Gp Bahrain: le pagelle di Sakhir

23 aprile 2012 15:44 Scritto da: Antonino Rendina

Sebastian Vettel 10 In Bahrein si presenta una Red Bull consistente, stabile, ben messa a punto. La Rb8 va che è una bellezza e il tedeschino tira fuori la sua arma migliore: il giro strabiliante in qualifica. La pole è il preludio a una fuga solitaria prevista ma sofferta, resa difficile dalla rincorsa di Raikkonen. Vedendo anche Webber la sensazione è che per vincerla, questa gara, Seb ci abbia messo molto del suo, sudando le note sette camicie. Prima vittoria stagionale, ventiduesima in carriera (raggiunto Damon Hill). BENTORNATO

Kimi Raikkonen 10 Iceman “gela” tutti e pesca dal cilindro una delle sue imprese più belle. Parte undicesimo, tranquillo, ma dopo pochi giri è una furia mortifera che a suon di traiettorie impeccabili e giri veloci stordisce le McLaren, le Ferrari, Webber e per poco non beffa anche Vettel. Una progressione vecchio stampo, tutta passo “monstre” e pedalare. Il martello del 2005 e del 2007, che quando guida così ha ben pochi rivali. Primo podio alla quarta corsa dal suo ritorno, Schumi aspetta ancora… IMPLACABILE

Romain Grosjean 8,5 Bravo, intelligente, maturo. Un altro Romain rispetto a quello impulsivo delle prime due gare. Sfrutta al meglio la velocissima Lotus, sa alzare il piede e capire quando fare gioco di squadra. Magistrale nella gestione di un risultato importante, che gli vale il primo podio in carriera. Un terzo posto che vale tanto. CONCRETO

Mark Webber 7 Se arrivi quattro volte 4° qualcosa che non va c’è. Oppure, volendo vedere il bicchiere mezzo pieno qualcosa che va c’è. Ovvero una costanza di rendimento, un continuità, da paura che però non sfocia mai in qualcosa di migliore. Gregario di lusso, Mark continua a fare incetta di punti, ma per adesso il podio sembra ancora lontano. A Sakhir corre da solo un Gp relativamente facile. PIAZZATO

Nico Rosberg 6,5 Quinta posizione in griglia e al traguardo, in mezzo una gara maschia, forse troppo. Non parte granchè ,poi recupera; la Mercedes è lontana parente di quella ammirata a Shanghai e Nico dà tutto se stesso per arrivare tra i primi galvanizzato com’è da un ruolo di leadership in squadra sempre più suo. Citando Machiavelli “il fine giustifica i mezzi“, ma le manovre su Hamilton e Alonso sono da codice penale. Dove voleva mandarli? Qual è il limite normativo tra una difesa dura e un mezzo speronamento? UN PO’ ESALTATO

Paul di Resta 8,5 Parte decimo, dopo una buonissima qualifica. La sua gara è tra le più interessanti di giornata perchè lo scozzese azzarda una tattica di sole due soste. Qualcosa di impensabile alla vigilia. Ritarda il primo pit stop e, complice la gentilezza della VjM05 con le mescole, riesce a mantenere un ritmo soddisfacente per più giri. Detto fatto, in un attimo beffa McLaren e Ferrari conquistando un sesto posto importantissimo per il team. RITMO OK

Fernando Alonso 6,5 Si qualifica in top ten facendo il massimo con questa F2012. Decide di risparmiare le gomme medie e tutto fa pensare a una tattica a sorpresa. Invece si accoda agli altri, su tre soste, e alla fine arriva settimo. Forse con un passo più incisivo poteva avere ragione della Force India. Si lamenta giustamente per la manovraccia di Rosberg ma si dice “soddisfatto per la gara” e “moderatamente ottimista” per la classifica. Non vorremmo si arrendesse anche lui, l’ultimo baluardo di una Ferrari leggermente spaesata.

