, per via dell’alternanza con il Nurburgring, il circuito di Hockenheim e, a causa della cancellazione dell’edizione 2011, il circuito di Shakir. Non si tornerà invece sul circuito di Istanbul in Turchia.

ALTRI DATI – Verranno percorsi 1188 giri in 20 gare. Ci sarà ancora una gara in notturna (Singapore) e una al tramonto (Abu Dhabi). Il mondiale 2012 è il 63° della storia, il Gp d’Australia sarà la 859° gara in assoluto.

4 Commenti

  • Un dato, purtroppo rilevante: Asia batte Europa 8-7

  • Anche Bruno Senna è stato vice-campione della GP2 nel 2008 dietro al nostro Giorgio Pantano…
    PS: i più criticati piloti con la valigia Maldonado, Petrov, Senna…tutti e tre con un passato da campioni o vice-campioni in gp2…al pari del grande Perez (telmex non pagherà sauber quest’anno o ferrari il prossimo per farlo correre?) e meglio di Koba!
    Guardando i risultati ogni tanto qualcuno dovrebbe placare i suoi commenti. Magari non sono mostri con l’argento vivo addosso ma non sono dei ricchi viziati che batterebbe anche un bimbo con una graziella!
    scusate lo sfogo ma sono un po’ stufo dei commenti su questi “scarsoni” che portano soldi dimentichi che in realtà risultati ne hanno alle spalle e che non sono gli unici che hanno grandi sponsor che li spingono!!!

  • Un articolo degno del miglior Mazzoni!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!