GP Malesia 2012: anteprima e orari del weekend

21 marzo 2012 00:06 Scritto da: Davide Reinato

Il Circus della Formula 1 non conosce sosta e questo weekend si sposta dall’Australia alla Malesia, dove domenica si correrà il secondo round del Mondiale 2012.  L’apertura di questa nuova stagione ha evidenziato come ci siano circa 6 squadre racchiuse in appena un secondo. Questo ha portato ad uno spettacolo in pista decisamente più interessante, ben diverso dallo scenario di strapotere Red Bull del 2011 che, a dirla tutta, aveva già annoiato i più.

Dopo la vittoria di Jenson Button a Melbourne, ci si aspetta una lotta serrata a Sepang tra la McLaren e la Red Bull, con Lotus, Mercedes e Ferrari a cercare di raccogliere ogni opportunità che potrebbe venire anche dalle condizioni meteo piuttosto particolari.

CIRCUITO – Un nastro d’asfalto di 5,543 chilometri, una sede stradale molto ampia e strutture d’avanguardia. Questo è il Sepang International Circuit, inaugurato nel 1999. Si tratta di uno degli impianti di nuova generazione usciti dalla matita di Herman Tilke. In gara sono previsti 56 giri, per un totale di 310 chilometri di gara.
La sfida malese è quella contro il caldo. I tecnici avranno già individuato delle aperture particolari sulle monoposto per far respirare meglio il motore, mentre i piloti sono già sul posto da qualche giorno per abituare il proprio fisico all’umidità asfissiante di Kuala Lumpur. Allenarsi in queste condizioni consente di acclimatarsi e adeguare il proprio metabolismo ai nuovi orari e ritmi malesi.

PNEUMATICI – Il caldo e il tipo di asfalto di Sepang ha indotto i tecnici della Pirelli a scegliere le mescole più dure della gamma PZERO: le Silver Hard come scelta Prime e le White Medium come Option. La pista non presenta molti dossi ed è caratterizzata da un’ampia varietà di curve che richiedono un carico aerodinamico medio. Simile a quello di Barcellona per caratteristiche tecniche, darà maggiori sollecitazioni agli pneumatici del lato sinistro che dovranno garantire alta trazione con temperature di esercizio che raggiungono picchi di 130 gradi e forza lateriali di 3G.

METEO – Sebbene l’asfalto in Malesia offre molto grip, la pioggia prevista per questo weekend potrebbe ripulire la pista ed offrire un tracciato “green” ad inizio di ogni sessione. Le previsioni meteo parlano di rovesci moderati che potrebbero condizionare l’andamento della corsa. Nonostante la pioggia, il forecast annuncia temperature di 32 gradi per la giornata delle qualifiche e 28 per la gara.

IL PROGRAMMA DEL WEEKEND – Le qualifiche del Gran Premio di Malesia saranno trasmesse in diretta TV su Rai 2, mentre la gara inizierà su Rai 1 e verrà poi spostata sul secondo canale durante la diretta. Tutte le sessioni di libere, qualifiche e gara saranno disponibili anche online con il nostro consueto live blogging.

Venerdì 23 Marzo
Libere 1: 03:00 – 4:30  |  Libere 2: 07:00 – 8:30

Sabato 24 Marzo
Libere 3: 06:00 – 07:00 |  Qualifiche: 09:00 – 10:00

Domenica 25 Marzo
Gara, GP Malesia: 10:00

(Gli orari si riferiscono all’Italia)

415 Commenti

  • hamilton ha detto di aver scelto un set up diverso da button e questo ha pregiudicato la sua gara.

  • RedFerrari96

    Devo ricordarmi del cambio d’ora..Non voglio perdermi la gara!!!
    Sono curioso di vedere le prestazioni di Massa, ora che hanno cambiato il telaio alla F2012 di Felipe..
    Forza Ferrari!! Dai Nando!!Dai Massa!!