Lewis Hamilton 6,5 Un ottavo posto dal sapore tragicomico, spreca una splendida prima fila per colpe non sue. Cosa si può chiedere a un pilota se in tutti e tre i pit stop la scuderia gli fa perdere manciate di secondi preziosi. Colpa del dado difettoso sulla ruota posteriore sinistra. Lui lotta, ci prova, testa bassa e sorpassi decisi a Massa e soprattutto a killer Rosberg. Ma la McLaren fa il “Gioco dell’oca” e si diverte a ributtarlo dietro. INCOLPEVOLE

Felipe Massa 7 Inciampa in qualifica, perso tra la convinzione di avercela fatta (con Smedley che esulta!) e una strategia non proprio delle migliori. Ma in gara, finalmente, si rivede un pilota vero. Stacco di frizione meraviglioso, lucido, concentrato e costante nei tempi sul giro. Nessun misterioso calo, nessuna crisi di gomme. Visto il periodo, un distacco di solo sette secondi da Alonso sotto la bandiera a scacchi è un mezzo successo. E chiude a punti. CONVINCE

Michael Schumacher 8 Non era facile, con questa Mercedes tornata bruscamente con i piedi per terra, partire in ultima fila e chiudere a punti. Lui ce la fa, con una rimonta silenziosa ma perentoria, a quarantatrè anni non demorde e lotta come un ossesso anche solo per conquistare un punticino. Peccato per la presunzione in Q1, errore madornale da condividere con la squadra. BRILLANTE

Jenson Button 6 Non granchè sabato, parte così e così e non sembra poter fare fuoco e fiamme. Ma il quinto poso è agevolmente alla sua portata quando fora una gomma. Gara rovinata e poi definitivamente chiusa per un ritiro a causa del differenziale. GIORNATA NO

Sergio Perez 6 Checo si piazza ottavo in griglia ma la Sauber manca di consistenza su questo circuito, rivelandosi troppo lenta. Scivola fuori dalla zona punti, beffato per 1″ da Schumacher.

Nico Hulkenberg 5 Il compagno fa numeri da circo, lui rimane un passo indietro sia in qualifica che in gara. Alla fine è mesto dodicesimo.

Kamui Kobayashi 5,5 Dodicesimo in prova, tredicesimo in gara. Si lamenta della velocità della Sauber, e viene sorpassato un po’ da tutti.

Jean-Eric Vergne 5,5 Fuori dalla Q2 in prova, un risultato molto modesto. Raddrizza le cose in gara, chiudendo quattordicesimo ma navigando un po’ nella terra di nessuno.

Daniel Ricciardo 5 Un giorno da fenomeno, con il sesto posto in qualifica, che però non porta punti. Perchè in gara non gli riesce l’exploit, gli rimane la frizione in mano e ti saluto e sono. Con tanto di ala rotta nella bagarre iniziale. Si dice che quando un pilota ha talento sa fare risultato anche con macchine inferiori. Lui vorrebbe emulare il Vettel del 2008 ma in pochi giri si è ricordato di essere semplicemente Ricciardo.

Vitaly Petrov 6 Zitto zitto, quatto quatto, è ancora una volta il primo della serie C a passare il traguardo. Beffa Heikki Kovalainen (6) che viene rallentato da una foratura nei primi giri.

Pastor Maldonado 6,5 Deve interrompere la sua ottima rincorsa ai punti dal ventunesimo posto a causa di una fortatura che lo fa anche andare in testacoda. Peccato perchè sarebbe stata una gran rimonta.

Ecclestone 3 C’è bisogno di spiegare il perchè?

Ferrari 5 Ancora una prestazione mediocre della macchina. Adesso si attendono i test del Mugello come la panacea a tutti i mali. Ma Domenicali dice “Mi attendo una reazione dai tecnici” e Fry risponde: “Ci vuole tempo, bisogna cambiare metodologia di lavoro”. Acque agitate in quel di Maranello?

Alea iacta est 7  – Digressione storica: “Il dado è tratto” è una celebre espressione che Svetonio attribuisce a Giulio Cesare. Nel 49 a.c. l’illustre condottiero romano decise di attraversare il Rubicone con l’esercito, entrando di fatto con la sua legione dentro l’Urbs (i cui confini all’epoca si estendevano fino all’Emilia). Cesare con quella famigerata decisione violò una suprema legge che vietava assolutamente di portare l’esercito a Roma, e per farsi coraggio pronunciò la fatidica frase. Fine digressione –  2061 anni dopo la celebre frase l’ha urlata esausto il meccanico di Hamilton addetto alla gomma posteriore sinistra dopo essersi incastrato una cinquantina di volte lui, le mani, la pistola, il dado, la ruota. Un vero e proprio coacervo di uomo e macchina, un pasticcio ripetuto con diabolica precisione per ben tre volte.

Tattica Force India 8 Ecco il motivo della scelta indovinata di fare solo due soste: i meccanici del pilota scozzese, spaventati per la molotov che ha colpito la loro auto giovedì, hanno detto a Vijay Mallya: “Senti Vijjì ci hai portato qui e ci siamo quasi presi una bomba in biiiip, adesso lavoriamo la metà, più di due pit non facciamo”. Serafico il pacioso proprietario indiano così ha risposto: “Okay tanto ci pensa il polpo Paul (cugino di quello chiaroveggente dei mondiali di calcio) a stare con i propri tentacoli attaccato all’asfalto”. E così fu.

