E’ pioggia di proteste a Shanghai, duro lavoro per la FIA

12 aprile 2012 12:41 Scritto da: Davide Reinato

Adesso si fa sul serio. La Lotus ha rotto gli indugi ed ha avanzato una protesta formale contro l’ala posteriore della Mercedes. Nonostante la delegazione tecnica della FIA abbia approvato la soluzione della W03 già in Australia e Malesia, i team rivali continuano a chiedere di far luce sulla questione.  Il fine settimana del GP di Cina si prospetta molto movimentato, dunque, anche fuori dalla pista. La Lotus ha avanzato la protesta invocando l’articolo 3.15 del regolamento tecnico.

Charlie Whiting e i suoi uomini saranno chiamati a prendere una decisione ufficiale sul sistema F-Duct della Mercedes, ma non solo su quello. Infatti, l’attenzione è puntata anche sugli scarichi soffianti. Ross Brawn, team principal della Mercedes, ha ammesso di essere pronto a reclamare contro le squadre che sparano ancora – seppur solo in parte – i gas di scarico verso il diffusore. Il manager del team di Brackley non ha gradito l’azione legale contro la sua squadra e la guerra a colpi di carta bollata è già partita: McLaren, Red Bull e Sauber sono nel mirino.

In tutto questo marasma, anche la HRT ha avanzato una protesta formale contro la Caterham. La squadra di Tony Fernandes è stata accusata di usare materiale aerodinamico della Force India, eludendo le regole che impongono ad ogni costruttore di avere la proprietà intellettuale dei propri progetti.

22 Commenti

  • Bastava che il regolamento indicasse che gli scarichi dovevano essere a filo con la parte posteriore dell’alettone posteriore. Più o meno per dire come una vettura di serie.
    Ecco eliminate tutte ste discussioni e proteste sui soffiaggi. Esteticamente forse erano brutte con sti scarichi lunghi… ma non che sia bello anche il muso di queste macchine…

  • Mi chiedo dove sia la F1 in tutto questo.

  • siamo punto e a capo che
    disastro

  • WBrawnSchumy

    protestano perchè non ci riusciranno a copiarlo .. è difficile da riproporre perchè la mercdes cè l’ha integrato dalla nascita.. e cmq non è questa soluzione a far volare la AMG in qualifica.. e tutta la vettura che nel giro secco con poca benzina e aerodinamicamente quasi perfetta

  • questa è una f1 ridicola…alla terza gara ancora non si sa se l f-duct della mercedes e regolare,non si sa se gli scarichi di red bull,sauber e maclaren sono regolari…ma io dico…ci vuole tanto a decidere definitivamente prima dell inizio del campionato ??

    • Si concordo, ci vuole chiarezza !
      Infatti molti affermano che in europa il sistema Sauber e RBR dovrebbe essere vietato e la stessa Ferrari si troverebbe in difficolta’ perche’ ne stava appunto realizzando uno simile. Per il resto non riesco a capire come gli scarichi Ferrari, RBR, MClaren e Sauber siano regolari. Il regolamento è abbastanza chiaro gli scarichi devono essere cilindrici devono fuori uscire dalla carrozzeria per almeno 10 CM non mi pare che i team abbiano rispettato il regolamento. L’idea era quella di avere degli scarichi in stile con gli anni passati prima di quelli RBR con la limitazione della loro posizione.
      Chi piu’ chi meno ha affogato gli scarichi nella carrozzeria anche se la Ferrari ha un uscita perfettamente tronca e a vista.

      • ..ciao zio ture,
        se non ho capito male l’inghippo sta proprio nella trascrizione del regolamento.
        Ovvero, non ce scritto:
        “gli scarichi devono fuoriuscire nella parte finale di 10 cm. dalla carozzeria” ,
        ma bensì
        “gli scarichi devono essere VISIBILI nella parte terminale per 10 cm.”
        E bastata questa imprecisazione, per far si che molti proggettisti,
        presentassero vetture con scarichi visibili per i famosi 10 cm. ,
        a condizioni di mettersi alle spalle delle monoposto,
        come nel caso di McLaren e Ferrari.
        Come si suol dire “fatta la legge trovato l’inganno”..

      • Il problema è che tutto sembra il contrario di tutto. Su alcuni siti di tecnica si discute sulla legalita’ Sauber e che da indiscrezioni la FIA potrebbe cambiare regolamento da un momento all’altro, magari in europa su pressione Mercedes. Magari gli scarichi cosi’ sono regolari, ma la FIA potrebbe cambiare da un momento all’altro opinione, come al solito due pesi e due misure, un esempio lampante la porcata del sistema F-duct passivo ed il correttore d’assetto. Non metto in dubbio che il regolamento lascia aperto delle interpretazioni e proprio per questo pero’ che la fia a suo insindacabile giudizio puo’ bocciare delle soluzioni che sono solo contro lo spirito del regolamento e invece promuoverne altre che interpretano il regolamento.

