Le novità tecniche del GP d’Australia 2012

19 marzo 2012 10:00 Scritto da: Marco Di Marco

I box del circuito di Melbourne hanno permesso una visione globale delle monoposto non più coperte, come avvenuto nel corso dei test invernali, da schermi e paratie varie, consentendo quindi una analisi dei nuovi particolari portati sul circuito australiano dalle scuderie.

La Red Bull ha introdotto una nuova versione degli scarichi laterali. [FOTO] Rispetto alla versione presentata nell’ultima sessione di test a Barcellona, il disegno della carrozzeria è adesso maggiormente scavato per far confluire una quantità superiore di aria calda verso il fondo vettura. Grazie alla libertà di curiosare nei box è stato possibile inoltre vedere sia il posizionamento del Kers sulla monoposto austriaca [FOTO] collocato sulla fiancata destra della vettura, sia la famosa feritoia posta nella parte sottostante la scocca [FOTO] che la zavorra utilizzata sul fondo piatto.

La Ferrari ha fatto confermato sulla pista australiana il potenziale intravisto nei test invernali. La monoposto infatti soffre parecchio la mancanza di trazione in uscita dalle curve lente. La scuderia di Maranello ha introdotto delle modifiche di dettaglio sulla F2012, consistenti in tre nolder applicati sulla paratia esterna dell’ala posteriore [FOTO], ed in un diverso posizionamento delle telecamere, adesso collocate non più sul profilo principale dell’ala anteriore tra i due piloni di sostegno, ma ai lati del muso.

La Mercedes è la scuderia che ha di sicuro deluso maggiormente dopo le dichiarazioni entusiaste dei piloti nel corso dei test e soprattutto dopo le infiammate polemiche sul sistema F-Duct introdotto sull’ala posteriore. Dalla foto si nota la modalità di funzionamento di tale sistema, che entra in gioco quando il pilota aziona il DRS. Al momento dell’apertura dell’ala si può notare un foro nella paratia che dovrebbe far stallare l’ala in modo da consentire delle velocità di punta superiori alla concorrenza. Inoltre ha fatto storcere il naso a molti la eccessiva flessibilità dell’ala anteriore che si può ammirare benissimo in questa foto.

La McLaren ha dominato il finesettimana australiano grazie ad una monoposto apparsa subito in palla e sviluppata senza voli pindarici nel corso dell’inverno. La scuderia di Woking non ha portato alcuna novità significativa rispetto ai test di Barcellona, ma dalle foto rubate nei box è possibile vedere il particolare disegno degli scarichi della Mp4-27, nonchè il profilo supplementare collocato sopra il profilo inferiore dell’ala posteriore.

La Lotus ha vissuto un finesettimana in chiaro scuro. La monoposto di Enstone ha introdotto nel corso di questo weekend dei profili aerodinamici supplementare sulle pance laterali [FOTO], collocati a metà delle stesse e la cui funzione, abbinata ai profili laterali, è quella di pulire ulterioremente il flusso diretto verso il posteriore della vettura.

Focus infine sulla Sauber. La monoposto elvetica ha ben figurato sul circuito di Melbourne. Anche in questo caso grazie alla maggiore libertà di osservazione concessa nei box è stato possibile osservare il particolare disegno delle prese d’aria dei radiatori laterali [FOTO], ove si intravede un profilo verticale in carbonio che divide in due la presa d’aria. Inoltre, si è riusciti ad osservare meglio e da una diversa angolazione la famosa apertura sullo scalino [FOTO] la cui funzione dovrebbe garantire un maggior passaggio di aria verso il retrotreno della vettura, così come per la Red Bull.

25 Commenti

  • a Sepang verrà collaudato un nuovo sistema di sterzo per aumentare la precisione di guida dei piloti

    in Cina verranno introdotti i primi sviluppi sugli scarichi, sulla carrozzeria posteriore e sulle fiancate

    e al piu presto,verranno introdotti dei miglioramenti alle sospensioni per migliorare l’inserimento in curva, la trazione in uscita dalle curve lente e la gestione del pneumatico in modo da diminuirne il degrado

    tutto questo in attesa della versione B

  • C’é poco da dire, anche perché il circuito australiano é un po’ strano. Io ho l’impressione che la Ferrari sia molto sensibile all’altezza da terra, ma temo che vi sia qualcosa di profondamente errato nel disegno. Nel veloce probabilmente genera deportanza ed infatti si comporta bene nelle curve a percorrenza veloce, ma nel lento non ha carico. Probabilmente devono girare con profili molto caricati per cercare di mettere una pezza nel lento e tamponare quello che non fa il fondo vettura a causa di stalli imprevisti, e con questo sacrificano la velocità di punta e il bilanciamento. Forse era questo comportamento imprevedibile ed inconciliabile tra lento e veloce che ha fatto diventare matti tutti piloti compresi nella ricerca di un set- up di compromesso durante i test.

  • Notare la parte finale delle pance Red Bull, sotto sono presenti delle aperture

  • bah… cambiando disposizione degli scarichi, cambieranno quasi tutto il retrotreno…. e se riescono a togliere con la macchina 5/6 decimi a nando…. il resto lo fa lui….

  • Il fatto che la Ferrari abbia cambiato poco, mi lascia capire solo che i nuovi componenti non sono ancora pronti e che forse arriveranno solo con la versione “B”, in altre parole non hanno perso tempo a realizzare componenti “usa e getta”.

