Mercedes, Brawn: “L’obiettivo è migliorare la gestione delle gomme”

6 aprile 2012 00:18 Scritto da: Davide Reinato

Doveva essere la grande sorpresa d’inizio stagione, invece si è ritrovata con un solo punto in classifica costruttori e due gare difficili da interpretare. La Mercedes non può certo considerarsi felice di questo avvio del mondiale 2012: la W03 è molto veloce, ma distrugge letteralmente gli pneumatici, andando a compromettere quanto di buono ha costruito in qualifica.

In questa settimane di stop dell’attività in pista, si è lavorato molto a Brackley per analizzare i problemi di alto degrado riscontrato nelle prime due gare dell’anno. Tuttavia, il team principal dela Mercedes spera che gran parte dei problemi siano arginati già nella prossima gara in Cina: “Speriamo che il weekend si rivelerà più facile rispetto ai primi due, in cui i nostri risultati non sono stati all’altezza delle aspettative”, ha commentato Ross Brawn. “In qualifica Michael ha raggiunto in entrambe le occasioni la seconda fila a mezzo secondo dalla pole, mentre in gara la nostra velocità non si è mai convertita in prestazione. Abbiamo raccolto dati interessati che ci consentono di capire come possiamo migliorare, a Shanghai cerceremo una risposta riguardo i nostri progressi”.

Brawn è però realista e non si aspetta immediatamente il salto di qualità. Alla base dei miglioramenti, infatti, c’è un fine lavoro di messa a punto che potrebbe richiedere più tempo del previsto. E per chi è rimasto deluso, Brawn aggiunge: “Non abbiamo avuto ancora un fine settimana pulito in cui è possibile giudicarci, anche se devo ammettere che le auto dovrebbero essere in grado di stare davanti in tutte le condizioni. Comunque mi piacerebbe avere un paio di gare normali, con condizioni costanti, in modo da vedere come siamo messi veramente. Tutti dobbiamo ancora abituarci alla nuova gamma delle gomme Pirelli”.

Il Team Principal della Mercedes sembra però non aver perso la speranza. Il potenziale della W03 potrebbe riservare belle sorprese durante la stagione: “Dobbiamo concentrarci sul fattore gomme e migliorarle. La nostra velocità in qualifica fa capire che le prestazioni ci sono, perché non si potrebbe fare un buon tempo sul giro se mancasse carico, potenza e un buon telaio. Dobbiamo migliorare le prestazioni per la gara, l’uso giusto degli pneumatici è fondamentale per avere successo”.

9 Commenti

  • finché non vedrò una gara “normale” di schumi non mi sbilancerò sull’entità del degrado gomme Mercedes.. sicuramente c’é, ma non sono sicuro che sia così grave

  • Anche se mi aspettavo qualcosa di diverso, ho notato, con piacere che la Mercedes ha reagito alle due stagioni precedenti mettendo molto spesso nelle prime posizioni in griglia di partenza le sue monoposto, malgrado ciò questo favorisce, se vogliamo essere un pò crudeli, anche la Ferrari di Alonso perchè avendo le Mercedes avanti che fanno un pò da tappo quando iniziano ad avere il degrado degli pneumatici, accorciano il gap con le vetture e quindi c’è più possibilità di sorpassare e magari anche vincere, non dimentichiamoci che la mercedes ci ha anche aiutato a Monza l’anno scorso quando Schumacher scenò un duello a viso duro con un rampante Hamilton che voleva riaguantarsi la posizione, tutti quei decimi persi permisero ad Alonso, il matador rosso, di salire sul terzo gradino del podio in Italia!
    La Mercedes pilotata da Schumacher e Rosberg sicuramente reagirà e magari l’anno prossimo vincerà di nuovo il KAYSER TEDESCO il titolo piloti!

  • Ma secondo me sono messi peggio della Ferrari, non credo sia facile trovare il bandolo della matassa, considerando anche che gia’ l’anno scorso avevano lo stesso identico problema. Mi pare sia piu’ facile essere aggressivi con le gomme ma non viceversa.

  • perchè non hanno fatto fare il disegno delle sospensioni a costa, così almeno le gomme non si consumavano presto!

  • Per me hanno migliorato in termini di prestazione secca, anche telaistica ed aerodinamica, visto che in Malesia Schumacher è andato forte (in qualifica) anche in settore guidati.
    Viceversa hanno ancora il problema del degrado delle gomme (enorme) e, anche se se ne parla meno, quello del passo gara con serbatoio “semipieno”. A metà gara, con gomme non più nuove, in Malesia le Mercedes subivano sorpassi imbarazzanti, poi hanno ricominciato a marciare decentemente verso fine gara.
    Mi pare che abbiano un bel po’ di lavoro da fare…

  • no sarà facile risolvere un problema che si portano dietro da 1 anno e mezzo

  • in qualifica sono aiutati dell’f-duct anteriore che qualche decimo lo regala, in gara hanno i soliti limiti non vedo per loro una soluzione a breve, come per la ferrari bisogna aspettare il gp di spagna per capire se hanno qualche speranza, a differenza della ferrari il loro ritardo in classifica e’ gia’ preoccupante e questo e’ male

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!