Le novità tecniche della Cina

16 aprile 2012 15:21 Scritto da: Marco Di Marco

Il Gran Premio della Cina ha aperto i battenti con le polemiche dovute al reclamo ufficiale sporto dalla Lotus contro l’F-duct Mercedes, dichiarato una volta per tutte legale dalla Federazione.

La soluzione ideata dal team diretto da Ross Brawn ha finalmente dato i suoi risultati, grazie anche alla risoluzione del problema dell’eccessivo degrado delle coperture, consentendo a Nico Rosberg di conquistare sia la pole position che la vittoria.

Nonostante il dominio della scuderia tedesca, le altre squadre si sono mostrate particolarmente attive dal punto di vista aerodinamico.

La Ferrari, in attesa di mostrare in Spagna una vera e propria versione B della F2012, ha introdotto alcune novità sulla monoposto.

Sono apparse infatti delle doppie alette [Foto], posizionate subito dopo il sostegno dello specchietto retrovisore, che hanno sostituito il precedente profilo unico posizionato a metà altezza della scocca. Inoltre è stato adottato un nuovo alettone posteriore, dotato di un diverso disegno del profilo superiore adesso con due profili svergolati all’interno, e di un diverso disegno delle feriotie laterali [Foto]. Infine la scuderia di Maranello ha introdotto una leggera modifica all’estrattore [Foto], dotato adesso di una foro di uscita, in corrispondenza dell’ingresso del motorino di avviamento, di dimensioni maggiori, copiando quanto già realizzato dalla concorrenza.

La McLaren continua la politica di piccoli ma costanti sviluppi su una monoposto nata decisamente bene. La scuderia di Woking ha infatti introdotto un nuovo alettone anteriore [Foto] dotato di un “cassetto” superiore dal nuovo disegno.

Novità anche in casa RedBull. La RB8 è, al momento, una lontana parente della monoposto che ha dominato nella scorsa stagione. Il casa austriaca il team di tecnici diretto da Adrian Newey sembra aver perso la rotta dopo il divieto di adottare gli scarichi soffianti direttamente nel diffusore. Vettel e Webber hanno adottato due configurazioni differenti di scarichi. Il tedesco ha infatti utilizzato la versione vista alla presentazione, con i terminali posizionati a margine del cofano motore e soffianti verso il centro del diffusore, mentre Webber ha mantenuto la configurazione utilizzata sin dal Gp di Australia. Inoltre, il pilota australiano ha utilizzato, nel venerdì delle libere, un nuovo alettone posteriore [Foto] dotato di un pilone di sostegno centrale recante al suo interno il meccanismo idraulico di attivazione del DRS. Anche il meccanismo di attivazione del DRS posizionato sul profilo principale dell’ala è stato modificato ritornando ad una configurazione classica vista all’inizio della scorsa stagione.

La Lotus ha ben figurato con Raikkonen splendido quarto in qualifica e Grosejean sesto in gara. La scuderia inglese ha introdotto un nuovo alettone anteriore [Foto] dotato di un diverso disegno delle paratie laterali. Queste non sono più composte da un unico pezzo, ma da due profili separati. Inoltre sono state modificate anche le derive verticali poste sull’ala, dotate adesso di un disegno maggiormente svergolato verso l’esterno.

Novità infine per il team cenerentola della F1, ovvero l’HRT. La scuderia spagnola ha introdotto una leggera modifica di dettaglio sull’ala anteriore [Foto], con l’introduzione di un profilo supplementare dotato di una svergolatura verso l’esterno.

4 Commenti

  • stefano.roy

    si anche io la penso cosi..
    la marussia poi mi sembra si stia avvicinando al gruppo di centro..
    intanto gira a 3 o 3,5 sec in qualifica e mi sembra
    a poki decimi oramai dalla catheram del genio??gascoine..

    onore ai piccoli team…

  • ..ieri a fine gara quando hanno mostrato la classifica finale, mi son piacevolmente sorpreso, nel costatare che nessuno come le piccole squadre, ha fatto passi da giganti rispetto ai Big da un’anno all’altro in termini di Gap o distacco

    18. Vitaly Petrov – Caterham-Renault – +1 giro
    19. Timo Glock – Marussia-Cosworth – +1 giro
    20. Charles Pic – Marussia-Cosworth – +1 giro
    21. Pedro de la Rosa – HRT-Cosworth – +1 giro
    22. Narain Kathikeyan – HRT-Cosworth – +2 giri
    23. Heikki Kovalainen – Caterham-Renault – +3 giri

    a parte Kovalainen che mi pare abbia avuto un problema verso fine gara son tutti lì, a 1 massimo 2 giri da leader, che per i capitali che hanno e tanta roba..

    • in questa pista è andata cosi,ma non credo che queste scuderie abbiano fatto questo grande salto di qualità..aspettiamo gli sviluppi dei prossimi gp..

      • ..anch’io nonostate quello che ho scritto, ho questo dubbio,comunque aver reso illegale gli scarichi soffiati a mio parere a livellato tantissimo le prestazioni tra tutte le scuderie..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!