Ferrari: che differenza! Alonso ruggisce, Massa soffre

13 maggio 2012 16:56 Scritto da: Mario Puca

E’ una Ferrari completamente diversa quella che conclude al secondo posto uno spettacolare Gp di Spagna. Le difficoltà dei primi quattro gran premi di questo pazzo campionato 2012, che alla quinta gara celebra il quinto vincitore diverso,  sembrano solo un lontanissimo ricordo dopo gli ottimi risultati ottenuti questo weekend.

Gli uomini del Cavallino hanno sudato le famose sette camicie nell’ultimo periodo, studiando ogni modo possibile per migliorare la F2012 ma, alla fine, hanno tirato fuori un’ottima macchina, capace innanzitutto di conquistare le posizioni di vertice in qualifica e poi di lottare fino all’ultimo giro per la vittoria. Ed il dato ancora più confortante è che il circuito spagnolo ha messo alla gogna i principali antagonisti della Ferrari, quelli storici, cioè Red Bull e McLaren, salvando solo la Lotus.

Il secondo posto di Alonso è quindi un risultato fantastico per la scuderia Ferrari, anche perchè riporta Alonso in cima alla classifica del campionato piloti. Ma le ambizioni della squadra sono così elevante che ci si può permettere “il lusso” di sentirsi non pienamente soddisfatti, visto che la vittoria era lì ad un passo. Ma oggi Maldonado e la Williams ne avevano obiettivamente di più e la Ferrari può tranquillamente ritenersi pienamente soddisfatta del lavoro svolto sulla macchina, che da questo weekend consentirà sicuramente ad Alonso di lottare per vincere e non solo per i punti.

Dietro il secondo posto di Alonso, pilota che non si risparmia mai (e che non ha deluso le aspettative neppure oggi…), c’è lo sforzo estremo di tutta la squadra, a cominciare dagli ingegneri, che hanno trovato (pare…) il modo di far decollare le prestazioni di una F2012 difficile ma, evidentemente, con un enorme potenziale. Qui in Spagna ha debuttato il nuovo retrotreno, con scarichi più centrali, pance più rastremate e nuovo diffusore; nuovo anche qualche dettaglio sull’ala anteriore e tanti piccoli accorgimenti che riguardano un po’ tutta la vettura. Tutto ciò ha contribuito enormemente a migliorare le prestazioni della rossa, che ora può continuare il lavoro nella direzione giusta.

Dal canto suo, come dicevamo, Alonso ha fatto la sua splendida parte, strappando subito la prima posizione al via. Il pilota asturiano sembrava averne di più, ma da metà gara in poi ha dovuto cedere la vittoria ad uno strepitoso Maldonado, bravissimo nello sfruttare una Williams consistente come non mai ed anche qualche piccolo problema di traffico di Fernando. La partenza è stata fantastica – le prime parole di Alonso in conferenza stampa. La squadra ha preparato ancora una volta benissimo la frizione per la partenza e siamo stati vicini per tutto il rettilineo fino alla prima curva; però a quel punto io ero all’interno e sono riuscito a prendere la testa della corsa, conducendo per la prima parte della gara. La Williams poi ha anticipato il pit stop ed è riuscita a superarmi. A quel punto mi sono riavvicinato, forse anche ai pneumatici che andavano leggermente meglio all’inizio. Poi però avevo problemi di trazione ed alla fine la macchina è diventata un pò strana, ho cominciato a perdere grip aerodinamico ed a questo punto ho dovuto addirittura difendermi da Kimi e sono stato fortunato a tenere il secondo posto. E’ comunque un risultato fantastico, qui a casa mia; devo ringraziare tutti quelli che sono venuti e le persone a casa. E’ sicuramente un passo in avanti per le mie possibilità in campionato.

Tutti erano molto scettici dopo i test del Mugello sulle reali possibilità della Ferrari di ribaltare la situazione; c’era addirittura chi dava per “andato” il campionato in corso e chi nutriva dubbi sui miglioramenti che ci si poteva aspettare dalla F2012. Il campionato in corso, però, con cinque vincitori per le prime cinque gare, ha messo in evidenza che l’elemento vincente sarà la costanza nei risultati; vincerà chi riuscirà a lasciare meno punti per strada e chi riuscirà a migliorare, anche di poco, ad ogni gara. E la Ferrari può realmente farcela se prosegue sulla strada giusta, magari anche con l’aiuto di un pizzico di fortuna… Sono stato un pò sfortunato nel giro prima del pit stop – continua Alonso. Se non sbaglio era una Marussia e mi ha un po’ ostacolato. Ovviamente non è qualcosa che si può prevedere… L’importante è che tutti rispettino sempre le regole; non tutti sempre lo fanno (e qui, almeno apparentemente, sembra più rivolta ad altri che alla Marussia…) e alla fine hanno anche pagato con una penalità. Chiaramente questo forse ha compromesso anche un po’ la mia gara, ma devo dire che comunque la Williams ha avuto un ottimo passo.