  • WBrawnSchumy

    io voglio vedere il telaio di massa son troppo curioso

  • se piove vince button
    se è asciutto vince vettel
    se nevica vince massa

  • ferraristasempre

    @marco116d
    già, anche a me derapate non piace molto, e infatti mi è dispiaciuto ritrovare quello come link 😀 ma comunque, come puoi vedere nell’articolo l’intervista proviene teoricamente da una rivista tedesca. e in più, io l’avevo trovato su un altro sito ancora. questo per dire che non stavo parlando di una cosa che mi ero inventata :)
    comunque, dal mio post credo tu abbia potuto capire come mi pongo nei confronti di schumacher… quindi no, il senso di ciò che stavo dicendo non era una “critica ai capricci da primadonna”, ma che alla ferrari schumacher ha trovato un terreno fertile per il suo sogno, per usare i tuoi stessi termini. ha intravisto nella ferrari una squadra con cui era possibile lavorare con gli stessi obiettivi, diventando quella macchina da guerra che poi si è vista negli anni a venire.
    e ripeto che per me la gratitudine tra schumacher e ferrari è sacrosanta e reciproca. ma questo chiaramente non significa mica che schumacher senza ferrari non era nessuno, o che è diventato qualcuno solo in ferrari 😉 solo che erano due termini di un binomio perfetto.

    il discorso sul tifo, se non ti riferivi a me ok 😉
    e quoto quanto dici. oltre al fatto che la sconfitta fa parte dello sport, io penso sempre che la vittoria, quando arriva, è molto più dolce per i tifosi che sono sempre stati là 😉

  • Io metterei la sveglia solo per vedere massa scommetto che voi la pensiate come me…

  • gabriele72

    a parte gli scherzi,sarà dura per noi ferraristi seguire queste prime prove libere;oltre all’orario proibitivo,molto probabilmente vedremo una ferrari alla ricerca dl setup migliore,arrancare a centro classifica..

  • grande dilemma…puntare la sveglia o fare il dritto?

  • vettel:serve tempo per capire bene la macchina o ci stanno capendo poco o è una pretattica clamorosa

  • Ho visto delle fotografie della Ferrari a Sepang, hanno delle piccole modifiche e devo dire che gli assemblaggi di alcune parti della carrozzeria sono penosi spero siano solo parti temporanee in attesa degli aggiornamenti più consistenti.

  • Caribbean Black

    @marco116d

    Hola marco….

    Per quel che concerne le tue considerazioni sulla mia persona o sulla mia tipologia di utenza, che definisci in parole semplici, “apparentemente ipocrita” o apparentemente da “paraculo” sei libero di pensarla come credi, sia chiaro, ti dico solo 2 cose, una l’hai detta tu stesso….
    1) sei nuovo e non conosci a pieno la mia tipologia di utenza, per cui ogni giudizio è rimandato.
    2) sono 2 anni che sto qui, e posso dire che sono sicuramente l’utente piu popolare in quanto impesto le pagine del blog praticamente tutti i giorni, dalla prima volta che ho postato, ad oggi, salvo sporadiche assenze, pertanto, mantenere una certa coerenza per 2 anni, con un livello altissimo di presenze sui post da 2 anni a questa parte, senza far trasparire ipocrisie, o è da genio (il quale non mi ritengo) o è piu semplicemente che potrei essere piu coerente di quel che credi tu.

    Oltre a questo, mi sembra di aver esternato chiaramente sin dall’anno scorso che io tengo per la squadra e non per i piloti, considerando anche che non faccio mistero di preferire stilisticamente parlando il pilota caraibico a quello inglese.

    La storia del mio nickname è lunga ed in molti che stanno qui da anni come me, la conoscono bene, tu che esei nuovo potresti essere tratto in inganno come gia accaduto con altri utenti….non sto a raccontartela, ma è da precisare che non è nato il mio nickname per omaggiare Hamilton, quanto invece la musica che ascolto, proveniente dalla giamaica….il reggae per essere precisi.

    Concluso questo capitolo….ti dico che le boiate che hai scritto sull’incidente del 98 con coulthard coinvolto non corrispondono al vero, e credo siano frutto del fanatismo che provi vero schumacher.