Agatino Angelo 5 Chiamato nell’ambiente Ben Agathangelou, è un nuovo aerodinamico (!) della Ferrari. La reazione dei tifosi a questo ingaggio è stata più o meno: “Machìcavoloèèè quèsto!” Da leggere ad alta voce un po’ alla Rocco Papaleo.

105 Commenti

  • Buongiorno a tutti, premetto che NON sono assolutamente d’accordo con il voto di LEWIS HAMILTON, insomma LEWIS a causa degli errori del Team HA PERSO un 4° posto sicuro, il MASSIMO RISULTATO ottenibile con la MCLAREN vista Domenica.

    AVETE LETTO la notizia che LEWIS HAMILTON molto probabilmente parteciperà ai test del MUGELLO della prossima settimana ?
    Lo stesso LEWIS ha dichiarato: “VOGLIO capire i problemi che abbiamo avuto in BAHRAIN e cercare di risolverli, non permetterò a nessuno al mio posto di capire i problemi della vettura”…..

    IL PROGRAMMA DEI TEST MCLAREN al MUGELLO è stato cambiato.
    UN PLAUSO A LEWIS che invece di andarsene in vacanza preferisce provare per cercare di capire come potere rendere la Mp4-27 più competitiva.

    • ferraristasempre

      non ho letto nulla al riguardo però mi sembrerebbe una scelta saggia… è vero che i collaudatori hanno poche possibilità per girare, ma far correre solo loro da parte di una squadra come la mclaren in questo momento sarebbe un azzardo…

      in compenso la lotus ha fatto sapere che nel primo giorno correrà d’ambrosio, poi raikkonen e per ultimo grosjean.

  • stardrummond

    buongiorno a tutti, scusate ma anche se so’ che prenderò qualche policione rosso, devo fare 2 considerazioni:
    1)l’8 a schumy, considerato l’insieme week-end(prove+gara) è davvero troppissimo esageratissimo!! ok benino in gara dove merita un 7, ma in prova? 4 o al massimo 5… per una media di un 6 stiracchiato… non dimentichiamo che quest’anno partiva per vincere il mondiale, e invece tra i top driver classifica alla mano i due già spacciati sembrano solo essere lui e massa!!!
    2) bè sono contento che il buon rendina abbia citato D.HILL e le sue 22 vittorie, raggiunto domenica da vettel, perchè personalmente lo ho sempre ritenuto un buonissimo pilota, troppo spesso un po’ bistrattato dai media, e pensare che uno come massa pur sedendo da secoli su una rossa non raggiungerà mai damon… che ricordo ha sempre lottato con veri colossi… senna, mansel, prost, schumy ect… e a parte la felice esperienza con wiliams, aveva carretti sotto il sedere come jordan e così via… grande D.HILL!!! mi è sempre stato simpatico!!!

  • Vado OT..ho sentito “letto” indiscrezioni che per i test al Mugello la Ferrari schierera’ Alonso 2 giorni e il terzo Massa e Perez mezza giornata a testa…..Qualcuno ne sa di piu’??

    • stardrummond

      è una bufala!!!

      • anche a me sembrava..comunque dopo le dichiarazioni di “divorzio” di Domenicali su Massa,tutto potrebbe essere possibile…

  • buongiorno parlando di lotus sembrano che gli aggiornamenti che non hanno funzionato in cina a sakhir invece hanno funzionato, a me vedendo la lotus velocissima sul dritto è venuto il dubbio che forse anche loro hanno portato una loro versione del w duct

  • 6,5 ad hamilton e alonso sono troppo bassi cosa doveva fare il caraibico cambiarsi da solo anche le gomme?
    alonso ha sfruttato al 100% la macchina senza commettere il minimo errore se la ferrari e’ ancora in corsa lo deve solo a questa macchina da punti vivente, rosberg meritava 5 ha deluso in qualifica e ha commesso 2 manovre scorrette creando un precedente molto pericoloso, vettel merita al massimo 9 dopo questo primi 4 gp abbiamo visto tutti che se non ha la macchina al 100% non fa’ la differenza le prende pure da webber, il vero fenomeno della redbull é newey (la mia neweynite comincia a risalire)

  • In Spagna vince Raikkonen. Non è un pronostico bensì una certezza. Hanno fatto vedere cose egregie lì durante le prove invernali e ora sono anche migliorati rispetto ad allora.

