Basta “Filippiche”: la Ferrari protegge Massa

20 marzo 2012 17:00 Scritto da: Antonino Rendina

La Ferrari, ancora una volta, si stringe intorno a Felipe Massa. Lo ha fatto per primo Stefano Domenicali nel post gara di Melbourne: “Felipe ha chiesto di avere vicino il suo entourage. Dovete capirlo, sta attraversando un periodo difficile”.

Domenicali ragiona come un buon padre di famiglia, usa la carota e non il bastone. Dopotutto tra la Scuderia e il pilota brasiliano vige un solido rapporto d’affetto basato sui quasi dieci anni di collaborazione costellati di tante soddisfazioni.

Ma il “caso Massa”  può costare davvero caro alla Ferrari, costretta ormai da tempo a correre con una sola macchina. E in un campionato così livellato questo è un handicap non da poco.

Il problema grave è che la fatidica luce in fondo al tunnel proprio non si vede. Il secondo pilota Ferrari continua a correre in una dimensione tutta sua, disperata e dispersiva.

Felipe appare lontano con la testa dal mondo circostante, lento e impreciso, incline a problemi che di tecnico hanno solo il nome, ma che sono di fatto veri e propri alibi.

Non a caso la Ferrari sta lavorando sodo per levare ogni dubbio al paulista sulla piena normalità della vettura: “Nei box di Sepang è già iniziato il lavoro di allestimento del telaio 294, destinato a sostituire il numero 293 e ad essere utilizzato dal pilota brasiliano nel secondo appuntamento della stagione, una scelta presa per sgombrare il campo da qualsiasi dubbio relativo ad un rendimento anomalo della vettura durante il weekend dell’Albert Park”.

Insomma la macchina sarà pure non troppo performante ma non è certo guasta. Saremo ripetitivi ma torna alla mente il Gp di Montecarlo del 2001 quando Mika Hakkinen, agli sgoccioli di una carriera meravigliosa, si ritirò lamentando problemi al telaio e di guidabilità della sua McLaren. Smonata da capo a fondo e analizzata, quella monoposto fu giudicata perfetta dai tecnici di Woking…

La Rossa comunque dà ancora piena fiducia a Massa: “Felipe è sicuramente stato nel mirino della critica dopo la gara dell’Albert Park. Peraltro, il pilota brasiliano è abituato a questa situazione e si ricorda bene proprio del 2008, quando dopo due gare – Australia e Malesia – aveva uno zero nella casella dei punti conquistati e in tanti sui media ne chiedevano il licenziamento in tronco. Molti di loro poi dovettero ricredersi, visto che solo qualche circostanza particolare – dal pistone di Budapest al pit-stop di Singapore, tanto per citare quelle più eclatanti – gli negarono il titolo iridato. Felipe sa di poter contare su una squadra che farà di tutto, sia dal punto di vista tecnico che da quello operativo, per metterlo nella miglior condizione per poter esprimere il suo talento, anche a costo di un lavoro supplementare in queste poche ore che separano la gara dell’Australia da quella della Malesia”.

Il paragone con il pilota del 2008 regge fino ad un certo punto, in mezzo c’è quel maledetto sabato di fine luglio a Budapest. E il timore che in testa al ragazzo sia scattato qualcosa di negativo è giorno dopo giorno sempre più fondato.

Noi la nostra idea l’abbiamo, e c’è da dire che il nostro quattro è tra i voti più alti assegnati al brasiliano dopo questo fine settimana. Autorevoli giornali ci sono andati giù ben più pesanti.

Intanto il tam tam su internet è partito più feroce che mai. Media e tifosi chiedono a gran voce alla Ferrari di ingaggiare da subito uno tra Trulli, Perez o Sutil. Sono delle vere e proprie “Filippiche” ciceroniane quelle che si leggono contro Massa. La pazienza dell’ambiente sembra davvero finita.

Eppure Maranello, con il comunicato di cui sopra, ha risposto di volèe anticipando i malpensanti. Pieno appoggio della squadra al folletto brasiliano.

C’è da capire se davvero la Ferrari si aspetta delle risposte immediate dal brasiliano, o è solo una strategia per prendere tempo. Il rischio è che il Cavallino sia costretto a cambiare idea molto in fretta…

88 Commenti

  • Federico83

    Spero tanto che TRULLI venga chiamato a sostituire Massa,merita questa opportunità!