    Tanto per precisare, quella manovra non fu volontaria, nè ci fu mai team radio per rallentare la poderosa corsa di schumacher a vantaggio di hakkinen….la faccenda della volontarietà, sta solo negli occhi, nella mente e nel cuore di chi non vuole proprio accettare che l’errore fucommesso in grandissima parte dallo stesso schumy, ed in parte minore da david coulthard.
    Forse la gara non te la ricordi, visto che ne parli così…..o forse te la ricordi, e come sopra, sei accecato dal fanatismo verso il tuo idolo, a tal punto da non riconoscere che l’errore primordiale fu proprio di schumacher.
    Ad ogni modo….le tue come le mie, son considerazioni personali opposte, tu ci vedi il marcio ed io l’errore umano di 2 piloti….
    C’è una differenza…tu infondi dati certi (assurdamente), ma di fatti concreti che attestano la tua convinzione non ce ne sono mai stati…per cui ne team radio inesistnti, ne volontarietà certa da parte del team d’argento, o di un pilota nello specifico.
    I posso darti anche la mia versione del fatto in questione, ma tanto non capiresti, e sinceramente ne ho gia parlato a lungo sia nel 2010 e sia nel 2011 quando ogni anno, alle porte del gp di SPA, riemerge la solita solfa.

    Risultato….ognuno ha la sua interpretazione, convinzione, certezza, o semplice idea….inutile discuterne, non se ne viene a capo.

    Questione spy story….stendo un piumone pietoso….mi son stancato di parlarne, e da come leggo, evidentemente non ti sei mai interessato abbastanza alla faccenda da poterne parlare come se sapessi di cosa stai parlando….per cui….STOP….

    Concludo dicendoti ancora una volta che, sono 2 anni che sto qui, ma sono quasi 20 anni che seguo la f1, ed i miei 2 concetti inerenti la carriera di schumy secondo i quali ritengo che:

    1) negli anni del cannibalismo rosso
    “non è esistita ferrari senza schumacher, nè e mai esistito schumacher senza la ferrari”
    ….così come…
    2) “Schumacher ha vinto piu di quel che meritasse realmente, ma meno di quel che avrebbe potuto”

    sono 2 concetti che mi porto dietro da sempre, ed ho le mie valutazioni, sensazioni, opinioni, convinzioni, che mi fanno portare avanti tale “TESI” tanto personale quanto la tua.

    ….un’ultimo appunto….mi piace lo stile

    “pane al pane, vino al vino”

    ne sono anch’io un portatore sano, il confronto con gli altri è una delle mie prerogative di vita, nonchè di stile nell’argomentare gli interventi in cui dissento o in cui condivido….

    ….purchè però, esso sia rispettoso nel rivolgersi agli altri….(ed è qui che ne sei venuto meno)

    Distinti saluti e Buona Giornata Caraibica….

    “Caribbean Black”

    • Sei molto modesto…

    • Ciao anche io sono da 2 anni che bazzico in questo forum,ma non è che mi sento più figo,ti posso dire che da 20 anni seguo la f1 e questo è un dato di fatto.Non ti sto criticando e ne tanto meno ti sto facendo i complimenti.il fatto di essere sempre presente ti fa onore ma non per questo devi sentirti il più saputello.Leggo con grande piacere che pure tu segui come me da tanti anni il circo,e mi meraviglio di quello che dici di Shummy.Ma come dici tu ognuno di noi è libero di pensare quello che vuole,e lo rispetto.Ma Shummy ha dato tanto alla Ferrari,ed è bene ricordarlo sempre.By spero di non averti ferito in alcun modo ,se cosi fosse stato ti chiedo scusa fin da adesso ,non era mia intenzione

      • Caribbean Black

        Assolutamente foxreturn….non era questo il concetto che volevo esprimere….per carità di Dio…non mi sento nessuno, puoi credermi in parola.
        Il fatto che ho sottolineato il fattore presenze era solo per evidenziare che il giudizio che mi è stato affibiato sulla mia tipologia di utenza, è prematuro ed inesatto.
        Marco ha detto che “gli son sembrato paraculo” motivando la sua ipotesi, ed io gli ho risposto che essendo lui uno nuovo, non conoscendo la mia utenza, si sbagliava, in quanto con la mia presenza hoampiamente dimostrato che tanto paraculo non sono, ma son schietto tanto quanto lui…tutto qui.
        Niente rancori Fox….anzi…grazie per la tua interpretazione….almeno mi hai messo alla luce, che potrebbe essere travisata, e proprio non vorrei accadesse questo….non è mia intenzione sotto ogni punto di vista.

