Nessuna penalità per Rosberg. Alonso non gradisce

22 aprile 2012 20:32 Scritto da: Saul Barrera

Dopo aver sentito Rosberg, Alonso ed Hamilton, i giudici di gara hanno deciso di non sanzionare Nico Rosberg. Il tedesco, in diversi momenti della gara, aveva difeso con i denti la propria posizione, spostandosi ripetutamente fino a portare fuori dalla carreggiata sia Hamilton che, poco dopo, anche Alonso.

La scena del crimine è l’uscita della curva 3. In quel punto, Hamilton aveva preso la scia di Nico ed è riuscito a superarlo nonostante abbia messo tutta la vettura sulla via di fuga in asfalto. Poco dopo il tedesco ha fatto una manovra simile su Alonso che si è letteralmente infuriato.

I commissari, dopo aver sentito i piloti, accompagnati dai rappresentanti dei loro team, hanno sentenziato che il tedesco non ha fatto nulla di male. Fernando Alonso non ha gradito per nulla la decisione ed ha criticato l’operato dei commissari, affermando: “Posso solo dire che se invece della via di fuga ci fosse stato u nmuro, non sono sicuro che sarei stato qui a parlarne”. Fernando ha anche scritto su Twitter: “Credo che nelle prossime gare ci divertiremo. Ci si può difendere come si vuole si può sorpassare anche fuori pista. Buona divertimento!”.

56 Commenti

  • il fatto è che Rosberg ha iniziato a spostarsi (sia con ALonso sia con Hamilton) prima che questi gli si affiancassero e facendolo in fretta non permetteva a chi inseguiva di affiancarlo in tempo e avere ragione nel “pretendere” lo spazio per il sorpasso. Manovra pericolosa, ma non contro il regolamento a mio parere (nonostante abbia voluto la testa di Rosberg durante queste manovre)

    • ma cosa stai dicendo

      è fuori dal regolamento che prevede di lasciare la vettura con almeno 2 ruote sull’asfalto, ricordate alonso vs vettel a Monza ??? bene così è ok , mentre la manovra di rosberg è completamente fuori da ogni ragionamento sia Alonso che Hamilton non avevano le ruote sull’ asfalto, cosa succedeva se c’era l’erba ???

      sta fia a me ha rotto palesemente i maroni non è possibile che in base alle lune decidano cosa è bene o cosa è male e poi non è possibile avere penalità dopo la fine corsa è una roba assurda , le penalità si devono prendere in pista entro e non oltre i 10 minuti dal caso io la vedo così

  • Avete in tanti tirato fuori la “regola” secondo la quale un pilota che precede deve sempre lasciare lo spazio per una macchina che segue.
    Io ho capito che quella regola, introdotta quest’anno, ha valore solo quando un pilota che ha scelto una certa linea per difendersi poi torna in traiettoria per impostare la curva successiva (il famoso caso di Schumacher con Hamilton a Monza). Ma quando un pilota inizia a muoversi per scegliere la linea lunga cui si difenderà non ha il dovere di lasciare alcuno spazio. Basta che mantenga quella traiettoria senza cambiarla.
    Almeno io l’ho capita così. Per questo ritengo che Rosberg non sia da penalizzare.
    Come Button con Hamilton l’anno scorso a Montreal, peraltro, o come Shumacher con Barrichello a Budapest…

  • stevedangers

    Come avete già scritto in tanti Rosberg va alla sua destra fuori traettoria per difendersi prima che Hamilton o Alonso gli siano affiancati per cui entrambi potevano scegliere di ritornare in traettoria. Per questo non è paragonabile a Shumacher – Barrichello.

    Con Alonso in realtà Nico esce addirittura con le ruote di destra, ma ciò che non mi piace è la FIA, il suo regolamento non regolamento e i commissari.

    Se è stato scritto un regolamento, perchè non seguirlo o applicare sanzioni in base a questo? Invece si lascia sempre spazio alle interpretazioni, ai casi singoli e ahimè ai dollari.

    Quest’anno era stata introdotta una nuova regola che obbligava i piloti che cambiano traettoria (possibile una volta sola) a mantenerla, vietando il cambio traettoria anche per impostare la curva. Ma vedendo gli ultimi GP questa regola pare sia stata scritta solo sui giornali.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!