    • certo se si corresse domani sarei daccordo ma in spagna i top team faranno sviluppi massicci

  • @marco116d

    ..perdonami tu, perchè adesso sarò molto schietto:

    avevo gia notato, da tuoi precedenti post, e risposte ad altri utenti,la tua Arroganza mista ad Ignoranza,però non avevo mai voluto infierire.
    Il perchè e presto detto,io amo il confronto di idee e di opinioni, al contrario odio le persone, come te, piene di se,le quali adorano esclusivamente il suono delle proprie parole,con il quale e impossibile avere uno scambio di vedute costruttivo.
    Non te ne faccio una colpa, anche perche suppongo tu abbia una giovane età,quindi voglio sperare che la tua supponenza sia legata all’inesperienza di vita.
    Pero voglio farti capire con i fatti quanto le tue siano frasi insulse ed inappropriate, cosi la prossima volta prima di dar fiato alle trombe e fare il professorino,magari accendi il cervello..

    Guarda il mio commento postato GIOVEDI,poi, trovami tutti i weekend di gara,apassionati che ne capiscono poco come me, di F1, cosichè faccio un pò di soldini sicuri alla SNAI,grazie..

    http : / / www .blogf1. it / 2012/04/18/ mclaren-in-bahrain-la-squadra-da-battere/

    • magari stai parlando di te riferendoti a me ( arroganza ed ignoranza)…
      se mi viene mossa una critica sarebbe intelligente che sia contestualizzata
      proprio perchè amo il confronto qui come nella vita e perchè puo’ aiutarmi a crescere…ma tu non rispondi in merito a quello che ti ho scritto…
      se hai letto altri miei post facilmente ne puoi dedurre l’età…
      io sono schietto in quello che scrivo ma sempre disposto ad ascoltare un’ altra opinione e anche a mettermi in discussione…perchè è un arricchimento
      per cui senza insultare se ci riesci rispondi in merito a quello che ti ho detto…

      • ..cioè,fammi capire, tu esordisce in risposta ad un mio Post, dicendomi che NON CAPISCO NIENTE DI F1,e poi pretendi anche di avere ragione!!?
        E sostieni anche di essere una persona che ama il confronto,perdonami ma a me non pare proprio..

      • certo continui a prendertela con quello che dico senza andare all’oggetto….io posso dirti che non capisci nulla per quello che hai detto prima ma mi metto in confronto e dialogo con te…se riesci a dimostrarmi che non è così…
        il non capisci nulla è riferito a quello che hai sostenuto su Vettel e dinamica Irvine-Schumcher :
        1) Vettel non è arrivato 20 secondi prima di Webber ma 38″
        2) Vettel non è mai stato massacrato da Webber in gara anche in questa stagione …in gara è sempre stato molto consistente in tutti i gp!
        3) ipotizzare complotti ai danni di Webber perchè domenica ha fatto un garone e secondo me da persona incompetente e che come un certo Pirandello diceva fa diventare verità una menzogna ripetuta senza mai prendersi cura di verificarne la veridicità.
        4) il fare riferimento al caso Irvine Schumacher nel 1999 mi conferma lquello che ho già pensato al punto 3) cioè dare aria alla bocca ripetento slogan da Gazzetta dello Sport… ” complotti ai danni di Irvine” e cazzate simili…
        5) ora se vuoi possiamo disquisire amabilmente sui fatti sopra qui citati…
        6) come già detto Irvine è stato un pilota validissimo e anche Webber lo è tutt’ora ma hanno avuto od hanno un confronto con un compagno di scuderia più forte di loro e puo’ benissimo capitare che in qualche gp possano sopravanzare il compagno e tirare fuori delle belle perfomance… anche perchè sia Vettel che Schumacher sono esseri umani…
        anche Senna a volte è stato sporadicamente dietro a Berger in Mclaren o di un esordiente Hakkinen in qualifica!