  • gabriele72

    volevo ricordare che domenica entra l’ora legale.dunque tra sabato 24 e domenica 25,alle 2 di notte,va spostato l’orologio un ora avanti!quindi la gara verrà trasmessa su rai 1 alle 10,00(che col vecchio orario saranno ancora le 9)e poi la stessa gara verrà spostata su rai 2!
    per quel che riguarda le P1,anch’io le volevo saltare e passare direttamente alle P2,però la cosa di sapere che ci sono le vetture in pista non mi farà dormire,quindi tanto vale…

  • Caribbean Black

    @gravityV8….

    innanzitutto bellissimo avatar :)

    in secondo luogo grazie per le tue attente disamine, è sempre un enorme piacere leggerti 😀 probabilmente sarà che hai una fede che viaggia piu o meno sulle mie stesse frequenze…..
    …ad ogni modo però, trovo la tua analisi sulla gara malese dell’anno scorso di Luigino mio, errata o cmq incompleta.

    Te lo dico perchè proprio l’anno scorso ne parlai privatamente con un mio comapgno di squadra argentato su facebook e venimmo a capo della questione…..se trovo la conversazione la copio e la incollo :)

    Cmq sia, ti posso dire anticipatamente che il problema di lewis in quella gara, fu proprio una pessima gestione delle gomme nella qualifica.
    Infatti, un dei 3 treni di morbide a disposizione venne letteralmente squartato da lewis nella ricerca del miglior tempo in q3.
    Quel treno venne scartato, facendo in modo che lui non potesse beneficiarne in gara, rimanendo quindi con 2 treni di morbide e 3 di dure, 2 dei quali se non ricordo male, vebbero usati per un run ciascuno nella q1 e nella q2.
    Per cui, 2 treni di dure usati per un run ciascuno, ed uno nuovo di zecca, + 3 treni di morbide, di cui, uno compromesso, uno utilizzato per uno dei 2 run di q3 ed uno nuovo di zecca.

    Ad ogni modo se trovo i dati che avevo analizzato, te li mando ben volentieri, ricordandoti che l’anno scorso lewis soffrì prprio un’alto degrado delle gomme causa la sua guida troppo aggressiva. 😀

    • Ti ringrazio Caribbean, beh si la passione e la fede per questo sport credo sia pressochè pari all’infinito. :)

      Si, ricordo la qualifica di Sepang del 2011, dove Lewis rovinò il treno di gomme soft nella Q3.
      L’altro giorno mi sono rivisto la gara dell’anno scorso e, fino al terzo stint, Lewis andava spedito senza alcun problema di degrado. Anzi, come detto nel precedente post, il suo passo gara era incredibilmente ottimo, superiore a quello di Button e alla pari (sommariamente) a quello di Vettel. Quindi (aldilà della qualifica), nonostante le condizioni d’asfalto non fossero favorevoli, in gara Lewis stava comunque gestendo le gomme in maniera egregia, considerando la sua guida aggressiva per l’appunto.
      Si era fermato nei primi due cambi gomme praticamente negli stessi giri o quasi dei due avversari diretti (Vettel e Button) e il suo passo gara rimaneva invariato sino al giro finale di ogni stint. 😉

      Non sono molto d’accordo sul fatto che Lewis sin dall’inizio abbia avuto problemi di degrado in Malesia l’anno scorso, o per meglio dire, il suo passo gara è totalmente cambiato solo ed esclusivamente dopo la terza sosta. Nel terzo stint (con gomme dure) il degrado era pressochè controllato. Riusciva a tenere il passo di Vettel (aveva un distacco dai 4 ai 7 secondi) e riusciva a tenere Button dietro, nonostante questi due, a differenza di Lewis, montassero gomme soft. 😉
      Solo dopo la terza sosta effettivamente c’è stato un calo vertiginoso di passo gara, fino a tal punto da perdere da Button un secondo al giro!

      Probabilmente nel terzo stint ha usato gomme dure nuove, mentre nel quarto stint (terzo cambio gomme) ha girato con gomme dure usate… ma a questo punto mi chiedo: possibile che un treno di gomme dure, usato per qualche giro nella Q1 o nella Q2, può essersi deteriorato a tal punto da rallentare il passo gara di Lewis di un secondo rispetto allo stesso tipo di mescola dura con cui ha girato particolarmente bene nello stint precedente?
      Non ricordo quanti giri abbia fatto Lewis con le dure nella Q1 e Q2, ma potrebbero essere stati? Al massimo quattro complessivi. 😉

      • Caribbean Black

        (non trovo piu la conversazione e nemmeno la lista dei tempi :( )

        ….cmq sia, si…ti seguo e bene o male mi ricordo che andò così come nella tua analisi….anche se la gara non ce l’ho….magari me la scarico con il mulo, e me la vedo, così rimembro.

