GP Bahrain: gli highlights degli anni precedenti

18 aprile 2012 08:30 Scritto da: Andrea Facchinetti

Quello che si disputerà domenica, sarà l’8° GP del Bahrain nella storia della Formula 1. Entrato nel calendario nel 2004, il paese arabo vive al suo interno, da gennaio 2011, una rivolta politica che ha fatto annullare la gara dello scorso anno. Si torna quindi a gareggiare qui dopo due anni di e sul layout tradizionale “Grand Prix”, dato che quello del 2010  – Endurance – era stato adottato per festeggiare i sessant’anni di Formula 1. Riviviamo le emozioni delle ultime 5 gare disputate nel deserto del Bahrain.

2006 – M. Schumacher (Ferrari) parte dalla Pole nel primo GP della stagione affiancato dal compagno Massa. E’ però Alonso (Renault) a vincere una gara tiratissima: il sorpasso avviene al secondo pit stop grazie a una serie di giri veloci dello spagnolo. Alonso è anche fortunato nei primi giri quando viene sfiorato da Massa in testacoda, alla fine 9°. Strepitoso Raikkonen (McLaren): conclude al 3° posto dopo essere partito in fondo allo schieramento (22°) per un problema nelle qualifiche. Bene Button su Honda, 4° e Webber su Williams, 6°, intervallati dalla McLaren di Montoya. Da segnalare anche l’ottimo debutto di Rosberg (Williams): 7° posto finale e giro più veloce per lui.

2007 – Prima fila per Massa (Ferrari) e Hamilton (McLaren): i due manterranno le posizioni fino al traguardo, nonostante una Safety Car (collisione tra Button della Honda e Speed della Toro Rosso) nei primi giri. 3° Kimi Raikkonen su Ferrari, che nelle fasi iniziali era stato passato dalla McLaren di Alonso, salvo poi riprendersi la posizione al pit stop. Solo 5° lo spagnolo, che subisce in pista un gran sorpasso della BMW di Heidfeld, ottimo 4°. Dopo la gara in testa al campionato ci sono tre piloti in testa a pari punti: Alonso, Raikkonen ed Hamilton.

2008 – E’ Kubica (BMW) a partire dalla Pole, la prima in carriera per lui. Il polacco parte però male e si fa passare dalla Ferrari di Felipe Massa, mentre cede il 2° posto a Raikkonen (Ferrari) dopo qualche giro, concludendo così alle spalle dei ferraristi. Disastroso Hamilton (McLaren): resta fermo in griglia, cerca di recuperare subito ma si tocca con Alonso, ora in Renault. Torna così ai box e finisce solo 13°, doppiato. L’altra McLaren, quella di Kovalainen, termina 5°, Alonso 10° e fuori dai punti, mentre Button e Vettel si ritirano per delle collisioni.

2009 – L’inizio trionfale di Button (Brawn) sembra essere ostacolato dalla prima fila tutta Toyota. I giapponesi sprecano però l’occasione della vita: dopo uno scambio di posizioni al via tra Trulli e Glock (che passa in testa), una scelta azzardata delle gomme in occasione del primo pit stop costa la prima vittoria al team giapponese, che va invece a Button. Dietro il dominatore del mondiale, finiscono Vettel (Red Bull), Trulli, Hamilton. Ancora in difficoltà le Ferrari: 6° Raikkonen (che resiste agli attacchi di Glock) e 14° Massa, che al via si era toccato prima con Raikkonen e poi con Fisichella. Fuori dai punti Alonso (Renault), Webber (Red Bull) e Kovalainen (McLaren).

2010 – Il mondiale 2010 si apre con il debutto vincente di Fernando Alonso in Ferrari. La vittoria dello spagnolo è però servita su un piatto d’argento dalla Red Bull di Vettel, poleman e a lungo in testa, afflitta da problemi tecnici che lo faranno concludere appena giù dal podio. Dietro ad Alonso chiudono così Massa ed Hamilton, mentre Schumacher, al ritorno dopo l’addio del 2006, finisce dietro al compagno Rosberg in 6° posizione, precedendo la McLaren di Button e la Red Bull di Webber. Da segnalare il cambio di layout per l’edizione 2010 in onore dei 60 anni di Formula 1.

ALBO D’ORO

2004 – M. Schumacher (Ferrari)
2005 – F. Alonso (Renault)
2006 – F. Alonso (Renault)
2007 – F. Massa (Ferrari)
2008 – F. Massa (Ferrari)
2009 – J. Button (Brawn-Mercedes)
2010 – F. Alonso (Ferrari)

10 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!