Si soffre anche in Bahrain. Alonso nono, Massa quattordicesimo.

21 aprile 2012 14:53 Scritto da: Mario Puca

Finchè la barca va lasciala andare, cantava Orietta Berti; ma quando la barca non va bisogna inventarsi qualsiasi espediente per far si che la situazione migliori. Alla Ferrari le stanno provando tutte, tra soluzioni tecniche provvisorie in attesa dell’annunciata “versione b” e strategie non convenzionali.

Si sapeva già che in Bahrain sarebbe stata veramente dura; un circuito con curve veloci e rettilinei lunghi non può che appesantire ulteriormente le gambe, per usare un’immagine calcistica, ad una F2012 in affanno, lenta sul dritto e carente di grip  in curva.

Ed è così che al muretto del Cavallino Rampante, consapevoli che la F2012 per ora è una macchina da quarta/quinta fila in giù, hanno deciso per due strategie particolari, confidando nel miglioramento che generalmente arriva in gara. Alonso, praticamente assente in Q3, è nono, mentre Massa, con un treno di gomme fresche in più rispetto allo spqgnolo, è quattordicesimo.

Sapevamo che il Barhain non era un circuito buono per le nostre caratteristiche – commenta Fernando Alonso al termine della Q3, nella quale lo spagnolo ha fatto solo una “comparsata” su gomme vecchie senza far segnare tempi. Abbiamo usato tutti e tre i treni di gomme morbide (Pirelli soft yellow) nelle prime due qualifiche e siamo arrivati in Q3 a mani vuote. Ancora non abbiamo deciso se partire con le morbide o le medie domani ma sarà una gara difficile, quindi dobbiamo scegliere bene. Lo spagnolo ha infatti dovuto utilizzare anche il terzo treno di morbide per accedere alla Q3, in quanto il suo ritmo non gli avrebbe consentito di passare il secondo taglio, come invece successo a Massa. Il weekend non è andato male per ora – continua Alonso. Non siamo messi né peggio né meglio rispetto a Cina e Malesia e purtroppo per questo 2012 va così. Mi aspetto una gara migliore per domani, visto che in genere va meglio e dobbiamo prendere punti. 

Condizioni sicuramente particolari quelle del Bahrain, con una pista difficile per gli pneumatici: il degrado è estremo e domani sono sicuro che vedremo tanti pit stop, tanti sorpassi. Abbiamo conservato tutti i treni di gomme medie (Pirelli white medium) e speriamo che questa scelta ci dia una mano. 

Tattica leggermente diversa per Felipe Massa; per il brasiliano c’è la quattordicesima posizione ma un treno di gomme soft fresco fresco da usare domani in gara. Purtroppo il brasiliano colleziona la sua quarta eliminazione stagionale dalla Q3, ma anche in questa occasione i suoi tempi non sono lontanissimi da quelli del compagno di squadra. Ho deciso di salvare un set di gomme pensando alla gara di domani e questo sicuramente mi ha fatto perdere alcune posizioni – commenta il brasiliano ai microfoni Rai. Sorpassare non sarà mai facile per noi, quindi vediamo se riusciremo a fare una buona strategia o una buona partenza. 

 

33 Commenti

  • @robben73

    ti quoto .è evidente che io e te abbiamo lo stesso televisore al contrario di molti altri quì……

    detto questo cmq bisogna togliersi tanto di cappello per il team che con una macchina ridicola hanno 37 punti e sono vicinissimi alla testa della classifica!
    al contrario per me è oltremodo deludente la gestione di queste prime gare da parte della mclaren che con una macchina vincente al punto di poter vincere tutte le gare,un pò per ostentazione di superiorità un pó per strategie discutibili,non hanno raccolto il KO che potevano dare….
    vediamo oggi……

    • Mi stupisco di questo tuo pensiero sulla McLaren. Lewis e Jenson sono primo e secondo in classifica, la McLaren è saldamente in testa al mondiale costruttori, su 6 posti sul podio disponibili in queste 3 gare ne abbiamo ottenuti ben 5. In Malesia non si è vinto perchè Alonso e Perez avevano l’assetto da bagnato (e questo è evidente ormai, viste le loro prestazioni in cina e nelle qualifiche in Bahrain). In Cina la Mercedes era più veloce della McLaren, eppure senza quell’errore ai box forse Jenson poteva vincere. Io penso che la McLaren abbia una buona macchina, ma non è una macchina come la RB6 o la RB7. Per cui secondo me è assurdo aspettarsi un mondiale dominato dai nostri come è accaduto per la RedBull negli ultimi due anni e per la BrawnGP nel 2009. La RedBull e la Mercedes sono vicinissime se non superiori nelle prestazioni, ed è possibile che la Ferrari recuperi da Barcellona. Il monidale probabilmente sarà tirato come quelli 2007 e 2008, speriamo che a gioire alla fine siano i nostri alfieri!

    • @iron mc

      il secondo arrivato è il primo di quelli che hanno perso……
      il podio lo hanno occupato,si,ma quello che conta è il garadino alto e lo hanno mancato due volte,compreso in malesia,che come ricordi spero, era partito con due mac al comando nei primi giri per poi perdersi con strategie varie.
      la macchina per ora è vincente e non l’hanno sfruttata al meglio.
      stop.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!