Ricciardo, grande rimonta e nono posto a Melbourne

18 marzo 2012 11:33 Scritto da: Marco Di Marco

Decimo in qualifica e nono in gara, Daniel Ricciardo ha vissuto un ottimo fine settimana a Melbourne, anche se non tutto è filato liscio come l’olio per l’australiano.

Allo start infatti la sua Toro Rosso si è trovata coinvolta in un contatto con Bruno Senna, decollato letteralmente sulla anteriore sinistra di Ricciardo che ha riportato la rottura del musetto.

La sostituzione dell’ala lo ha costretto a ripartire in ultima posizione, ma nonostante ciò la sua gara è stata entusiasmante, costellata da una serie di sorpassi e da una guida tutta cuore e piede pesante che lo hanno portato a tagliare il traguardo al nono posto. Epica la lotta con il compagno di scuderia Vergne all’ultimo giro. L’australiano ha infatti messo sotto pressione il francese, e grazie ad un rapido incrocio di traiettorie è riuscito a sopravanzarlo ed ha fatto capire chi, al momento, deve essere considerato prima guida al box di Faenza.

Intervistato a fine gara in merito al contatto inziale Ricciardo ha dichiarato “Non so ancora se sia stata colpa mia oppure no. Ho toccato con l’ala anteriore una Williams e ho dovuto sostituire il musetto, ma la vettura era comunque danneggiata perché tirava da un lato“.

Il sorriso è apparso sul volto dell’australiano quando ha raccontato l’incredibile rimonta di cui si è reso protagonista “Il finale è stato pazzesco, stavo spingendo al massimo. Non so davvero cosa sia successo nelle fasi conclusive. Ho visto le bandiere blu e tante macchine davanti, ero sicuro che avrei potuto guadagnare almeno una posizione perché c’era confusione. Sono stato fortunato a trovarmi in fondo a quel gruppetto, perché ho potuto valutare attentamente cosa stava succedendo. Ho avuto così la chance di attaccare Jean-Eric. Si è difeso alla Curva 13 ma ho potuto riprovarci e alla fine son passato nono“.

Infine parole di elogio per la SRT7 che sta confermando quanto di buono si è visto nei test spagnoli “Avrei potuto fare persino di più. La monoposto era molto competitiva, nonostante tutto. Sono comunque felice di aver ottenuto i miei primi punti qui a casa, in Australia. Il pubblico è stato meraviglioso per tutto il week-end“.

 

3 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!