Domenicali: “Reagire! I nostri tecnici non si sono rinc…”

16 aprile 2012 13:56 Scritto da: Antonino Rendina

Parla con i suoi toni pacati ma il messaggio è chiaro. Anche Stefano Domenicali, il team principal che ama usare con i suoi uomini più la carota che il bastone, sembra stia perdendo un po’ di pazienza.

“Avevamo la possibilità di finire nei primi cinque, ma la mancanza di velocità di punta della macchina ha impedito a Fernando di sfruttare al meglio la strategia”.

Una strategia forse sbagliata? “Non credo che l’errore siano state le tre soste effettuate, come in tanti sostengono. Più che altro è il traffico che ci ha danneggiato, con quel trenino di monoposto dal quale non siamo stati capaci di uscire”.

Colpa di una vettura che a pista libera può mantenere anche un passo dignitoso ma che ha bisogno di più trazione in uscita curva e soprattutto spunto sul dritto per superare in pista gli avversari.

Lo ha detto ieri Fernando Alonso, per la prima volta apparso realmente accigliato: “Così non va, siamo finiti dietro a Lotus e Williams quando potevamo arrivare sesti, non avevo velocità”.

Rincara la dose, nel day after, Domenicali: “Il campionato è molto livellato ma noi a pista asciutta non siamo mai stati lì davanti con gli altri. Questo è un dato di fatto. Bisogna lavorare, e tanto, per dare ai nostri piloti una vettura all’altezza“.

Dai nostri tecnici mi aspetto una reazione rapida, pronta e decisa, ora che in classifica sono ancora tutti vicini. Ci dobbiamo sbrigare e mi aspetto tanto, non penso che i miei uomini si siano improvvisamente rinco… va be’ non fatemi dire la parola, avete capito”.

Piena fiducia negli ingegneri, a partire da Tombazis e Fry, ma stavolta il tono è diverso. Probabilmente il team principal si aspettava qualche passetto in avanti per Shanghai. Dopotutto, Lotus a parte, sono sensibilmente migliorate tutte. La Ferrari, invece, è rimasta lì. Capace con Alonso di aggrapparsi per il rotto della cuffia ai primi quando la strategia è perfetta. Fragile e disorientata appena si trova davanti a variabili impazzite come trenini o avversari che fanno da tappo.

In ogni caso la Rossa è ancora lontana in condizioni normali da quella vetta raggiunta con un gran colpo di reni e con una grande gara a Sepang.

135 Commenti

  • Scusate la domanda: ma che si crea a fare un blog dove non si puo’ esprimere la propria opinione anche in maniera piu pesante? eppure siamo tutti grandi e vaccinati! dobbiamo fare tutti i moralisti? scrivere tutti le stesse cose? opuure far finta di scrivere cose che non si pensano? SE LO DITE VOI!!!

    • In questo sito pretendiamo l’educazione e il rispetto verso tutti. E’ libero di pensarla come vuole, ma per partecipare alla community è richiesto un minimo di buon senso e un linguaggio adatto a tutti. Il linguaggio scurrile non viene tollerato. Grazie per la comprensione.

  • scusate se ogni tanto mi lascio andare a commenti un po pesanti ma non riesco piu ad immaginare una ferrari cosi in difficolta… non mi entra proprio in testa questa cosa…. spero soltanto che nel corso della stagione che il valore del pilota e della macchina emergano in maniera significativa. non molla NANDO’!!!

    • IO RIMANGO DELLA MIA IDE,QUALCOSA DI BUONO LA F2012 C’è LA’,certo grazie a ALONSO,PERO’ se guardiamo i distacchi a fine gara bob sono da rompi capo,basta correggere i vari guai,PERCIO’ TECNICI LAVORATE,E BASTA LANCIARSI AEROPLANINI DI CARTA DA TAVOLO A TAVOLO.

  • Ragazzi coraggio! Ne ho viste di annate orribili, ad esempio il 1986, il 1991 ed il 1992, per non parlare del 1980, il Disastro anche se non la seguivo ancora con grande passione (9 anni).
    Seguo la F1 (assiduamente( dal 1982 e nonostante le delusioni ho sempre tifato Ferrari, l’ho tifata nei momenti bui e nei momenti di dominio assoluto dal 99 al 2004, con il 2002 e 2004 da primato!
    Adesso è così, bisogna non arrendersi, bisogna anche che in Ferrari cambino tante teste, Fry e Tombazis in primis, perchè non ci si può prendere un anno per fare sta cosa orrenda che non ce la fa.
    Costa è passato alla mercedes ed adesso hanno una macchina veloce, quindi se doveva essere lui l’alibi, beh mi sa che non regge.
    Cambiare, ora, questo è l’imperativo!
    Ora più che mai FORZA FERRARI!

  • …aspettiamo i test del Mugello poi si vedrà…intanto buon lavoro ragazzi e cmq forza Ferrari…sempre!!!!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!