        Ad ogni modo….La gara di lewis si svolse pressappoco così:
        1° stint – partenza/1° cambio gomme: monta SOFT TYRES
        2° stint – 1° cambio gomme/2° cambio gomme: monta SOFT TYRES
        3° stint – 2° cambio gomme/3° cambio gomme: monta HARD TYRES
        …. è qui che se non ricordo male c’è la prima anomalia….perchè non potendo utilizzare il 3° set di gomme SOFT, ha dovuto forzatamente montare le HARD a differenza degli altri….questo set di gomme dure era performante, ma cmq era un set di dure a differenza egli altri che montavano le SOFT. Oltre ad essere meno performanti rispetto alle SOFT, le HARD di hamilton ebbero un decadimento identico a quello delle SOFT, e siccome tale decadimento non era previsto, hamilton è costretto a rimanere in pista cercando di rispettare la strategia prefissata.
        Al giro 45 alonso lo tampona, e qualche giro dopo è costrtto a rientrare, per montare il secondo treno di HARD che si rivela non performante come il precedente.

        Se non erro andò così….ad ogni modo…il concetto di base è che cmq hamilton soffre un alto degrado per via del suo stile di guida, e su questo tracciato, non è un gran bene.

        Dal canto mio, mi auguro che non vada come penso….e cmq, come ben sai, se non dovesse mantenere il passo….mi auguro vivamente che il battistrada lo faccia Jenson :)

      • Caribbean Black

        …ah gia….dimenticavo….

        Ti domandavi come fosse possibile che un treno di gomme dure usato per un singolo run, possa essersi degradato a tal punto….

        Semplicissimo :) Hamilton in uno dei 2 run, non ricordo quela, se quello della q1 o della q2, arrivò lungo in frenata, rovinandolo, anche se non irreparabilmente come accadde con quello di SOFT che nn potè utilizzare per la gara.

      • Caro compagno argentato, ricordi benissimo la gara, fino però a poco prima del contatto con Alonso. 😉
        In sintesi:
        1º stint: gomme soft – Appena si libera di Heidfeld, il passo gara è simile a quello di Vettel.
        2º stint: gomme soft (probabilmente nuove) – il passo gara è migliore rispetto a Vettel, difatti gli arriva a circa 3 secondi di distacco.
        3º stint: gomme hard (forse nuove) – il passo gara non era affatto male. Con questo treno di gomme andava molto bene. Si trovava dietro Vettel e davanti a Button.
        4º stint: gomme hard (sicuramente usate, o con problemi) – il passo di Lewis cambia totalmente. Non quadrava più niente, incomincia a perdere un secondo al giro da Button sin dal primo giro dopo il pit-stop. Alonso pertanto si avvicina tantissimo a Lewis ed avviene il famigerato contatto. Dopo che perdeva vistosamente anche su Webber e Hedfield (che lo aveva passato), fu costretto ad andare nuovamente ai box, mi pare di ricordare a 4 giri dalla fine, per montare un ulteriore set di gomme hard.

        Eh si, l’unica spiegazione plausibile a quanto accaduto nel quarto stint è una probabile usura come ricordi tu di un treno di gomme dure in qualifica. Aldilà di questo però nel complesso Lewis in Malesia non ha sofferto poi così tanto l’usura degli pneumatici, nonostante l’asfalto sia quanto di più abrasivo esista in F1. Con gomme soft il passo era stupendo, eppure la vettura era pesante e carica di benzina. Considerando che Lewis lascia scivolare l’auto, avrebbe dovuto soffrire proprio con le soft ad inizio gara, ed invece è stato quel secondo treno di gomme dure a cambiare totalmente l’esito della gara. C’è solo da vedere se quest’anno riuscirà a gestire le gomme in qualifica in ottica gara, perché con gomme fresche se le condizioni rimangono simili a quelle dell’anno scorso, ci sono molte probabilità che ne esca un’ottima gara da parte sua. 😉

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!