Alonso non si aspetta miracoli per Sepang

22 marzo 2012 11:23 Scritto da: Davide Reinato

La Ferrari deve rimanere calma e concentrata per uscire dal tunnel. Questo è il pensiero di Fernando Alonso espresso durante la consueta conferenza stampa del giovedì.

Il team di Maranello è chiaramente in difficoltà e lo spagnolo non può fare altro che ammetterlo, ma insiste sul fatto che non c’è altra soluzione se non quella di continuare a lavorare per colmare il gap dalle altre squadre. “Questa è la F1. Non è un momento facile, abbiamo bisogno di lavorare giorno e netto per raggiungere la normalità. Siamo un po’ indietro, ma noi restiamo calmi. C’è grande determinazione nella squadra, tutti si fidano l’uno dell’altro, restiamo uniti e speriamo che arriverà anche il nostro tempo per vincere”, ha ammesso Fernando.

Stravolgere la vettura era un rischio che, al momento, non ha pagato: “Non siamo nella situazione in cui avremmo voluto essere ad inizio mondiale. Ma dopo 11 anni di Formula 1, capisci quando è lungo il campionato e di cosa hai bisogno quando hai la macchina migliore, quando non ce l’hai devi limitarti a fare punti. In queste prossime gare dobbiamo raccogliere quanti più punti possibile e se a breve termine potremmo puntare al podio e vincere delle gare, allora riusciremo anche a colmare il gap. Se non ci riusciremo, evidentemente non abbiamo fatto un lavoro sufficiente”.

La Malesia sarà un’altra gara in cui ci sarà da soffrire. La F2012 non avrà particolari novità tecniche di rilievo, dunque è normale non aspettarsi grandi stravolgimenti nelle prestazioni: “Aspettiamo e vediamo, non abbiamo la sfera di crisallo per vedere le posizioni. Dobbiamo vedere quanto siamo competitivi a Sepang, ma non ci aspettiamo miracoli. Credo che  in Australia non ci aspettavamo di finire quinti, lì davanti c’era un sacco di gente più veloce di noi uscita per circostanze diverse. Se domenica piove o c’è una corsa folle, possiamo anche finire davanti”.

37 Commenti

  • Personalmente ho deciso di non stressarmi piu di tanto per le prestazioni della Ferrari, in questo mondiale ci sono almeno 2 scuderie e 3 piloti in lotta per il titolo e un redivivo schumacher , si prospetta un mondiale avvincente e voglio godermelo da appassionato visto che non posso farlo da tifoso, sono sicuro che prima o poi tornerà il momento in cui potremo gioire per le vittorie della mitica rossa! ……. Speriamo prima che poi peró!!!!!

  • Frank Pitonetti

    @Amedeo scrive:
    ho l’impressione che tra di noi ci siano alcuni che hanno tifato per la ferrari solo nei momenti vincenti. tifare per la ferrari veramente non è da tutti. la ferrari è un’icona che va la di là dei risultati di due o più anni.
    io ho tifato pure nel 92 e in quegli anni bui si sono creati i presupposti per la gioia degli anni 2000…
    anch’io mi sono in…..to quando ho visto i risultati dei tests e della prima gara..e anch’io spero che se l’anno continuerà così massa , domenicali e tombazis se ne vadano.
    però il mio sostegno alla squadra per quel che conta non mancherà mai.
    se abbiamo uan macchina per arrivare quinti o decimi, tifiamo per arrivare quinti o decimi…consapevoli che prima o poi rivinceremo e che una vittoria ferrari ne vale 20 della mclaren e 100 della red bull!
    mi permetto di dare un consiglio: se tifate veramente ferrari, basta con le critiche quotidiane.
    soffrite e aspettate..come già fatto in passato…

    ———————————————-

    Ciao Amedeo, io non condivido questo tuo pensiero e te lo spiego.
    In un Blog così come in un forum si possono criticare in modo legittimo e possibilmente non in cattiva fede le scelte di una squadra, o di un pilota. In un qualsivoglia Forum/blog è lecito e corretto poter esprimere le proprie opinioni anche o spesso in controtendenza, d’altronde tali sistemi nascono per questo, per esternare e condividere le proprie emozioni o pareri, sarebbe assurdo ed anti democratico il contrario.
    Non si misura il tifo di una persona attraverso la critica. Puoi condividere o meno un pensiero e se non ti sta bene quest’ultimo, provi ad esternare il tuo senza mai mettere in dubbio il tifo della persona, io lo trovo abbastanza squallido.

    Che senso ha descrivere ciò che in questo momento non ci rende felici in senso positivo? A che scopo?.
    Io posso criticare la Ferrari per cercare di capire ciò che non funziona ma al tempo stesso tifarla la domenica…, stando al suo fianco. Non vedo perchè una cosa dovrebbe precludere l’altra.
    Criticare in buona fede, fa parte del gioco e certamente non preclude la passione.

    Si può certamente discutere la critica fin troppo stucchevole di John che può diventare ripetitiva, ma ritengo inopportuno generalizzare la cosa.
    La critica fa parte di tutti gli sport e bisogna accettarla se fatta(e lo ripeto ancora una volta) in buona fede.

    Nessuno si deve professare più tifoso dell’altro, non ci sono le condizioni necessarie per farlo e non credo tu abbia elementi convincenti.
    Controbatti se non ti trovi in linea con il pensiero altrui, ma non imputare al prossimo la veridicità del tifo..