  • tra cina e bahrein arriverà già qualcosa quali 5 gare

  • ..guardando la Sauber e la Ferrari mi balza subito una cosa all’occhio:
    le due vetture nonostate abbiano lo stesso motore, e di conseguenza bisogno della stessa portata d’aria per il raffreddamento, hanno degli ingressi e delle uscite per quest’ultima completamente diversi nel particolare sovradimensionati soprattutto per l’evacuazione nella F2012, a mio parere
    In sintesi la Sauber sembra maledettamente meno “assetata” di aria rispetto alla F2012,e questo e sicuramente un vantaggio in penetrazione tant’è vero che la Ferrari ha delle velocita di punta degne di una FIAT Multipla.
    I casi sono due o il Greco non ci capisce un H di fluidinamica interna, o Key era ed è un fottutissimo genio tipo Adrian alle origini..

    • beh il dubbio che tombazis sia meglio come archeologo che come progettista c’è. + di un dubbio.nel 2011 la gall. del vento era starata… ok. 2012 hanno lavorato in quella toyota… nulla di fatto. Bah… aspettiamo ancora… 3/4 gp e speriamo che cavino un ragno dal buco.
      Hanno puntato tutto sul carico in curva…..

    • Probabilmente la Multipla l’ha disegnata Tombazis… Nota bene che anche la Fiat ha LO SCALINO sul muso!!!

    • Non mi pare, anzi a me pare il contrario. Forse i condotti ” ACER ” e la posizione delle prese d’aria piu’ basse, ingannano molto le dimensioni reali della nostra LEGO. La Ferrari senza i condotti acer è la vettura piu’ estrema di tutte, perche’ utilizza un sistema di radiatori inedito diviso in tre parti e con inclinazione a 90 gradi. La conformazione dei radiatori hanno imposto anche l’uscita dell’aria calda proprio nei condotti ACER integrati agli scarichi. Sono curioso di vedere la soluzione B.

      • verrà cambiata oltre alla carrozzeria posteriore anche il posizionamento originale degli scarichi, in quanto quelli che funzionano meglio, sono quelli molto avanzati che permettono di sfruttare la forma delle fiancate….(effetto coanda)questa modifica però porterà anche ad un accorciamento dei collettori e quindi rivedere anche le onde di pressione che determinano il buon funzionamento del motore….

  • con john in particolare, mi trovo sempre daccordo.
    Hanno detto che ai prox test debuttera la vers. B con scarichi stile RB8… e non si poteva copiare da subito? c’è qualcosa che non sappiamo, di quello che accade dietro le quinte a maranello. Qualcosa di brutto tecnicamente parlando.l’anno scorso, in mclaren hanno capito di avere fatto un catorcio ed in 15 gg hanno stravolto il progetto. Assurdo…

    • guarda secondo me questa versione B…se ci sarà non sarà come la red bull…pat fry ha sempre detto che la configurazione di scarichi che porta piu vantaggi è quella della configurazione iniziale,con gli scarichi che soffiano dall’interno dei condotti acer…quindi secondo me continueranno a sviluppare quella soluzione…sbagliando secondo me…mi ricordo ancora,l’anno scorso la mclaren che si presento a melbourne con il prfillo estrattore bianco,a far capire che hanno rischiato ed hannno portato un soluzione sperimentale direttamente in gara…è assurdo che bisogna aspettare i test al mugello per sperimentare una soluzione.e se poi non funziona?visto che la galleria del vento e il simulatore ferrari non è che brillino per attendibilità dei dati raccolti…mah

      • Vyns, la soluzione iniziale ( l’ho scritto l’altro ieri piu’ volte) degli scarichi che sparano fra gomma e semiasse… è molto simile a quella della mclaren…se scaladava le gomme prima… o copiano dalla mclaren…. il loro stesso progetto… (e sarebbe assurdo) o stravolgono tutto il retroneno (e visti i tempi da aspettare… ben 4 gare..) cosa che mi sembra piu’ ovvia.
        l’unica speranza è l’anno prox. con il cambio di regolamento ed il ritorno ai tests privati. I progetti virtuali (simulatore e galleria del vento) non fanno per maranello.

      • test privati?perchè ci saranno i test privati liberi l’anno prossimo?c’è qualcosa che mi è sfuggito…

  • MERCEDES: Per quanto rigida una F1 non è cmq esente da rollio in curva e nella foto ( http://desmond.imageshack.us/Himg263/scaled.php?server=263&filename=2hf001z.jpg&res=medium ) non ci vedo nulla di strano nell’ala anteriore che risulta essere inclinata come il corpo vettura e come l’alettone posteriore … mah …

  • beh noto con dispiacere che i bloggers commentano solo le pagelle…
    cmq da notare “l’immobilità” tecnica della ferrari.

    • m hai preceduto è la vettura che piu di tutte ha bisogno d essere straolta…ed invece sti buffoni nn fanno nulla che strazio via apedate !!!

      • sono daccordo con voi…è pazzesco come bisogna aspettare 5 gare per portare aggiornamenti…sono convinto che in malesia sarà la stessa identica macchina…ed è prevista pure la pioggia…se la macchina non sta in strada sull’asciutto come puo stare sulla pioggia?

    • snare forse perchè molti di tecnica ne capiscono poco io in primis

      • Si è probabile, io cerco di capirci, ma andiamo tutti un po a caso come Tombasiz!

    • Quotone…in Red bullhanno cambiato il gruppo scarico in una settimana eguarda che lavoretto hanno fatto. In Ferrari hanno preso una forbice e tagliato le paratie dell’alettone posteriore! Evidentemente volevanofare la “BURLA” di tagliare i capelli ad Alonso ma per sbaglio sono finiti sull’ala!!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!