    • Felipe gregario e martire… Nessuno in Ferrari non può ammettere publicamente che il poverino deve prendersi tutte le soluzione di prova e i pezzi che non si possono testare altrove che in gara. Alonso lui si prende solo le certezze, se un pezzo suscita qualche dubbio, lo si rifila a Massa. Tanto il povero “massa” per non dire “sfigato” accetta tutto in nome del gioco di squadra. Per questo la Ferrari poi lo protegge e gli allunga i contratti. Questo è il vero spirito Ferrari. E se per caso durante le gara un pezzo che sta provando gli desse vantaggio e lo portasse davanti a Alonso, niente, gli ordini di scuderia arrivano subito. Deve stare dietro: molto edificante ciò che si è visto l’anno scorso. Da quando hanno tolto i test cosi usanno fare in casa Ferrari per portare avanti lo sviluppo della macchina a stagione in corso. Solo cosi l’eterno ragazzino può assicurarsi il rinnovo del contratto. Quindi mi stupirei se non fosse ancora il caso quest’anno…. vedete stanno già mettendo le mani avanti.

      • ferraristasempre

        l’anno scorso l’alettone nuovo ricordo che è stato usato per la prima volta con alonso, non con massa.
        di ordine di scuderia ne ricordo uno. ad esempio in corea l’anno scorso felipe era più lento, fernando stava dietro ma ordini non ne sono partiti.
        diciamo che se si vuole dire che la squadra punta su alonso, ci siamo. se si vuole dire che massa è un grande pilota… al momento, non concordo.
        poi ripeto quello che ho detto ieri: è profumatamente pagato per fare ciò che fa, e se davvero ritiene di essere un martire, o che altrove vincerebbe un mondiale, nessuno lo obbliga a rimanere :)

  • È inutile che ve la prendiate con Massa, che è un ottimo pilota. Se ritornasse in Sauber e al posto suo prendessero Perez i ruoli si invertirebbero. Massa esprime il vero valore della Ferrari di adesso…

  • screwudriver

    Povero Massa! Io alla fine nonostante non creda quasi più in un suo recupero, sono affezionato a questo pilota maledetto… e mi spiace sentire peste e corna su di lui da parte di altri tifosi rossi. Sarebbe il massimo rivederlo lottare!

    …la speranza è l’ultima a morire…

  • Solo per la cronaca (la mia, da tifoso)

    Sul sito della Ferrari, nell’articolo redatto a fine qualifiche, se andate a vedere viene indicato lo chassis 293 per Massa e 295 per Alonso. Ho chiesto pubblicamente alla Ferrari via twitter cosa volesse dire esattamente. Non mi hanno risposto (ci sta, eh… Mica pretendevo).
    Dopo aver risposto al loro twit di fine gara incitandoli civilmente sul “lato Massa” e facendo loro i complimenti per il recupero di Alonso, ho notato che dopo qualche minuto hanno censurato tutte le risposte perché ce n’erano alcune molto più pesanti e ineleganti della mia all’indirizzo del brasiliano.

    • ferraristasempre

      e contro molta parte della squadra :/ poi infatti colajanni ha scritto un tweet per lamentarsi del clima da stadio che c’è in f1, e ha incitato tutti alla calma…
      il telaio che usano i piloti comunque lo scrivono ad ogni gp 😉

      • Mi spiace molto per la mancanza diffusa di considerazione nei confronti di Massa. Per riportarlo al suo livello di pilota vero e non di tester come viene oggi utilizzato, bisogna ripristinare i test a stagione in corso. Il povero guida sempre la seconda macchina, quella su cui vengono provate tutte le soluzioni nuove, e non sempre vanno bene. Chiedete a Alonso cosa è successo l’anno scorso. Massa provò dei pezzi che a lui andarono bene, montati sulla macchina di alonso non funzionarono a dovere, tanto è che si dovete ritornare alle soluzioni precedenti… non è un quiz! velo ricorderete immagino… Non dico di più. Se uno selo ricorda che stia calmo.
        Massa lo dobbiamo coccolare perché è un bravissimo pilota che ha accettato di sacrificarsi. La Ferrari non lo lascerà mai andare. Caz.. stiamo parlando di uno che ha perso un mondiale all’ultima curva nel suo paese. Mica un Webber che l’anno scorso si è preso un distacco abissale dal compagno di squadra con una macchina che avrebbe vinto il campionato con mia nonna alla guida. Dai!! rispetto.