    • In fin dei conti la vettura che ha rispettato il regolamento alla lettera è proprio la Lotus… ! chi sa’ se anche loro avessero presentato scarichi affogati e F-duct dove sarebbero adesso.

      • Ci hanno messo un anno a preparare il loro correttore d’assetto (ho letto ch’era uma meraviglia di tecnica) tanto ch’alla nascita è stato copiato dalla Ferrari, peccato ch’è stato vietato. Vuoi che non l’abbiamo mascherato con qualch’altro trucco negli ammortizzatori!?

    • ferraristasempre

      quoto ronny… è per quello che non capisco, prima dell’australia whiting non aveva detto che tutti gli scarichi erano regolari? il dubbio era rimasto sulle mappature dei renault, ma con il software nuovo il problema era stato accantonato, no?

  • ferraristasempre

    io non ho capito perché mclaren e sauber…

    • La Lotus ha fatto bene a protestare, d’altra parte a loro hanno vietato il correttore d’assetto perche’ si attivava in frenata. Alla luce quindi del divieto del correttore d’assetto diventa logico vietare questo sistema. Per quanto riguarda Mclaren e Sauber Brawn afferma che il sistema che adottano sarebbe irregolare perche’ sfruttano sfruttano ruota a fondo per convogliare i gas di scarico verso il fondo creando l’effetto minigonna

      www . omnicorse. it/img/articoli/evidenza/16710_il-geniale-soffiaggio-della-sauber-fa-discutere.jpg

      Sinceramente non ci vedo niente di irregolare, fra le altre cose non mi pare che Brawn e la AMG Mercedes citino qualche articolo del regolamento, invece penso che cercano di arrampicarsi sugli specchi. Anche se è nato qualche sospetto per cio’ che riguarda la particolare incavatura che hanno gli scarichi MClaren Sauber e anche quello della RBR. Quella particolare incavatura potrebbe considerarsi come una mera continuazione dello scarico che deve essere cilindrico e deve essere visibile, in questo caso ad esempio la scarico FErrari pur essendo nascosto avrebbe comunque un uscita frontale ben visibile di tutto il cilindro mentre quello Mclaren RBR e Sauber No perche’ coperto dalla incavatura bassa.

  • Siamo alle solite, finchè i regolamenti non saranno semplici e chiari e sopratutto con poche regole facili da far rispettare e tutto il resto lasciato libero, si andrà sempre avanti di ricorsi, furbate che riescono ad aggirare legalmente lo spirito del regolamento ecc ecc.
    Alla Lotus sono convinti che il sistema della Mercedes sia irregolare? E’ giusto che facciano ricorso, d’altra parte ci sono in ballo un sacco di soldi, è chiaro che se una scuderia si sente penalizzata dalle eventuali furbate degli avversari cercherà di farle vietare……
    L’unico modo per riportare la F1 ad essere uno sport giocato in pista e non sulla carta è un regolamento con pochi punti fermi e sopratutto chiari, solo così nessuno potrà trovare gabole per avvantaggiarsi scorrettamente…..

  • basta ste proteste … se no eliminiamo gli ingegneri appaltiamo telaio e motore … come in indy car … e facciamo i monomarca .. magari mettiamo su dei bei 8 cilindri a carburatore … e facciamo i trenini … i sorpassi li decide la centralina in modo casuale … e via …

    I motori non si possono toccare, le gomme sono standard, la benzina e quella … l’elettronica pure … quindi ? .. quindi e’ una lotta di musetti scarichi e alettoni .. che altro rimane .. prima del monomarca ?

    • Diciamo che in realtà è il clima di protesta che annoia. Tutto comprensibile: ormai spenderanno milioni per una cera da dare sulle fiancate e quella per il fondo ( una scorrevole e una che crea turbolenze ), studieranno la torsione dei materiali in modo che in curva i radiatori pesino un po’ sulle fiancate deformandole, conti secondo me inimmaginabili per guadagnare 3 decimi al giro ed essere davanti. Hanno un costo e se un fenomeno raggira il regolamento penso che gli girino parecchio i..a chiunque. Li capisco, ma dove c’è soldo speso c’è anche tanto maggiore accanimento per difenderlo.

      • Prima di scatenare il putiferio, la cera e i radiatori sono pensieri miei e principalmente fantasie ma non mi stupirei se ci avvicinassimo alla realtà delle cose.

  • Sempre più caos, grazie alle incompetenze fia (o sono fatte apposta)

  • che rottura di scatole alla fine si parlerà più di queste cose che della gara grazie anche alla fia che non fa regolamenti chiari

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!