Barrichello: “Massa deve imparare a rilassarsi”

Fresco dell’ottavo posto conquistato a Barber nella sua seconda uscita in Indycar, Rubens Barrichello ha concesso una intervista esclusiva al sito brasiliano Globoesporte.com, parlando anche del suo connazionale Felipe Massa.

L’opinione di Rubinho è chiara: se Massa vorrà tornare al meglio, dovrà imparare a rilassarsi e riscoprire i lati positivi di essere un pilota professionista. Il problema di Massa è tutto nella sua testa: “Non è un problema di velocità – ammette Barrichello – è qualcosa che deve risolvere dentro di lui. Deve chiudere gli occhi, divertirsi e ricordare che sta facendo ciò che gli piace fare: correre”.

Rubens racconta che questo è stato il segreto della sua longevità: “Tutte le volte in cui mi son operso un po’, cercavo di ricordare a me stesso che quello che facevo era ciò che mi piaceva di più. E come pilota dovevo rilassarmi e poi pensare a migliorare. E’ solamente un momento, la Formula 1 fa parte del ciclo della vita”.

Tuttavia, Barrichello ha ammesso che Felipe non è agevolato avendo un pilota imgombrante come Alonso in squadra: “Certo ce la Ferrari ha attenzioni particolari per Alonso, perché è uno dei migliori, se non il migliore, in F1. Così, Felipe ha un ostacolo davvero difficile da superare”.

21 Commenti

  1. Massa era un pilota veloce…dall’agosto 2009 è diventato un pilota normale, da luglio 2010 si è estinto!
    Questi sono i fatti.
    Le speranze di riaverlo come prima sono nulle.
    La Ferrari lo tiene per bonta d’animo e riconoscenza per averli aiutati nel 2007, averci provato nel 2008, per l’incidente del 2009, per gli ordini di scuderia del 2010, e sopratutto perchè ad Alonso un compagno così fa proprio comodo.

  2. capita a tutti di avere alti e bassi, momenti in cui il lavoro che fai non ti soddisfa, non ti piace anche piu e pensi che non sia il tuo mestiere, ma sono momenti. Bisogna ritrovare la voglia e la gioia del fare cio che si ama. Solo così si lavora bene

Lascia un commento