  • Il miglior Massa rimane un pilota sufficiente figuriamoci il Massa di oggi. Lo dico da molto tempo, bisogna affiancare un pilota capace di andare a punti e sfruttare la macchina sempre, anche un giovane. Ma credo che siamo ora mai vicini non penso che la FErrari rinnovera’ con Massa. Visto il disastro in cui ci troviamo non mi piacerebbe una politica alla Briatore che cambiava pilota di volta in volta. L’unico modo per scoprire un talento è quello di farlo gareggiare, tutto il resto è poco indicativo. Le vittorie in altri campionati spesso ingannano. Con questa politica sono stati scoperti Shumacher e Alonso, ricordo a tutti che Shumacher fu letteralmente strappato alla Jordan durante il campionato da Flavio Briatore, e nel dopo Shumacher provo’ tanti giovani fino a trovare appunto Alonso.
    E’ inutile fossilizzarsi con piloti ora mai incosistenti che non portano punti, tanto vale provare giovani promesse anche piloti italiani… tanto i punti sono comunque persi con Massa.

    • Il miglior Massa è quello che “deve” guidare la stessa macchina di alonso. E’ troppo palese la differenza fra le loro auto e mi sembra che alcuni stiano facendo a posta a non vederlo. Se Alonso è cosi bravo è perché Massa “ormai solo” da tester sa fare il suo mestiere. Secondo me non va bene che uno bravo come lui venga sacrificato a quel punto, ma in Ferrari hanno le idee un pò diverse. Appunto non lo proteggono e non se lo coccolano per caso o per simpatia. Stiamo scherzando, ci sono tanti altri ragazzi bravi in attesa. “Vedo” che la ferrari gli stia assignando un compito diverso da quello di Alonso, che non è di certo vincere le gara. Sviluppare la macchina e portarlo sopra il lotto, cosi poi entrambi se lo godrano. Ora però deve solo svilupparla e basta, stiamo a questo punto, pazienza.

  • Mi dispiace molto per Felipe. L’ho già detto e lo ripeto non é più lo stesso dopo l’incidente ed in effetti nel 2007 e nel 2008 era un componente importante del team, i risultati lo hanno relegato a seconda guida ma non riesco a vedere meriti o demeriti nel confronto tra i due piloti nelle stagioni che ho citato se non una maggiore benevolenza della Dea bendata. Ora é molto opaco a dire poco anche non considerando il disastro australiano, perché non si trova con la vettura, con le gomme o semplicemente perché non é più lo stesso di prima. Questi ragazzi sono atleti e quello che é capitato a Massa é un triste infortunio che ne ha compromesso la carriera, che rimanga in Ferrari o se ne vada per il suo bene e per il bene del team mi rattrista comunque perché inutile negare che mi sono affezionato ai suoi modi educati ed alle emozioni che mi ha regalato nell’oramai lontano 2007 e 2008. Non sarà lui la nostra rovina questa stagione per come stanno le cose, inutile sparare sulla croce rossa, se speriamo in un miracolo tecnico speriamo anche che Felipe possa terminare la sua ultima stagione in rosso senza essere umiliato come domenica. Ferraristi e non ricordate cosa abbiamo provato nel vedere la numero 28 andare a muro con il pilota inerte nell’abitacolo? Un po’ di rispetto a questo ragazzo e forse ex-pilota lo dobbiamo.

  • @ferraristasempre:
    hai ragione. Pero’ potrebbero esserci mille ragioni da un aparte e dall’altra che noi purtroppo…non conosciamo. La ferrari potrebbe aver deciso nel 2010 di finire con questo pilota…ma non puo’ per qualche oscura ragione (faccio supposizioni). Massa potrebbe esser convinto della sua superiorità vs Alonso….e lo e’ stato in diverse gare del 2010….felipe, alonso is faster to you…ma 1 secondo non c’e’ trai i due….e magari spera di poter competere ad armi pari.
    Purtroppo ho visto talmente tante gare in tutti questi anni….e sono semplicemente arrivato alla conclusione che la politica di gestione dei piloti ferrari, mi fa ca@@are. McLaren tutta la vita!!!!
    Ricordo ancora un Barrichello piu’ veloce di Shumy di 0.5 sec e la cosa che fece la Ferrari immediatgamente fu di invertire le vetture….ma una sistemata a quella del campione no? etc etc..