Se da un lato c’è la Ferrari risorta con il secondo posto di Alonso, dall’altro c’è la Ferrari che continua a soffrire con Massa. Il brasiliano, dopo le difficoltà in qualifica, era stato autore di un brillante avvio di gara, che l’aveva visto addirittura portarsi in undicesima posizione dopo pochi giri. Il brasiliano ha tenuto duro a centro gruppo, difendendo la posizione e la possibilità di fare punti dagli attacchi delle McLaren e delle Red Bull, forse bloccato anche da Vergne. Poi è arrivato il drive through per non aver alzato il piede in regime di bandiere gialle e Massa è scivolato di nuovo in fondo, concludendo il Gp in una deludente quindicesima posizione.

 

71 Commenti

  • Mi dispiace per Massa anche perchè nella sua carriera ha avuto dei momenti davvero difficili,
    ma i risultati parlano chiaro ed il confronto con Fernando e impietoso, purtroppo non è più il pilota del 2008.

  • Ferrarista Sfegatato

    E’ stato un gp fantastico !!! SPETTACOLO ED EMOZIONI !!! Alla fine sono rimasto un po’ deluso perchè forse rientrando un giro prima al 2 stop potevamo stare più vicini a maldonado e combattere fino alla fine ma PER ORA va beme così … ABBIAMO FATTO UN RECUPERO CHE HA DEL MIRACOLOSO … ora aspettiamo montecarlo … lì il fattore pilota è decisivo e noi abbiamo il migliore della Formula 1 attuale … su MASSA il solito, lapidario NO COMMENT spero solo che qualcuno a Maranello apra gli occhi … FORZA FERRARI E FORZA NANDO !!!

  • io credo e spero che a Montecarlo la Ferrari un po la trazione la migliorerà, ma la Renault e la Mclaren secondo me avranno ancora un po di vantaggio proprio grazie a quest’ultima, cosa non da poco in una pista come quella di Montecarlo. Però dato che questi team compresa la mercedes e la red bull fino ad adesso hanno sempre sbagliato qualcosa, noi oltre ad aver migliorato la macchina abbiamo anche un pilota che fa sempre la differenza. Quindi forza Ferrari.

    • a mio parere le favorite in assoluto saranno le lotus.
      montecarlo è una pista dove conta sì la trazione, ma si privilegiano in generale assetti molto più morbidi che altrove. la mclaren che nasce come macchina estremamente rigida secondo me non sarà al top, la lotus sarà la macchina da battere seguita alla pari da mclaren, ferrari e rb e ci aggiungerei anche sauber.

  • Dov’è finito il pilota che faceva a sportellate con Alonso per vincere le gare?

  • pecora nera

    Devo dire che oggi sono rimasto molto colpito dalla costanza di prestazione della macchina anche nel finale di gara dove ha sempre manifestato cali nei precedenti gran premi, tralasciando ovviamente gli ultimissimi giri dove correva sulle tele.
    Nell’ultimo stint, probabilmente, a posizioni invertite Alonso avrebbe allungato.
    Secondo me c’è ancora molto da lavorare sulla trazione meccanica in uscita dalle curve lente, in particolar modo dalle chicanes. Evidente era la difficoltà a restare attaccato alla williams proprio nelle ultime curve lente del tracciato e soprattutto in uscita dall’ultima variante.
    Sarebbe interessante se il sig Mazzola ci aiutasse a capire, con un articolo, da cosa dipende questa carenza e quali sono le possibili soluzioni applicabili alla Ferrari per migliorare in questo settore.

    • non per sostistuirmi a Mazzola che certemente ne sa più del sottoscritto, ma è evidente che nel caso specifico, la diferenza di trazione nella chicanes era dovuta in gran parte ad una questione di assetto: Maldonado alla speed trap in fondo al rettilineo faceva 294 km/h mentre fernando senza drs aperto ne faceva 306 (316 con il drs aperto).
      la willims aveva un assetto decisamente più carico rispetto alla ferrari che gli garantiva più trazione nell’uscita dalle curve lente.

  • barrichello non era scarso, ma era schumi troppo forte. (certo arrivava sempre secondo dietro il tedesco, con quel missile tra le mani).
    Massa invece è scarsissimo perchè con quella carretta non riesce a fare i miracoli che fa Alonso.
    Spero comunque per lui e per noi che cambi aria a fine stagione.Solo cosí potrà riprendersi. Chissà invece chi sarà il povero secondo pilota che verrà a subire critiche su critiche per non riuscire a stare al passo del pluri santificato alonso.

  • scusate, ma che fine ha fatto jhon?????

    • è da un po che nn si vede..

      • E’ stato visto mentre si fustigava dentro ad un covento sito in una vallata valdostana…

      • Deve essere ancora in Spagna quando ha saputo che Tombasiz era ai box è partito munito di armi improprie…
        Solo che quando è arrivato ha visto la gara di Nando è andato in estasi mistica, lo immagino ancora seduto sotto il podio a gambe incrociate in meditazione tantrica!!!!