        Sai cosa a volte invece di trovare scuse o inneggiare a fantomatici complotti e molto più coscienzioso riconoscere la superiorità di un rivale…

        Quindi in Ferrari c’è un complotto per fare andare male Massa…per quello ora è così abbacchiato… :)

      • quanta ignoranza e non capacità di entrare dentro le cose prendendo per buona l’opinione pubblica , il luogo comune senza mettersi in gioco per confrontarsi con la realtà…senza spirito di ricerca senza comprendere le cose in profondità…
        così qui come nella vita…
        l

  • Premetto che non do mai 10 come voto tranne in rare eccezioni(tipo Alonso in Malesia)
    Vettel: 9,5 pole,giro veloce e vittoria…è bravo anche nel mantenere la freddezza necessaria a contenere il ritorno di Kimi..
    Raikkonen: 9 be partire 11° e arrivare 2°..va bene che la lotus era veloce ma nel traffico è sempre difficile risalire grandissima gara davvero complimenti..gli ho tolto mezzo voto per la qualifica.
    Grosjean: 8 bravo,rimonta bene non si perde nei sorpassi e va sul podio..grande risultato..ho tolto mezzo voto anche a lui per non aver lottato in maniera corretta intendo con il compagno di squadra..a mio parere è il primo avversario da battere e lui in questo frangente è stato troppo timido!
    Webber:6 la sua gara è insufficiente..perchè è partito 3° ed è arrivato 4° anche grazie alle sfortune altrui(vedi Hamilton) non ha mai impensierito le lotus e il suo compagno gli rifila 40sec, ma gli do un voto in più perchè a mio parere non ha lo stesso materiale di Vettel,a parte che il kers non gli funziona mai in partenza, e inspiegabile la sua gara paragonata alle 3 precedenti.
    Rosberg:4 la sua gara è da 6,ma gli ho tolto due voti per le manovre su Hamilton prima e su Alonso dopo..
    Di Resta:8 be è stato davvero bravo lo scozzese nella gestione degli pneumatici..e ha portato la force india li in mezzo ai big..davvero complimenti grande gara!
    Alonso: 6,5 grande partenza poi fa quel che puo con il mezzo a disposizione..
    Hamilton: 7 gli do mezzo voto in più per il sorpasso su Rosberg,è stato sfortunato ha perso un sacco di secondi hai box senza i quali sarebbe arrivato comodamente 4° e sarebbe stato un ottimo risultato visto il “passo”della mclaren,ha lottato ma alla fine è solo 8°.
    Button:6 parte male è sfortunato alla fine…ma lui non era quello che sa gestire le gomme in maniera fenomenale??eppure si ferma sempre prima del suo compagno mangiagomme..gara in sordina ma la mclaren oggi non era granchè.

  • Ma parliamo ancora di gare ? Girare anche a fine gara, 4-5 sec. più lenti delle qualifiche a parità di mezzo e motore, per arrivare a non consumare il limite max di benzina !
    Altro che bravura, qui serve un traghettatore e non un pilota veloce.

    Ma stiamo scherzando !

    In questa gara il rapporto potenza/consumi + efficiente lo avevano i motori Renault, in Cina i Mercedes e in Malesia i Ferrari, altro che gomme.

    Ma vi siete mai chiesti perchè nessuno riesce a stampare mai un tempo che si avvicinio minimamente ai tempi delle qualifiche anche quando monta un treno di gomme a 2 giri dalla fine e benzina ne ha relativamente poca ? E perchè nessuno abbia mai provato a fare 4-5 cambi gomma girando 2-3-4 sec. più veloce a giro ?

    Io penso dipenda dal fatto che corrono con molta meno potenza, altrimenti alla fine delle gare non ci arriverebbe nessuno per via della benzina.

    Non mi piace pensare che in gara un pilota corrà ben al di sotto delle sue reali capacità, mi piacerebbe vederlo rischiare ad ogni curva, con una possibilità maggiore di errore e magari vederlo stremato all’arrivo, piuttosto che vederlo navigare a 5-10 sec. dalla migliore prestazione di quel mezzo.

  • Vorrei porvi un quesito,allora,visto il mega orribile alettone ant delle F1 attuali,che serve solo a rendere PIÚ difficile i sodassi,e quando un pilota tenta un pó di PIÚ ,ecco la sanzione,poi ecco ROSBERG stringe due piloti fuori senza nessun timore e nulla ,per me, se non succede niente é ok ,pero buttare due auto sulla sabbia ……mi aspettavo qualcosa ,nulla ok ,poi al prossimo GP,Hamilton tenterà un super sorpasso ,e verrà punito.
    FEDERAZIONE REMDI I SORPASSI PIÚ FACILI ,CIOÈ NON METTERE IL NASO SE NON PER MANOVRE PERICOLOSE DAVVERO,TIPO ROSBERG.

    • il consiglio d’amministrazione della mercedes ha minacciato di ritirare il team dalla f1..la fia trema..xkè la mercedes conta molto..penalizzare rosberg significava condannare entrambe le mercedes in fondo alla top 10,visto che shumi è arrivato decimo..a pensar male si fa peccato..ma ci si azzecca quasi sempre..