    Purtroppo io penso male e quello che leggo oggi nei confronti di Massa e’ solo quello che la ferrari voleva succedesse. Rendere Massa ingiustficabile.

    Il resto sono parole….se non stai dentro non sai cosa succede. Non lo sa neanche MAssa…figuriamoci noi!!!!

    • ferraristasempre

      sulla gestione dei piloti, lì penso siano gusti, quindi non discuto, dato che ognuno sceglie chi e cosa preferisce sostenere e tifare in tutta libertà :)

      per il resto… già, non ne sappiamo niente, e quindi anche qui ognuno si fa le supposizioni che vuole.
      però, ripeto, credo ci siano due dati di fatto:
      – nessun pilota è obbligato a stare in una squadra – alonso 2007 docet (e ho già fatto quest’esempio, ma ripeto anche ora che non dico in merito che alonso avesse ragione o torto, semplicemente però non è restato dove non voleva restare). qualsiasi sia la ragione che spinge felipe a restare in ferrari, è anche una sua scelta.
      – ripeto, nessuno è sfruttato o schiavizzato. ricordiamoci che stiamo sempre parlando di persone pagate PROFUMATAMENTE. alcuni meno di altri, ma tutti molto, molto bene.
      per questi due dati di fatto, faccio sempre fatica a capire chi “compatisce” (passami il termine) le seconde guide :)

      • Quoto.
        Ma la questione di fondo e’ una ed una sola.
        Come tifoso ed appassionato di corse, ognuno di noi, almeno credo!, vorrebbe vedere questi ragazzi darsele di santa ragione con pari opportunità. Io non accettero’ mai una scuderia che fornisce al suo secondo pilota dei componenti usurati (ma quante ne ha fatte la ferrari a barrichello!).
        Proprio il termine secondo pilota vorrei venisse abolito dal vocabolario di questo sport.
        MAldonado 10 e lode…non solo perche’ pagante, quindi ha fatto bene a fare quello che voleva e non quello che faceva bene alla squadra, ma ha fatto il pilota fino al muro!

        ….se fossero stati in scuderie diverse (color rosso) oggi non avremmo dei ricordi vividi di senna e prost che se le davano di santa ragione.
        Invece ricordo delle belle cavalcate di shumy (senza nulla togliergli) con il secondo pilota perdere i pezzi per strada. Santa indy..

      • ferraristasempre

        uhm… se io guardassi la f1 per il mero gusto di guardare la f1, ti darei ragione. però io, sarò sincera, guardo la f1 per tifare la ferrari e veder vincere un pilota della rossa. mi appassionano le vittorie combattute, non posso paragonare le emozioni che ho provato nel 2000 con quelle provate nel 2004, neanche lontanamente. vedere i due della rossa che se le danno di santa ragione magari buttandosi fuori… nnnò, non mi appassionerebbe :)
        e dirò ancora la più politically-scorrect delle verità… io non ci vedo niente di male nel fatto che una squadra gestisca i propri piloti a mo’ di… squadra!
        poi, ripeto, ognuno può scegliere cosa gli piace e cosa no, chi tifare e chi no.

        per me il punto torna ad essere che se un pilota ritiene così degradante questo trattamento, nessuno lo obbliga a subirlo. il buon barrichello se ne è tanto lamentato una volta fuori dalla ferrari, ma diamine, c’è rimasto SEI ANNI, mica uno o due! anche accettare di essere profumatamente pagati per sottostare a principi a cui siamo contrari non è il massimo della moralità, non ti pare? :)
        così, se i piloti si rifiutassero di fare le seconde guide, le seconde guide sparirebbero.

  • Se la ferrari difende massa,un motivo ci sarà!!!però la ferrari non può permettersi di correre con un solo pilota…gia siamo sconfitti prima di cominciare!!!la ferrari deve già da subito dare una velocizzata allo sviluppo della monoposto per aiutare massa…perchè cosi non va da nessuna parte!!!

    • Se la ferrari difende massa…almeno a prima vista sembra cosi’…
      COme a prima vista raikkonen in rosso ha vinto un mondiale…ma era palese che la mclaren lo stava perdendo per ragioni “politiche”.
      Continuiamo a parlare per PAROLA presa…non per fatti accertati.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!