    • gran bel post..pollice verde! :)

    • quoto! però ci sono delle cose che sono piuttosto fastidiose, o almeno io le percepisco così:
      1. offendere persone e il loro lavoro
      2. criticare senza un minimo di cognizione di causa
      3. la totale mancanza di fiducia in una squadra appena rinnovata e da rodare così come l’ambiziosa f2012
      4. avere la presunzione di sapere quali o chi sono i problemi e di avere la soluzione in tasca
      5. la totale mancanza di comprensione di ciò che un nuovo progetto comporta sopratutto con questo regolamento senza test e con le ore di galleria e cfd contate
      6. il disfattismo preventivo
      7. esprimere giudizi piuttosto duri senza documentarsi
      8. considerare una condanna per la Ferrari quella della vittoria
      9. non rispettare gli avversari(al di là di qualche sfottò amichevole che ci può stare, fa parte del gioco)
      10. giudicare, giudicare e sputare sentenze senza nemmeno sforzarsi di capire cosa stà dietro a certe situazioni.

      Qui siamo tutti ignoranti in materia,a cominciare da me, e l’ unica cosa che possiamo fare è sfamare la nostra curiosità se vogliamo essere costruttivi e un minimo pertinenti in ciò che scriviamo tenendoci sempre il beneficio del dubbio e la voglia di confrontarci con opinioni diverse.

      Condivido il tuo pensiero sulla democrazia che ci deve essere nel potersi esprimere, ma non c’è democrazia quando non c’è civiltà e non è nemmeno bello partecipare alla discussione in questo caso.

      Io sono Ferrarista fino al midollo e ovviamente non sono contento dalla situazione attuale, però mi rendo anche conto che il lavoro che si stà facendo a Maranello è quantitativamente stratosferico, qualitativamente non ancora, ma la squadra è nuova, il progetto è nuovo e il regolamento castrante. Ci vuole pazienza, se in questo momento il quinto posto è il massimo che si riesce a fare sarò soddisfatto quando lo si raggiunge.Preferisco una squadra che perde dando il massimo che una che non ci prova nemmeno!
      Perdonate lo sfogo..

  • Credo che ci sia da impostare un anno di tifo anni ’90.Quando leggo una dichiarazione così: “Se domenica piove o c’è una corsa folle, possiamo anche finire davanti” mi rassegno, penso ad Alesi e mi proietto nel ’95!

  • John, mi riprometto sempre di non darti retta ma non ce la faccio sempre: sec te perché Alonso invece di fare come te (e forse ne avrebbe un tantino più diritto di te) cerca di smorzare i toni? Sec te è gay e innamorato di Tombazis???

  • bah, gap di 1.2 sec in qualifica…..un po meno in gara…
    lacrime amare….
    Vi ricordate quando un tempo tutti montavano il 10 cilindri e la ferrari il 12? che tempi… (e li dicevano che per far erogare tutta la potenza del v12 servivano rettilinei + lunghi!! sigh…)

  • nandoforever

    Mamma mia..siamo messi male male..nonostante tutto io sarò incollato alla tv sia sabato che domenica con la speranza che san fernando faccia il miracolo..

  • Quoto in pieno Amedeo! Purtroppo ci siamo abituati troppo bene con le vittorie del periodo di schumy e adesso è dura aspettare di tornare vincenti, ma alla fine non si puó sempre vincere altrimenti gli altri che ci starebbero a fare?

  • ho l’impressione che tra di noi ci siano alcuni che hanno tifato per la ferrari solo nei momenti vincenti. tifare per la ferrari veramente non è da tutti. la ferrari è un’icona che va la di là dei risultati di due o più anni.
    io ho tifato pure nel 92 e in quegli anni bui si sono creati i presupposti per la gioia degli anni 2000…
    anch’io mi sono in…..to quando ho visto i risultati dei tests e della prima gara..e anch’io spero che se l’anno continuerà così massa , domenicali e tombazis se ne vadano.
    però il mio sostegno alla squadra per quel che conta non mancherà mai.
    se abbiamo uan macchina per arrivare quinti o decimi, tifiamo per arrivare quinti o decimi…consapevoli che prima o poi rivinceremo e che una vittoria ferrari ne vale 20 della mclaren e 100 della red bull!
    mi permetto di dare un consiglio: se tifate veramente ferrari, basta con le critiche quotidiane.
    soffrite e aspettate..come già fatto in passato…

  • Myriam F2013

    Sapevamo benissimo che in Malesia ci sarà da soffrire e Alonso ce lo conferma. Comunque sono abbastanza d’accordo con l’articolo. La McLaren non ha combinato un granchè negli ultimi 10 anni, la Formula 1 è ipercompetitiva e va a cicli. Non si può vincere sempre, poi se parti da una macchina nuova è tutto più difficile.
    Purtroppo la Ferrari è condannata a vincere o per lo meno ad essere all’altezza degli avversari. Di certo se dalla Spagna in poi la Rossa non colma il gap, credo che qualcuno del reparto tecnico debba saltare.
    In ogni caso preferisco gli avvicendaemnti soft e “mirati” al taglio indiscriminato delle teste.

  • non so se la foto si riferisce alla conferenza stampa ma mi sembra che adesso scoppia a piangere

  • a detto e se a breve termine potremmo puntare al podio e vincere delle gare, allora riusciremo anche a colmare il gap. Se non ci riusciremo, evidentemente non abbiamo fatto un lavoro sufficiente”.

  • Alonso potrebbe tranqullamente nn lasciare piu dichiarazioni basta prendere quelle degli ultimi 3 anni e fare copia incolla….. poi tutti si fidano di tutti a tombazis nn farei preparare manco il cafe va a finire che sbaglia e avvelena tutto il team… chisa per quanto dovremmo sopportare panzone bupntempone…..

  • purtroppo questa è la situazione speriamo trovino un buon setup e chiediamo a san nando di metterci del suo

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!