    • incredibile oggi sembrava un gp degli anni 70-80 con williams ferrari e lotus a lottare per la vittoria, bene cosi’ almeno oggi abbiamo avuto la certezza che per il titolo lotteremo fino alla fine

    • Ciao Carlo come va ? Sto un po defilato perché ci sono molte cose non condivido qui cmq lasciamo perdere…. per il resto non ė certo un gp a farmi cambiare idea, e ne come aveva detto qualcuno salgo sul carro dei vincitori, in breve si quando hanno inquadrato tombazis sono saltato sulla sedia, ma per alcune espressioni facciali che ha fatto ho provato perfino tenerezza per lui, eh già ho in cuore pure io, ho visto in uomo sotto assedio il quale sapeva che in caso d ennesimo flop poteva tranquillmente non tornare a maranello… detto questo non capisco tutta questa euforia visto che un team di 2 fascia ha sviluppato meglio e più velocemente…. evidentemente dopo annate di cacca basta poco per rendere felici i tifosi…..peccato che la Ferrari é/dovrebbe essere un top team… anche se da come sono andati gli ultimi 4 anni non si direbbe

      • altra occasione di stare zitti e far più bella figura sprecata…:D 😀 😀

      • e beh certo se qui s è criticoi con la ferrari….bisnogna star zitti w la democrazia !

      • A volte si farebbe più bella figura a chiedere scusa, il tuo commento è assurdamente ridicolo e credo che dentro di te tu preferisca vedere ancora perdere la ferrari piuttosto che dover ammettere di esserti comportato da bambino. Da come scrivi sembra che la rossa oggi va meglio perché altrimenti Tombazis volava a casa oppure che la gara di Barcellona (ripeto Barcellona) non è significativa per constatare i progressi effettivi della monoposto. Inoltre ti meravigli della Williams che tra l’altro ha fatto 1 podio dopo un eternità e non citi assolutamente Red Bull, Mercedes e altri. Beh io qui mi fermo altrimenti va a finire che mi incacchio. Lo sappiamo tutti John che la stagione sarà dura, ma sarà dura per tutti e se Sauber e Williams sono cresciute così tanto e se la classifica è così corta non è certo per colpa della ferrari. Andiamo a vedere cos’hanno combinato i diretti avversari di Alonso.

      • john coraggio magari la prossima gara ti rifai, abbi fede

      • Myriam F2013

        John, mi sei molto simpatico ma non capisco certi tuoi concetti. Cioè, dal tuo commento delle 12 di oggi sembra di capire che se anche la Ferrari dovesse continuare a migliorare la vettura da qui fino a fine campionato, per te resta comunque una squadra di m…. perchè la Williams ha sviluppato più velocemente ? O perchè i 3 anni precedenti sono stati mediocri?
        Il campionato di quest’anno è indecifrabile, anche la mostruosa Red Bull è ridimensionata, è tutto più difficile per tutti, Ferrari compresa. Quindi pazienterei ancora un po’ prima di dire che la Ferrari è una squadra di mediocri. Libero di continuare a pensarla come credi…(comunque quando fai l’uragano sei sempre divertente)

      • Jhon e’ un sanguigno e questo mi piace, ma a volte farebbe bene ad ammettere di aver esagerato. A nessun ferrarista piaceva come andava la Ferrari nelle prime gare, ma era anche lecito aspettare a vedere se le cose si sarebbero potute sistemare. Ed ora sembra che la situazione stia migliorando, visto anche che non c’è un dominatore assoluto come in passato. Che avrebbero dovuto fare i redbulliani ieri? Loro che hanno il genio dalla loro parte.
        Godiamoci questo campionato ed incrociamo le dita. Sarà molto dura, ci sono almeno 4/5 pretendenti al titolo…. Che vinca il migliore

  • La McLaren è probabilmente ancora la vettura piu performante, ma pare che abbia un box tipo quello della Ferrari 2010, gli altri top team sembrano abbastanza allineati come prestazioni in generale, ma noi abbiamo San Fernando che in quanto a costanza di risultati è una garanzia!!! Quindi possiamo davvero sperare!!!!

  • Come dice San Fernando da Oviedo: “facciamo un passo alla volta”.
    Come primo passo non è andata male, adesso attendiamo il passo successivo…..

  • ragazzi mi sembra di aver capito che ulteriori step evolutivi arriveranno a monaco e in canada. correggetemi se sabglio. comunque la macchina oggi mi e’ piaciuta tantissimo, e’ chiaramente un altra macchina rispetto a quella di una corsa fa. su massa meglio non dire nulla, se non mandatelo subito.

  • vi ricordo che a montecarlo conta piu il pilota della macchina e cmq la ferrari è sempre andata forte anche nelle stagioni peggiori come 2009 e 2011 quindi sono fiducioso per le prossime due gare

  • Non so perché… mi è caduto l’occhio sull’ordine d’arrivo, colonna scuderia, leggendolo dal basso:
    HRT, Marussia, Caterham, Caterham, Ferrari…
    L’unica fortuna di Massa è che Montezemolo non è Zamparini!

  • la ferrari ora deve migliorare solo la trazione, e ancora un po la velocità di punta. Poi al resto ci pensa ALONSO.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!